Proemio

 P R O E M I O

Questi brevi cenni storici non hanno la pretesa di imporsi ad alcuno. Sono frutto di sincera devozione alla Vergine e di amore al luogo natio. Sono stati scritti nei pochi ritagli di tempo di cui posso disporre nell'esercizio gravoso della mia professione ed hanno l'intento di glorificare la Vergine Immacolata, di promuoverne ancor di più la devozione nel popolo, perché non cessi, ma si intensifichi il suo materno patrocinio sul paese e sugli abitanti.

Da secoli remoti Curinga fu sotto il presidio dell'Immacolata e le grazie e i portenti elargiti sempre ai devoti fan fede irrefrenabile della degnazione benigna di lei, e dell'entusiasmo per Essa del nostro buon popolo. La gratitudine e virtù necessaria e fattiva nell'umana società: più deve essere sentita verso Dio e verso la gran Madre di Lui. Che se v'ha ragione che debba mostrarsi grata alla Vergine più di ogni altra, questa è proprio la nostra Calabria, terra di forti e un di culla di gran Santi. I santuari della Madonna sono fra noi senza numero, vuol dire che lo slancio del gran cuore Calabrese Verso di Lei è stato unanime e sincero attraverso i secoli per tali ragioni di amorosa riconoscenza quali trovano, pur nei travisamenti popolari,in base certa e nel culto antichissimo di Lei in mezzo a noi, e nei prodigi largamente per segni dove compartiti. Nè Curinga è al di sotto di altri centri popolosi nel culto della Vergine. La devozione verso di Lei, pur in mezzo ai tempi fortunosi che si attraversano cresce ognor più, anzi dirò così si delinea ed afferma in un modo più etico e religioso.

Chi sempre ha mantenuto desta la devozione all'Immacolata è stata ed è presentemente una Congregazione di Fratelli e Sorelle eretta ad immemorabili in Curinga.

Questa Congregazione, attualmente fiorentissima per grate anime verso la Vergine delibera il giorno in seduta plenaria porgere istanza al R.MO Capitolo di San Pietro in Vaticano di Roma perché si degnasse concedere, essendo suo esclusivo privilegio, l'onore della solenne Incoronazione alla vetusta Statua dell'Immacolata, illustre e famosa per tanti prodigi e che religiosamente si conserva e venera nell'Altare Maggiore della Chiesa della Pia Congrega.

In occasione di tale avvenimento il sottoscritto Priore h, raccolto e compilato le presenti notizie e la narrazione di quei prodigi autentici presentati in Roma per ottenere la desiderata Incoronazione.

Curinga lì

Dottor Sebastiano Serrao

Priore della Congregazione