ANSEL sempre più in alto.

Palla al Centro, si ricomincia.
Una possibile occasione di fuga.
 
Curinga 21-1-2010
La seconda giornata del girone di ritorno propone due partite di cartello (Nuova Limbadi - Petrizzi e Ansel Acconia - Real Pianopoli) che potrebbero alimentare ulteriormente le aspirazioni di Play-Off per alcune squadre e spegnerle per altre.
E' il caso di Ansel Acconia - Real Pianopoli, partita in cui i locali vorranno vendicare la sconfitta subita nel girone di andata quando gli avversari hanno vinto una partita che non avrebbero meritato di vincere. L'Ansel Acconia arriva da un pari ottenuto a Filogaso e riparte da questo per allungare ulteriormente la  striscia di risultati positivi.
Si gioca anche Nuova Limbadi - Petrizzi; una partita che arriva in un momento di buona forma per entrambe le squadre che vorranno rafforzare le loro posizioni Play-Off per potersi mettere al riparo da eventuali sorprese che potrebbero arrivare dalle loro spalle.
Lo Sporting Davoli affronta una Nuova Valle distante "anni luce" in classifica generale. Le squadre sono separati da ben 28 punti per cui, difficilmente i padroni di casa si lasceranno sfuggire questa "possibile occasione di fuga". 
La Serrese ospita una Polisportiva Acconia a corto di morale per ciò che non è stata capace di conquistare domenica scorsa, ma non per questo rinunciataria . E' vero che domenica è stata persa una partita con l'uomo in più a sua favore e con il risultato che a mezz'ora dalla fine la vedeva in vantaggio, ma è vero anche che la squadra non ha mai cessato di lottare vendendo cara la sua pelle prima di cedere le armi.
Potrebbe rientrare in zona Play-Off il Filogaso che, con una più che probabile vittoria a Catanzaro contro la Uesse Catanzaro, potrebbe scavalcare in classifica generale la Nuova Limbadi o la Serrese in caso di una loro sconfitta, perchè queste due squadre la precedono di soli due punti.
Per la Nuova Curinga si ripresenta la ennesima buona occasione per dare conferme a quanto ha ottenuto domenica scorsa quando ha vinto con un vistoso risultato sulla Uesse Catanzaro.
L'Euro Girifalco dovrà difendersi da una Nuova Filadelfia attualmente in ripresa ma, con l'acqua alla gola. Potrebbe essere la forza della disperazione a prevalere sui padroni di casa che però saranno agguerriti per non avere raggiunto ancora una posizione tranquilla di classifica.
Per il Badolato la classifica "piange" per cui dovrà guardarsi da un San Calogero disperato in quanto si ritrova relegato ancora nella ultima posizione Play-Out. La cocente sconfitta subita a Pianopoli sabato scorso, unita alla deludente classifica generale, porteranno i giocatori del Badolato a mettercela tutta pur di conquistare i tre punti in palio.  Bisogna in ogni caso ridare fiducia all'ambiente che, fino ad ora si è ritrovato sistematicamente deluso dalle prestazioni della squadra.
Concludo dicendo che la speranza è che le squadre appartenenti al territorio curinghese escano vittoriose dai loro incontri, così da riconfermare l'Ansel Acconia come squadra anti Sporting Davoli; da ripresentare una Nuova Curinga in netta ripresa, ed infine una Polisportiva Acconia capace di difendere una tranquilla posizione di classifica.
 
Er. Ga.
BIVONGI P.     0 - 1     N. CURINGA
BIVONGI: Spadola 6,5, Furiarlo N. 6,5 (38' st Pistininzi sv),Pisano6(13'stLuca'6,5), Russo P. 6, Gallo 5,5, Foscari 6,5, Papello 5,5, Valenti G. 5,5, Certoma' 6 (13' st russo M. 6), Franco 6,5, Simonetti 6.
In panchina: Verdiglione, Coniglio, Care, Valenti A.
Allenatore: Gallo
NOTE: Recupero: O' pt- 5' st
NUOVA CURINGA: Sorrentino 7,5, Nosdeo 6 (!' st Zerbonia 6), Pettinato 6,5, Schiavello 6,5, Cerra 6, Riga 7, Martinez 6,5, Tarzia 6,5, Olivo 6 (28' st Gigliotti 6,5), Marturanp 6,5, Serratore 6,5.
In panchina: Grandinetti, Sgarrella, Catozza. Allenatore: Maroni
ARBITRO: Vimercati di Cosenza
MARCATORE: al 10'st Riga
 
La Nuova Curinga vince di misura
contro un Bivongi che non demerita
di GIUSEPPE MELIA
 
BIVONGI - Al "Murdolo" si è svolta la gara tra il Bivongi e la Nuova Curinga con quest'ultima che dopo la conquista dell'intera posta in palio ha raggiunto una posizione più consona in classifica che le consente di guardare con più tranquillità al traguardo della salvezza. Anche ieri ci sono state delle assenze molto importanti nelle fila dei locali sia per infortuni che per squalifica. Per circa mezz'ora la gara si trascina senza sussulti degni di nota, infatti la prima azione pericolosa è arrivata proprio al 30' del primo tempo con Gianfranco Valenti, che riceve palla da Furfaro a conclusione di una
galoppata sulla destra di quest'ultimo e costringe Sorrentino ad un intervento in tuffo con deviazione in angolo negando il vantaggio ai locali. Per il resto il primo tempo si conclude senza altri episodi di rilievo.
Nella ripresa, inaspettatamente, gli ospiti passano in vantaggio al 10' con Riga che dopo aver eluso la trappola del fuorigioco ed a conclusione di una prolungata azione batte da posizione favorevole l'incolpevole Spadola. Sulle ali del vantaggio la Nuova Curinga otto minuti dopo ha la possibilità di chiudere definitivamente la gara con Olivo che posizione molto favorevole spedisce inspiegabil-mente sopra la traversa. Al 37' il Bivongi ha un sussulto con Simonetti, saggia la bravura del portiere ospite.
 
Il Quotidiano
 
SERRESE    2  -  1      N. POL. ACCONIA
SERRESE: Viscomi, Lo Bianco, Zaffino, Fortebuono, Lattari, Scidà, Guido, Pisani M., Ghiera (35' st Tassone), Franzè I, (45' st Stumpo N.), Russo.
In panchina: Franzè II, Valente, Pisani G., Randò, Pultrone.
Allenatore: Stumpo A.
NOTE: terreno gelato, temperatura prossima allo 0°. Spettatori: 100 circa. Angoli: 4-4.  Recupero: 0'e 7'
 
NUOVA POL. ACCONIA: Oscuro, Panzarella, Matroianni, Muraca D. Cerminara (26' st Trovato), Muraca G., Romagnolo, ; Landolfi, Cuomo, Garieri, Dell'Aquila (37' st Condoleo). In panchina: Guzzi, Serratore, Molinaro Allenatore: Fioretti
ARBITRO: Massara di Reggio Calabria.
MARCATORI: 5'pt Cuomo (NPA), 18'st Russo(S), 22' st Lo Bianco(S)
 
Categoria girone C. L'undici di Stumpo si impone sull'ostica formazione dell'Acconia
Serrese, successo sofferto
Russo e Lo Bianco ribaltano il risultato dopo il gol a freddo di Cuomo
di MIRKO TASSONE
SERRA SAN BRUNO - Nel freddo gelido del Comunale "La Quercia", nonostante lo svantaggio iniziale, la Serrese riesce ad imporsi al cospetto di una buona N. Accorda. Una gara in salita per la squadra di casa che, al 5', va sotto. Sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Muraca D. Viscomi, respinge grazie alla complicità della traversa, sulla sfera s'avventa Cuomo e mette comodamente in rete. I ragazzi di Stumpo accusano il colpo e corrono qualche rischio di troppo. Nel momento più difficile arriva la reazione. Ghiera prende palla entra in area, ma da posizione favorevole grazia l'estremo difensore ospite. Al 23' i bianco blu ci riprovano con una punizione di Russo sulla quale interviene l'attento Oscuro. Cinque minuti dopo ci prova Fortebuono ma la palla lambisce il palo. Prima del riposo i locali pigiano il piede sull'acceleratore alla ricerca del pari. Al 33' il portiere ospite è ancora una volta protagonista su conclusione ravvicinata di Zaffino. Nella ripresa il canovaccio non cambia, con la Serrese che stringe l'assedio alla fortezza difesa da Oscuro. H primo a provarci è Franzè, ma la palla termina nelle braccia dell'estremo difensore. Al 18' il portiere ospite diventa protagonista in negativo quando, controlla malamente una palla sulla quale si getta un rapace Russo che depone in rete. La Nuova Accorda si chiude, nella speranza di portare a casa almeno un punto. I padroni di casa, dal canto loro, sanno che per sperare nella promozione devono conquistare l'intera posta in palio. Al 22' le speranza biancoblù s'incrociano con un fendente di Lo Bianco che, dal limite, regala ai suoi la rete della vittoria. La reazione degli ospiti è proporzionale alle energie ormai ridotte al lumicino. Tuttavia, al 28' ci provano con Dell' Aquila che impegna severamente Viscomi.
La gara tende a normalizzarsi ed a nulla servono i 7' di recupero decretati dal direttore di gara. In attesa del recupero con il Filadelfia i biancoblù si godono il nono successo stagionale e puntano dritto alla vetta della classifica.
Il Quotidiano
 
 
ANSEL ACCONIA     1 - 0     REAL PIANOPOLI
L'Ansel Acconia continua ad essere l'anti Sporting Davoli.
 
Acconia 24-01-2010 - L'Ansel Acconia ha vinto oggi una difficile partita contro un Real Pianopoli ben messo in campo e costituito da giovani motivati e capaci.
Che la partita fosse difficile era possibile capirlo fin dall'inizio perchè Mister Galioto deve rinunciare a tre pedine, una delle quali (Orlando) fondamentale per il gioco proposto da questa squadra. Trovato e Michienzi partono dalla panchina perchè leggermente acciaccati mentre Orlando è fuori rosa perchè obbligato a scontare una giornata di squalifica per la espulsione racimolata nel finale della partita pareggiata domenica scorsa a Filogaso.
L'Ansel non cambia il suo modulo di gioco, schierando Muraca S. e Colloca difensori esterni,  Frijia e Di Cello S. come coppia centrale,  Morelli, Arcuri e Di Cello L.a centrocampo, ed infine la coppia inedita d'attacco Muraca L. e Vasta.
Un 4-4-2 che ha sempre ripagato e che anche oggi ha dato i suoi frutti soprattutto nel secondo tempo quando i giocatori in campo hanno intensificato le loro azioni di gioco per riuscire ad avere la meglio su una squadra che si è manifestata più tonica di quanto si potesse sospettare.
Un Real Pianopoli fatto di giovani e che trae la sua forza da un buon possesso palla e da tre giocatori di qualità (Talarico, Sereno e Fazio), che costituiscono l'asse portante di questa squadra.

Gli ospiti hanno giocato un primo tempo facendo del possesso palla la loro arma migliore; hanno guadagnato campo, hanno triangolato al meglio ma, Buccaforno non ha mai sentito in pericolo la sua porta, perlomeno nel primo tempo.
L'Ansel Acconia voleva sorprendere da subito gli avversari, infatti ha imbastito due azioni che avrebbero potuto concludersi almeno con una rete. Gli avversari giocano la loro partita prediligendo gli scambi a terra e passaggi laterali, col gioco che si alternava da un lato ad un altro del campo. Un primo tempo combattuto, giocato prevalentemente a centrocampo ma che, tolte le prime azioni pericolose sviluppati nei primi minuti dai giocatori dell'Ansel, non ha entusiasmato come in altre occasioni.  Il secondo tempo l'Ansel è più determinata ma pur diventando più pericolosa in attacco, per i primi venti minuti non riesce a trovare la via della rete. La trova al 25' quando Arcuri si invola sulla sinistra, crossa a centro area dove irrompe Di Cello L. anticipando il portiere Mascaro che segna la rete che vale la partita ed il secondo posto in classifica generale.
La reazione del Real si esaurisce con tiri dalla distanza che terminano inevitabilmente sul fondo. Ci provano anche su tiri piazzati ma nulla di eccessivamente pericoloso per la porta difesa da Buccafurno. Nei minuti finali l'Ansel spreca altre due favorevoli occasioni che avrebbero potuto evitare i patemi d'animo sofferti nei cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara sig. Fiorenza da Locri.
Er. Ga.
ANSEL ACCONIA: Buccafurno, Muraca S., Colloca, Orlando M., Frijia, Di Cello S., Vasta, Morelli, Muraca L., Arcuri,  Di Cello L.
In panchina: Matarazzo, Orlando A., Trovato, Mercuri, Torcasio, Perugino.
Allenatore: Galioto
MARCATORI: 25'st Di Cello L..
REAL PIANOPOLI: Mascaro, Curcio C., Guzzo, Talarico, Scerbo, Sereno, Marotta, Fazio, Gaetano,Isabella, Curcio G.
In Panchina: Grandinetti, Mazzei, Albace, Juliano, Scalese
Allenatore:
ARBITRO: Fiorenza da Locri

 
All'Ansel Acconia basta una rete
Di Cello piega il Real Pianopoli
 
di BRUNO SODARO
 
 ACCONIA - Solo nella ripresa i ragazzi di mister Galioto riescono a segnare e vincere. Una gara equilibrata nel primo tempo e un secondo tempo con leggera prevalenza dei padroni di casa. Le azioni migliori netta ripresa. All'8', per i locali, Isabella su punizione dal limite, sfiora la traversa. Al 14i è Vasta a lambire il palo con un tiro da fuori area su assist di Di Getto L. La rete detta vittoria dell' Ansel, al 25'. Morelli è bravo ad evitare un paio di avversali e passare ad Arcuri. Questi con un traversone pesca in area Di Gello S. che, ferma la sfera e mette in fondo al sacco. Da segnalare l'ottimo arbitraggio del sig. Fiorenza di Locri.

Il Quotidiano
A palle Ferme
Conferme per Nuova Curinga e Ansel Acconia;
La Polisportiva Acconia, nonostante la buona prestazione,
è costretta ancora a soffrire. 
Curinga 25-01-2010 - Alla luce dei risultati maturati sui terreni di gioco, possiamo dire che, a farla da padrone in questa giornata, è stato il fattore campo con sei vittorie per le squadre di casa , solo due vittorie esterne e nessun pareggio.
 La nota positiva deriva dal fatto che una delle due squadre vittoriose fuori casa è la Nuova Curinga che si riconferma con due vittorie consecutive così come aveva fatto ad inizio campionato. L'altra squadra vittoriosa fuori casa è il Filogaso che si porta a ridosso della zona Play-Off con 30 punti in attesa di potere fare il salto di qualità definitivo. La Nuova Curinga, con questa vittoria aggancia, a quota 24 punti in classifica generale il Real Pianopoli, sconfitto di misura ad Acconia riducendo  la distanza dalla zona Play-Off, ancora possibile, visto che ci sono ancora tutti gli scontri diretti da giocare, ad iniziare da domenica prossima quando ospiterà il Filogaso. Continua la marcia vittoriosa delle due squadre di testa (Sporting Davoli e Ansel Acconia) che allungano sul Petrizzi, sconfitto a Limbadi, anch'esso interessato alla testa della classifica.
Vince, soffrendo, anche la Serrese che, dopo essere stata sotto nel risultato,  passa cinicamente in vantaggio conquistando tre punti pesantissimi che la portano a quota 32 punti e, con ancora una partita da recuperare.
 Apparentemente la zona promozione sembra fatta proprio dalle attuali prime cinque squadre di classifica ma, il campionato è lungo e tutto potrebbe ancora succedere.
Per le squadre di coda, in questa giornata non c'è stato nulla da fare perchè sono state tutte sconfitte ad iniziare dalla Polisportiva Acconia per passare poi al San Calogero, sconfitto pesantemente a Badolato, alla Nuova Filadelfia, sconfitta a Girifalco dopo essere stata in vantaggio, per finire con Bivongi, Nuova Valle e Uesse Catanzaro.
 Per questa ultima squadra, non è certo una novità visto che si impegna a mantenere una media altissima di reti subite (51/17 cioè 3 reti subite per ogni partita giocata).
  Preoccupa ciò che è accaduto a Badolato dove sono affiorare le prime proteste violente in campo (Direttore di gara preso a schiaffi con relativa sospensione della partita per ben dieci minuti). Il momento è importante e comincia ad essere decisivo per il futuro delle squadre che si stanno contendendo, assieme alla promozione o retrocessione, anche un buona dose di prestigio calcistico; per intenderci, d'ora in avanti, nessuno si starà più a perdere per cui è necessario non abbassare la guardia contro la violenza.
 Prima di concludere, è bene spendere ancora due parole sull'Ansel Acconia, sulla Nuova Curinga e sulla Polisportiva Acconia squadre che, ci riguardano direttamente.
Per l'Ansel Acconia, per ciò che sta ottenendo e mantenendo nel tempo, non ci sono più termini utili per ringraziarla e contemporaneamente gratificarla perchè, occupare la seconda posizione di classifica a soli due punti dalla capolista Sporting Davoli, non è da poco visto che si tratta pur sempre di una Matricola di categoria.
 Se dalla classifica generale togliamo la sconfitta subita dall'Ansel nello scontro diretto contro la capolista, allora ci accorgiamo che è l'Ansel la squadra che ha meglio fatto ed ottenuto fino ad ora in questo campionato e per questo, da curinghesi, non possiamo che essere orgogliosi e ringraziarla.
Per quanto riguarda la Nuova Curinga è arrivato il momento in cui bisogna cercare di invertire la rotta e cercare con più determinazione ciò che ancora è alla sua portata sia per qualità che per tradizione. A questa squadra si chiede proprio questo, per non vanificare il paziente lavoro fatto fino ad ora dalla  dirigenza e per mantenere quelle promesse che ad inizio campionato erano state fatte.
Per la Polisportiva bisogna dire che deve continuare sulla strada "del lavoro"  perchè, anche se a volte un episodio sembra vanificarlo, bisogna sperare che arriverà il momento in cui saranno gratificati anche dai risultati che, purtroppo stentano per ora ad arrivare.
La qualità delle sue prestazioni porta a pensare che, alla lunga, Mister Fioretti riesca a portare a compimento la sua "missione di salvezza".
 
Er. Ga.
Palla al Centro, si ricomincia.
Giornata di scontri al vertice e
di interessi intrecciati. 
Curinga 28-1-2010
E' il momento clou di questo campionato nel quale hanno avuto modo di distinguersi due matricole Sporting Davoli ed Ansel Acconia che guidano la classifica generale meritatamente mentre hanno contemporaneamente deluso Badolato e Nuova Filadelfia.
La partita più importante è quella che si giocherà tra Petrizzi e Serrese nella quale c'è da stabilire chi delle due potrà dare ancora fastidio alle due squadre di testa nel prosieguo di questo campionato.
 
Si giocheranno Nuova Polisportiva Acconia - Sporting Davoli e San Calogero - Ansel Acconia, due partite dagli interessi intrecciati perchè, in caso di vittoria di entrambe le squadre curinghesi, l'Ansel balzerebbe in testa alla classifica e la Nuova Polisportiva si garantirebbe una più tranquilla posizione di classifica con il San Calogero costretto a patire ulteriormente la sua precaria posizione di classifica.
All'apparenza, sembra insignificante la partita tra Nuova Curinga e Filogaso ma, non lo è per più di un motivo.
Per primo, perchè la Nuova Curinga deve riscattare la sconfitta subita nel girone di andata e per secondo, perchè una sua possibile vittoria frenerebbe la corsa di una diretta concorrente alla ricerca dei Play-off. Proprio perchè trattasi di diretta concorrente, in questo caso, i punti in palio valgono il doppio e la Nuova Curinga necessita proprio di questi punti.
Attenti alla Nuova Limbadi che gioca a Bivongi  e che con una possibile sua vittoria potrebbe fare un salto di qualità e raggiungere posizioni di classifica inattaccabili per tutte le inseguitrici.
Ultima buona occasione per la Nuova Filadelfia che è obbligata a vincere contro il Badolato se vuole alimentare le sue speranze di salvezza.
Vista la classifica generale, il Badolato è una delle squadre che in questo campionato ha trovato grosse difficoltà ad esprimersi al meglio per cui, avanzare in questo momento pretese di vittoria della Nuova Filadelfia, non è reato.
Nessun problema per il Real Pianopoli che dovrà affrontare una Uesse Catanzaro relegata da tempo in fondo alla classifica e certamente retrocessa.
Tra Nuova Valle ed Euro Girifalco ci sono in palio punti da sopravvivenza più utili per gli ospiti per evitare i Play-out che non per la squadra locale che è ormai destinata a sostenerli.
 
Er. Ga.
N.P. ACCONIA    0 - 1    S. C. DAVOLI
NUOVA POLISPORTIVA ACCONIA: Oscuro, Palumbo, Mastroianni, Muraca D, Cerminara, Muraca G, Romagnolo, Landolfi, Cuomo, Garieri (32' st Percia Montani), Dell'Aquila.
In panchina: Guzzi, Trovato, Serrature, De Pace, Catanzaro, Piraino.
Allenatore: Fioretti
NOTE: Ammoniti: Muraca D, (NPA); Parisi, Fiorenza (D). Espulso Landolfi (NPA). Recupero l'pt, 7'st
SPORTING CLUB DAVOLI: Chiefari, Squillacioti, Caporale L, Filato L, Gangale, Voci, Bellocci (43' st Cosentino), Parisi (10' st Papaleo), Caporale D, Fiorenza, Gualtieri (28' st Corasaniti G).
In panchina: Corasaniti E, Maiolo, Viscomi, Castano.
Allenatore: Pilato R.
ARBITRO: Cuciamo di Cosenza
MARCATORE: 14' st Fiorenza
Davoli spietato
 
La capolista passa ad Accorda
di FAUSTO VARANO '
 
ACCONIA - Pur soffrendo la voglia di rivalsa dei padroni di casa, lo Sporting Davoli riesce a portare a casa tre punti preziosissimi dal Comunale di Acconia. Con una tattica accorta gli uomini di Pilato tengono a freno i padroni di casa che, alla fine, hanno il tempo di lamentarsi per un gol annullato ed un presunto rigore non concesso. Mister Fioretti, al triplice fischio, è scappato via, mentre gli addetti ai lavori sussurravano di possibili cambi alla guida tecnica per la compagine tirrenica. Tre punti fondamentali per la compagine del presidente Franco verso il dichiarato traguardo della Promozione.
Il Quotidiano
NUOVA CURINGA    3 - 1     FILOGASO
NUOVA CURINGA: Sorrentino, Sgarrella (39' pt Nosdeo), Pettinato, Schiavello (28' st Martinez), Cerra, Camillò, Riga, Tarzia, Olivo, Maturano (22' st Gigliotti), Zerbonia.
In panchina: Grandinetti, Corrado, Catozzo, Serratore. Allenatore: Barone
NOTE: Espulsi: al l9'pt l'allenatore Bruni, 11' st Pannace (F), a fine gara Arone e Teti (F), per proteste.
Ammoniti: Schiavello, Riga, Pettinato, Camillò (N) e Imeneo, Sisi, La Neve (F). Angoli 3 a 5.
FILOGASO: Vallone, Barba (5' st Arona), Galati, Pannace, Carnevale, Sisi, Augurusa (8' st Caputo), Imeneo, La Neve, Ruga (23' st Condelio), Vallone R.
In panchina: Arone, Teti, Valletto, F., Liberto.
Allenatore: Bruni
ARBITRO: Natale Bruno di Rossano
MARCATORI: l' pt Maturano (rig.) (N), 2' st Pettinato (N), 36' st Zerbonia (N), 43' st Arona (F)
 
La Nuova Curinga batte il Filogaso
tra espulsioni e proteste
 
di BRUNO SODARO
 CURINGA - Terza vittoria di fila per la Nuova Curinga che le consente di aspirare ad un posto nella griglia dei play-off.
Al primo minuto, i padroni di casa si portano in vantaggio su rigore.
Maturano tira e il portiere para. L'arbitro fa ripetere, per un giocatore ospite in area.
La seconda volta realizza.
Nella ripresa, al 2' il raddoppio. Pettinato con un colpo di testa, raccoglie un assist di Maturano.
Zerbonia, al 36', fa tris con un tiro da fuori area.
Per il Filogaso è Arona a mettere in fondo al sacco.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
CALOGERO    2 - 0    ANSEL A.
SAN CALOGERO: Prestia L., Mazzeo, Pontoriero A. (1' st Prestia F.), Galati, Marasco, Vicari (28' st Pontoriero G.), Mazzitelli, Lo Gatto, Monteleone S., Monteleone L. Monteleone A. (20' st Ventrici F.)
In panchina: Ferrazzo, Prestia S.
Allenatore: Romano
MARCATORI: 30'pt Monteleone S., 18' st Mazzitelli
ANSEL ACCONIA: Buccafurno (18' st Matarazzo), Orlando A., Muraca, Michienzi (20' st Vasta D.), Frijia, Di Cello S., Di Cello L., Orlando M., Orlando C., Arcuri (1' st Morelli). In panchina: Mercuri, Trovato F., Torcasio, Allenatore: Galioto
ARBITRO: Catanoso di Reggio Calabria
NOTE: espulso al 22' st Mazzitelli (SC) per doppia ammonizione
Il San Calogero
centra l'impresa
Ansel, un ko che fa volare il Davoli
 
SAN CALOGERO - Il San Calogero coglie un risultato di prestigio contro l'Ansel Acconcia che, con la sconfitta di ieri, perde terreno nei confronti del Davoli capolista. L'Ansel si presenta in dieci per mancanza di un fuori quota. L'Ansel si rende pericoloso al 10' con un pallonetto di Arcuri che sfrutta un errore difensivo di Mazzeo, ma non centra lo specchio della porta, il San Calogero tenta di approfittare della superiorità numerica con Mazzitelli e Galati. Il gol, però, arriva soltanto al 30' pt con Simone Monteleone che al volo trasforma uno spunto di Mazzitelli. Al 40' ci prova Lo Gatto, ma tira fuori. Al 44' una mischia in area dell'Ansel provoca un batti e ribatti che non sortisce effetti.
Il gol del raddoppio del San Calogero arriva al 18' con Mazzitelli da fuori area che centra il sette: nell'occasione Buccafurno si butta in ritardo, picchia la testa sul palo ed è costretto ad uscire. L'Ansel cerca di reagire al 30' con Arcuri ed al 35' con Carlo Orlando, ma Prestia si supera in entrambe le occasioni. Al 36' Simone Monteleone chiama alla parata Matarazzo. Al 44' Morelli centra la traversa su rovesciata. Sette i minuti di recupero, ma il risultato non si schioda dal 2-0 per i padroni di casa.
Il Quotidiano
 
 A palle Ferme
Nella giornata in cui cade l’Ansel Acconia,
riprende quota la Nuova Curinga e
precipita nell’ultima posizione Play-Out la Polisportiva Acconia.
 
Curinga 2-02-2010
Nella giornata in cui cade l’Ansel Acconia riprende quota la Nuova Curinga e precipita nell’ultima posizione Play-Out la Polisportiva Acconia.
Continua a vincere lo Sporting Davoli anche se in modo spietato contro la Polisportiva Acconia che non ha pensato a difendersi ma ha anche giocato le sue carte sperando di portare a casa i tre punti in palio.
 
E’ stata solo sfortunata perché la cronaca racconta di una rete “regolare”(?) annullata e di un rigore non concesso dal direttore di gara. Il più infuriato di tutti è stato l’Allenatore Fioretti che, ancora una volta vede vanificarsi il suo lavoro per la mancanza di cattiveria e cinismo, ingredienti utili per portare a casa risultati utili,  da parte dei suoi giocatori.
 
Perde l’Ansel Acconia a San Calogero, in dieci contro undici per la mancanza di un fuoriquota. Inaudito.
Ad una squadra grintosa come quella del San Calogero, non si può regalare un giocatore in più, soprattutto in questo periodo quando la squadra sta attraversando un ottimo periodo di forma.
Il 2-0 subito coincide, per fortuna con il pari tra Petrizzi e Serrese, per cui l’Ansel conserva ancora la sua seconda posizione di classifica mantenendo ben sette punti di vantaggio sul Filogaso, ultima squadra che potrebbe insidiare la sua posizione Play-Off.
Dopo la vittoria ottenuta dalla Nuova Curinga proprio sul Filogaso, non le è proibito sperare ancora in una posizione Play-Off perché, distante da essa solo cinque punti. E’ vero che le squadre che la precedono si chiamano Ansel Acconia, Petrizzi, Serrese e Nuova Limbadi ma, è vero anche che se questa squadra fatta di uomini di qualità,infila la strada giusta, diventa poi difficile fermarla.  Le tre vittorie consecutive le hanno restituito quel morale che avevano smarrito durante il girone di andata, ora, bisogna semplicemente cercare la continuità nei risultati, a partire proprio da domenica prossima quando la squadra andrà a fare visita ad una delle dirette concorrenti , Nuova Limbadi.
Il Badolato è riuscito a conquistare un punto prezioso a Filadelfia contro la squadra locale che, ancora una volta non ha saputo sfruttare la sua bella prestazione per conquistare i tre punti in palio. Un assalto alla difesa ospite che ha fruttato solo la rete del pareggio ma che doveva e poteva sortire in una vittoria scaccia crisi.
Pari anche tra Nuova Valle ed Euro Girifalco con la squadra locale beffata al 47’ del secondo tempo, subendo la rete del pareggio con un giocatore entrato in campo solo dieci minuti prima. E’, evidentemente l’annata no della Nuova Valle visti che fino ad ora, è riuscita a vincere solo una partita su diciotto giocate.
Il colpo della giornata lo ha compiuto il Bivongi che batte per 4-3 la più quotata squadra della Nuova Limbadi. Un risultato che ha visto gli ospiti in vantaggio per ben due volte ma che al quarantacinquesimo si ritrova sotto di due reti. Solo al 50’ il Limbadi riesce ad accorciare le distanze fissando il risultato finale sul definitivo 4-3.
Una ultima nota sul Real Pianopoli che vince 4-0 sulla Uesse Catanzaro e che, come squadra più giovane del campionato, mantiene viva l’ aspirazione della conquista dei Play-Off, pari merito con la Nuova Curinga.
Er. Ga.
Palla al Centro, si ricomincia.
Ora ci attende
una domenica di fuoco.
 
Curinga 4-2-2010
Ed ora ci attende una domenica di fuoco con scontri da vertice e, testa-coda di assestamento.
Un anticipo da brividi tra  Sporting Davoli e Petrizzi, e due partite utili per capire meglio se la promozione è una questione da giocarsi tra le prime attuali cinque squadre in classifica oppure ci sono ancora margini di recupero per le squadre che si trovano a ridosso delle prime. 
A questo ultimo treno, potrebbe agganciarsi anche la Nuova Curinga  che farà visita alla Nuova Limbadi proprio con l’idea di vendere cara la pelle e di conquistare quei tre punti che, nel girone di andata gli sono sfuggiti.
Lo stato di forma per i curinghesi è ottimale, c’è la qualità e la voglia di riemergere per cui, aspettiamoci da questa partita qualcosa di buono.
La Nuova Polisportiva Acconia si gioca le sue carte a Girifalco, con la speranza di potere anch’essa fare risultato e riemergere dalla quella posizione che la coinvolge nella zona Play-Out. Non sarà facile ma, bisogna almeno provarci anche perché, gli avversari, non sono di quelli irresistibili.
Facile per Badolato, Serrese e San Calogero che affrontano rispettivamente Nuova Valle, Bivongi e Uesse Catanzaro.
Chi rischia di più, è la Serrese visto che il Bivongi, ha compiuto proprio domenica scorsa l’impresa della giornata. Ha battuto infatti la Nuova Limbadi in un incontro combattuto allo spasimo ma che alla fine li ha visti vincitori.
Per ultimo il derby Ansel Acconia Nuova Filadelfia. Una partita che sulla carta prescinde da ogni logica ma che in pratica, per la posizione occupata in classifica, costringe i padroni di casa alla vittoria.
Rivalità, prestigio, posizione di classifica, riscatti, agonismi ecc.; gli ingredienti ci sono tutti per dar luogo ad una partita che possa essere divertente e gioiosa in tutti i suoi aspetti.  Diciamo sportivamente  “vinca il migliore” ma, non ce ne vogliano i tifosi ospiti se le nostre convinzioni sono quelle che vedono ampiamente favoriti gli uomini di Mister Galioto e del Presidente Sebastiano Trovato.
Er. Ga.
C. LIMBADI     2 - 2     N. CURINGA
NUOVA CALCIO LIMBADI: Graci, Mercuri, Cuiuli, Ascone P. (1' st Desiderato), La Malfa, Corsaro, Catalano, Pellicari, Corsi (30' st Miserino), Di Siena, D'Aloi (20' pt Valerioti). In panchina: Po, Caparra, Castagna. Allenatore: Di Mundo - Tripaldi
ARBITRO: Belligerante di Locri
NUOVA CURINGA: Nazzareno, Pettinato, Paonessa, Camillò, Cerra, Catozza, Schiavello, Martinez, Olivo, Serratore, Nosdeo.
In panchina: Fragalà, Tarzia, Grandinetti, Cesari, Gigliotti, Currado, Marturano. Allenatore: Barone
MARCATORI: 15' pt Olivo (NC), 10' st Corsi (L), 25' st Cuiuli (L), 45' st Pettinato (rig.) (NC)
 
Limbadi, un pari che sa di beffa
Il Curinga si salva su rigore
 
LIMBADI - 7-02-2010 - Un pareggio che sa di beffa per la Nuova Calcio Limbadi, raggiunta al novantesimo su un calcio di rigore contestato vivacemente e dopo aver impresso il proprio marchio sulla gara per quasi tutti i novanta minuti di gioco. La buona prova dei ragazzi di Di Mundo e Tripaldi alla fine non porta i tre punti; a tutto vantaggio degli ospiti del Curinga, che colgono un punto importantissimo per la loro classifica su un campo ostico e reso molle dalla pioggia dei giorni scorsi.
n Limbadi comincia con il piglio giusto, ma è il Curinga a passare al 15': Graci non trattiene una conclusione da fuori, la palla viene rallentata da una pozzanghera ed Olivo è lesto a metterla alle spalle del numero uno di casa. Il Curinga difende il vantaggio, né Corsi né Di Siena riescono a sfruttare le occasioni avute. Nella ripresa entra Desiderato ed il Limbadi cambia volto. Prima arriva il pareggio con Corsi al 10'st che taglia su assist di Cuiuli e supera il portiere a tu per tu. Il raddoppio arriva al 25': Cuiuli di sinistro sfrutta un assist di Corsaro su calcio piazzato, il Limbadi si rende pericoloso in contropiede, ma cade nella trappola del fuorigioco, in verità fischiato con troppa leggerezza almeno in un paio di occasioni. Ma le proteste dei locali salgono di intensità quando al 45' per un presunto atterramento di Olivo l'arbitro concede il rigore. Pettinato trasforma ed il Curinga pareggia.
fr.cat.
Il Quotidiano
 
Ansel Acconia    3 - 2    Nuova Filadelfia
Ansel Acconia:  Matarazzo, Muraca S., Colloca, Orlando M., Frijia, Trovato F., Muraca L., Di Cello L., Vasta, Orlando C., Michienzi
In panchina: Buccafurno, Di Cello S.,  Arcuri,   Torcasio, Scopelliti.
Allenatore: Galioto
ARBITRO: Sorrenti di Taurianova
NOTE: espulso al 28' p.t. Raffa (NF)
Nuova Filadelfia: Simonetti F. 91, Casalinuovo,  Curello S., Arietta, Raffa, Curello P., Montauro, Nosdeo, Caruso, Somonetti F. 89, Catanzaro,
In panchina: Michienzi, Bartucca, Lentini, Grande, Servello, Conidi, Butruce.
Allenatore: Alessandro
Marcatori: 14' p. t. , 28' s. t. Caruso(NF); 38' p.t. Vasta 38' s.t. Arcuri, 42's. t. Di Cello S.
 
 
L'Ansel, per due volte in svantaggio, recupera e, alla fine
riesce a portare a casa i tre punti
 
Acconia 7-2-2010 -
La Nuova Filadelfia , per quello che ha fatto vedere oggi sul terreno di gioco di Acconia, non avrebbe meritato di perdere la partita. Purtroppo, quando l'arbitro decide di diventare protagonista, ci riesce fino in fondo ed oggi, nemmeno la presenza contemporanea di due commissari di campo lo fanno desistere dal suo operare che, alla fine, con i suoi errori macroscopici e sviste madornali, ha condizionato la partita, i giocatori in campo ed il risultato lasciando delusi un po' tutti.
Che la partita fosse sentita da entrambe le parti era da aspettarselo, anche perchè si trattava di un derby e come tale non facile da gestire. Si lottava per la conquista di tre punti importanti sia per l'Ansel, che poteva riavvicinarsi alla capolista Sporting Davoli fermata nell'anticipo di ieri sul risultato di parità (1-1) dal Petrizzi, sia per la Nuova Filadelfia che si trova coinvolta nella zona Play-Out e dalla quale, nonostante le buone prestazioni, non riesce ancora ad uscire.
L'Ansel è in formazione rimaneggiata, con Morelli infortunato ed Arcuri che parte dalla panchina, per sola precauzione. Mister Galioto si affida a Michienzi e Di Cello Luca  per il centrocampo, e alla coppia  Orlando - Vasta in attacco.  Conferma Frijia al centro della difesa ed affida la regia difensiva all'esperto Francesco Trovato, non ancora al meglio della condizione per l'infortunio che lo ha tenuto fuori dai campi di gioco per lungo tempo.
La Nuova Filadelfia, dopo le buone prestazioni sostenute contro lo Sporting Davoli, a Girifalco e contro il Badolato, scende in campo sperando di ottenere frutti migliori ma, questa volta, sulla sua strada non ha trovato solo gli avversari ma anche un direttore di gara che la ha penalizzata più del dovuto. In poche parole, ha  giocato più il direttore di gara che non le squadre scese in campo.
La cronaca vede in vantaggio gli ospiti dopo appena 14 minuti di gioco quando, sugli sviluppi di un calcio d'angolo,  Caruso, in mischia, spinge la palla in rete per il primo vantaggio.
Il pari per l'Ansel arriva su un altro calcio d'angolo (inesistente) che l'arbitro concede e che i locali sfruttano con Vasta che ribattere in rete una corta respinta della difesa.
Il nervosismo impera in campo e i giocatori ospiti non perdono occasione per contestare l'arbitro anche quando questo ha ragione.
A fare le spese di questo stato di nervosismo è Raffa che, al 28' viene espulso per fallo da dietro commesso su Orlando che rimane per lungo tempo a terra dolorante.
In dieci contro undici i giocatori ospiti vendono ancora cara la pelle, ed infatti hanno ancora la forza di  riportarsi in vantaggio con il solito Caruso che sfrutta una banale indecisione difensiva. Gli ospiti potrebbero portarsi addirittura sul 3-1 se l'arbitro avesse concesso loro un rigore che, ai più, è apparso sacrosanto. Succede invece  quello che meno ti aspetti. Nel momento in cui sembra tutto delineato, Mister Galioto lancia in mischia Arcuri che lo ripaga dopo appena cinque minuti , segnando la rete del 2-2.
Il terreno pesante ha affaticato i giocatori ma non ha impedito agli stessi di ricercare la rete della vittoria sia per l'una che per l'altra squadra, lottando fino alla fine della partita. La spunta alla fine l'Ansel ch, in un batti e ribatti, riesce a trovare la rete della vittoria, con Di Cello S. che spinge in rete , in  mischia, la palla del definitivo 3-2. 
Rabbia, rammarico per  i giocatori e la dirigenza della Nuova Filadelfia che, ancora una volta, nonostante una ottima prestazione, si ritrovano a rientrare senza un nulla di fatto.
 
Er. Ga.
 
1^- Categoria girone C. Tanti gol ad Acconia. Quella decisiva porta la firma di S. Di Cello
Ansel, il Davoli è ora più vicino
I ragazzi di Galioto vincono una gara giocata alla pari con la N. Filadelfia
 
di BRUNO SODARO
ACCONIA  7-2-2010 - Vincono i padroni di casa dopo una gara giocata nervosamente, e con un direttore di gara in giornata no. Un espulso ingiustamente per il Filadelfia e undici ammoniti.
La cronaca delle reti. Caruso, al 14' pt, porta in vantaggio gli ospiti, in mezza rovesciata. L'azione da angolo battuto da Curello P. con assist di testa di Nosdeo. Vasta al 35' pt pareggia per i locali, di testa, raccogliendo da corner.
Nella ripresa, i ragazzi di mister Alessandro, raddoppiano al 27'. E' ancora Caruso,
da limite area. Subito dopo uno scontro fra Orlando C. e Raffa, è punito dall'arbitro con l'espulsione del giocatore ospite. Animi che si riscaldano.
Al 32' st il pareggio dei padroni di casa con Arcuri che riprende una ribattuta del palo, su tirò di Vasta. La rete della vittoria al 38' st. Di Cello S. si libera di un paio di avversari e sull'uscita di Michienzi, lo batte inesorabilmente.
Per quello che si è visto in campo, il pareggio sarebbe stato più giusto. Ai padroni di casa il merito di aver creduto fino alla fine alla possibilità di incassare i tre punti
Il Quotidiano
EURO GIRIFALCO    1 - 0    NUOVA POL. ACCONIA
EURO GIRIFALCO: Stranieri, Catalano, Ferraina (9' st Caruso), Bernaschino (42' st Burdino), Palaia A., Signorello, Verre, Migliazza, Pingitore, Palaia Al., Marinaro (36' st Giampà).
In panchina: Gallucci, Gonidi, Sgrò.
Allenatore: Cristofaro
NOTE: Ammoniti: Palaia A., Marinaro e
Caruso (EG); Trovato R. e Garieri (NPA)
NUOVA POL. ACCONIA: Oscuro, Parzarella, Mastroianni, Piraino (20' pt Condoleo), Cerminara, Muraca, Romagnuolo, Trovato R., Cuomo, Perciamontani, Dell'Aquila (37' pt Garieri).
In panchina: Guzzi, Trovato V., Serratore, Carchedi,
MARCATORE: 7' pt Marinaro
L'Euro Girifalco vince di misura
Nuova Pol. Acconia, gara anonima
 
GIRIFALCO - Sotto una pioggia costante e su un campo molto pesante, l'Euro Girifalco vince di misura sulla Nuova Pol. Acconia. Un risultato che poteva essere senza dubbio più largo, viste le numerose occasioni costruite dagli uomini di mister Cristofaro e non concretizzate.
I padroni di casa dimostrano sin dalle prime battute di essere più in palla e passano dopo appena sette minuti. Bella azione sulla fascia destra sull'asse Verre - Migliazza-  Bemaschino, con quest'ultimo che, dalla linea di fondo, mette al centro un'invitante palla raccolta al volo da Marinaro che con un bel tiro trafigge l'incolpevole Oscuro.
Gli ospiti sembrano accusare il colpo e continuano a subire. L'Euro Girifalco sfiora più volte il raddoppio, con Verre, trovatesi a tu per tu con il. portiere avversario e fermato per un dubbio fuorigioco, e con Migliazza, il cui tiro va a fare la barba al palo.
E' proprio Migliazza ad avere, al 1'del secondo tempo, l'occasione più clamorosa: il suo tiro viene ribattuto sulla linea di porta dal difensore ospite Cerminara, con il portiere Oscuro ormai superato.
La compagine casalinga riesce così a gestire con facilità il vantaggio e la partita termina con tre punti decisamente meritati.
a.t.
Il Quotidiano