Parole del dialetto Curinghese (40) Da Sconzara a Serviettu

Parole del dialetto Curinghese (40) Da Sconzara a Serviettu
 
SCONZARA                             Disturbare     
Si dice:            No' sconzara u cana chi dorma.
Non disturbare il cane che dorme.
SCORCIATINA                         Graffio
Si dice:            Tanti stuori pe' na scorciatìna.
Tante storie per un graffio.
SCORNUSU                             Vergognoso  
Si dice:            E' nu cotraru scornusu.
E' un ragazzino che ancora si vergogna.
SCORZA                                  Guscio
Si dice:            Chistu è unu chi hava a scorza dura.
Questo è uno che ha la pelle dura.
SCOSTUMATU                       Maleducato  
Si dice:            E' scostumatu cchjiù do' necessariu.
E' maleducato più del necessario.
SCRAPENTARA                       Far scoppiare
Si dice:            Minau a scrapentara u palloni.
Ha tirato così forte da far scoppiare il pallone.
SCRIMA                                  Riga di capelli
Si dice:            Mi siembri Rudy cu a scrima nto mienzu.
Mi sembri Rudy con la scrima in mezzo.
SCRUFHA                                Maiala
Si dice:            Nannuma havìa na scrufha ligata a triccannali.
Mio nanno aveva una scrofa legata a trecanali.
SCULAPASTA                          Scolapasta     
Si dice:            Lu riducìu nu sculapasta.
Lo ha bucherellato come fosse uno scolapasta.
SCUMBINARA                        Scomporre     
Si dice:            Lu vitti scumbinara cu a fhidanzata.
L'ho visto disfare il fidanzamento con la sua ragazza.
SCUMBOGGHJIATA               scoperta        
Si dice:            Era nuda e scumbogghjiata.
Era nuda e scoperta.
SCUORNU                              Scorno
Si dice:            No' porta scuornu pe' chigghu chi fhicia.
Non porta vergogna per quel che ha fatto.
SCURU                                    Buio   
Si dice:            Attentu, ca ti trasa u scuru nta vucca.
 Attento che ti entra il buio in bocca.
SDILLABBRARA                       Rilassare, non più elastico
Si dice:            No la tirara ca si sdillabbra.
Non tirare la maglia che perde l'elasticità.
SDIRRUGGIARA                      Levare la ruggine
Si dice:            S'hava ancora e sdirruggiara.
Si deve ancora adeguare alla cosa.
SDIRRUOJIU                           Rumore stridulo
Si dice:            Si ntisa nu sdirruojiu malu.
Si è sentito un rumore stridulo.
SEGGIA                                   Sedia  
Si dice:            Assettati a chiggha seggia.
Siediti a quella sedia.
SENTIRA                                 Udire  
Si dice:            Stammi a sentìra.
Ascoltami un po'.
SERMIENTI                             Tralci di vite  
Si dice:            Ajiu ancora de vrusciara i sermienti.
Devo ancora bruciare i tralci di vite tolti con la pota.
SERVIETTU                             Salvietta        
Si dice:            A lavoru mi puortu sempe u serviettu.
Al lavoro porto sempre da mangiare.