Parole del dialetto Curinghese (13) (Crita a Cula)

Parole del dialetto Curinghese e
modi di dire legati alla parola stessa
(13)
 
CRITA                                     Creta, Argilla.
Si dice:            U chianalari è tuttu crita.
Il Piano delle Aie è tutto argilloso.
CRIVU                                     Staccio.          
Si dice:            Giri cuomu u ciciaru a u crivu.
Gironzoli come un cecio dentro uno staccio.
CROSCA                                  Clan - Gruppo.          
Si dice:            Assiemi, fhormati na bella crosca. 
Tutti assieme formate un bel gruppo.
CRUOCCU                              Gancio.          
Si dice:            Povaracciu, s'acconzau cuomu nu cruoccu.
Poveretto, s'è ingobbito come un gancio.
CUCCHJIARA                          Cucchiaio       
Si dice:            I guai do' tiestu i sa sulu a cucchjiara.
I gaui del tegameli conosce solo il mestolo.
CUCCHJIARINA                      Cucchiaino.   
Si dice:            No' nda vò ne' cu a mbrocca e no' cu a cucchjiarina.
Non vuoleprovarci in nessun modo.
CUCCIUNIJIARA                     Adescare       
Si dice:            Si lu cucciunijia e si lu tena caru.
Lo adesca accarezzandolo e tenendolo a bada.
CUCUGGHA                           Grandine.      
Si dice:            Sti cucuggha mi rovinaru a vigna.
Questa grandine ha rovinato l'uva della mia vigna.
CUCUZZA                               Zucca.
Si dice:            'O postu da testa ha na cucuzza vacanti.
Al posto della testa ha una zucca vuota.
CUCUZZUNI                           Testa rasata.
Si dice:            Si tagghjiau i capigghi a cucuzzuni.
Si è fatto rasare i capelli a zero.
CUDIGGHA                             Schiena.         
Si dice:            Mu lu puortu a la casa, mi ruppivi a cudiggha.
Per portarlo a casa mi sono rotto la schiena.
CUGGHURA                           Ciambella.     
Si dice:            A cugghura è miegghjiu da panetta.
La ciambella è meglio di un pane.
CUGNIETTU                            Vaso per conserve    
Si dice:            Mi mangiai li pipi nta u cugniettu.
Ho mangiato peperoni in salamoia.
CUGNU                                   Cuneo.           
Si dice:            U cugnu l'hava buonu.
La raccomandazione è buona.
CULA                                      Scola.
Si dice:            Nci cula u muoccu do' nasu.
Gli scola il mocciolo dal naso.