GIOVAN BATTISTA VONO biografia

GIOVAN BATTISTA VONO

Di modesta famiglia curinghese, nacque il 12 novem­bre 1898.

Crebbe allegro, vivace fra i giochi spensierati dei coetanei.

Insofferente delle costrizioni, diligente a suo modo nel seguire i rudimenti del sapere presso le scuole del paese, fu avviato anche, avendo dimostrato ingegno a- perto e propensione agli studi, a qualche corso supple­mentare di lezioni.

Ma proprio quando ormai l’inclinazione diveniva, o stava per divenire assuefazione, quando già egli pren­deva a gustare il piacere della conoscenza, per le pre­carie condizioni economiche della famiglia veniva av­viato al lavoro di sartoria, per il quale non si riteneva adatto: spirito ribelle, non gli andava di star fermo, costretto al chiuso ed alla monotonia; soffriva per il fatto di essere inutilizzato, anche perché sentiva strug­gente il richiamo della vita all’aria aperta, al movimen­to, ai contatti umani.

La costrizione esplodeva, nel grigiore e nella piat­tezza della vita militare, a Trapani, dove il suo spirito inquieto trovava la via d’uscita (e forse di riscatto) nel verseggiare, nel trasfondere sulla carta la piena dei sen­timenti dell’età giovanile. E’ di quel periodo una serie di sonetti e di composizioni di vario metro che costitui­scono il sostrato sentimental-romantico del giovane so­gnatore.