Parole del dialetto Curinghese (33) Da Parmientu a Piejiu

Parole del dialetto Curinghese
(33) Da Parmientu a Piejiu
 
PARMIENTU                           Palmento      
Si dice:            Aspiettu mu si libara u parmientu.
Aspetto il mio turno per usare il palmento.
PARMU                                  Palmo
Si dice:            Restau cu nu parmu e nasu.
E' rimasto sorpreso, con un palmo di naso.
PARTIRA                                 Partire
Si dice:            Parra sempre de partira e d'emigrara.
Parla sempre di partire, andarsene altrove.
PARU                                      Comodo        
Si dice:            Stai bellu mparu.
Stai ben comodo.
PASSARA                                Passare          
Si dice:            No' ti la fhazzu passara sta vota.
Questa volta non te la faccio passare.
PASSEGGIU                            Passeggio      
Si dice:            Stu passeggiu nc'è sulu la dominica.
Questo passeggiare c'è solo la domenica.
PATRA                                    Padre 
Si dice:            No' rispetta mancu lu patra.
Non ha rispetto nemmeno per il padre.
PATRUNI                                Padrone        
Si dice:            Igghu è patruni e sutta.
Lui comanda a suo piacimento.
PEGGHA                                 Ubriaco, Alticcio       
Si dice:            Havìa na peggha.
Era alticcio fuori misura.
PELLARU                                 Schiaffone     
Si dice:            Ogni tantu nci mina nu pellaru e l'accitta.
Ogni tanto gli da uno schiaffo e lo zittisce.
PENDAGGHJIU                       Pendaglio      
Si dice:            Hai nu bellu pendagghjiu.
Hai un bel ciondolo.
PERCIA                                   Pertica
Si dice:            Sta percia è bona mu cuotuli alivi.
Questa pertica è buona per buttare giù le olive.
PETRUSINU                            Prezzemolo   
Si dice:            Sì nu petrusino de ogni minestra.
Sei come il prezzemolo che si aggiunge in tutte le minestre.
PEZZARIEGGHU                     Pezzettino     
Si dice:            Nta stu pezzariegghu de terra fhazzu tuttu.
In questo fazzoletto di terra coltivo tutto.
PICCHJIU                                Rompiscatole
Si dice:            Diventasti nu picchjiu.
Sei diventato un vero rompiscatole.
PICCHJIUSI                             Seccanti         
Si dice:            Non'immaggini quantu sunu picchjiusi.
Non hai idea di quanto sono seccanti.
PICCIULU                                Piccolo
Si dice:            Si fhicia picciulu, picciulu da pagura.
Si è fatto piccolo piccolo dalla paura.
PICU                                       Piccone          
Si dice:            Si no' studi, ti tocca picu e pala.
Se non studi, ti tocca lavorare di piccone e di vanga.
PIDUCCHJIA                           Pidocchio      
Si dice:            Non'ha sangu, cuomu a piducchjia.
Non ha sangue, come il pidocchio.
PIEJIU                                     Peggio
Si dice:            Piejiu da' menzannotta no' po' venira.
Peggio della mezzanotte non può venire.