Si ricomincia. Tra mille polemiche e malcontenti generali,

A palle Ferme e ...
a "Fari spenti".
 
Curinga 17-11-2009
Il titolo non vuole essere una provocazione verso l'Amministrazione Comunale per i fatti successi la scorsa settimana  ad Acconia per i quali, la Stampa locale, ha già dato ampia descrizione.
 Vuole semplicemente richiamare l'attenzione su tutta la nostra stima e solidarietà verso il Pres. Trovato Sebastiano, Dirigente massimo dell'Ansel Acconia che, si merita sia la Stima che, la Solidarietà.
Dopo questo inciso, passiamo ai fatti tecnici che la nona giornata di campionato ci ha propinato.
Nonostante i "Fari spenti", l'Ansel Acconia va, ed ottiene il suo settimo risultato utile consecutivo, ottenuto tra l'altro, contro una squadra forte e determinata che, della grinta, ha fatto il suo punto di forza per portarsi a casa un punto.
Peccato per il pari ma, complimenti per tutto quello che la squadra sta costruendo sia in termini di risultati che in termini di correttezza sportiva.
Inarrestabile sembra il Filogaso che, regolando il Petrizzi per uno a zero, ottiene la sua quinta vittoria consecutiva isolandosi da sola in testa alla classifica generale.
E' stata la giornata del "Risveglio" per il Badolato, per la Nuova Curinga, per l'Euro Girifalco e finanche per la Uesse Catanzaro che gusta per la prima volta il sapore dei tre punti.
Il Badolato, con difficoltà mette in ginocchio la Serrese vincendo la gara solo all'ultimo minuto della stessa e, dietro furibonde contestazione degli ospiti che inveiscono sia contro il direttore di gara che contro la Lega per non avere mandato a dirigere l'importante gara una persona esperta e competente.
Spesso infatti la Lega si affida a persone che poco sanno di regole sportive e spesso, ne provocano contestazioni tali che, rischiano di degenerare.
Stravince, a Filadelfia la Nuova Curinga, risalendo la classifica generale e ponendosi in attesa di risalire ulteriormente sperando nel recupero contro lo Sporting Davoli che dovrà sostenere a Curinga.
Vince l'Euro Girifalco per uno a zero segnando la sua rete al 47' del s.t. contro un buon  Sporting Davoli che, alla fine, dopo una buona partita disputata, si ritrova con le "Pive ne sacco".
Exploit della Uesse Catanzaro che finalmente, contro il Bivongi, vince la sua prima partita in questo campionato. Era ora.
Il Real Pianopoli, comincia a fare paura per la sua continuità di risultati. Questa volta è toccato alla Polisportiva Acconia cedere l'onore delle armi per un rigore concesso per un contrasto in area, con eccessiva superficialità dal direttore di gara. Peccato.
Infine, il San Calogero, dopo due vittorie consecutive, non riesce ad andare oltre il pari contro una vivace Nuova Valle.
La "Nona", è stata una giornata in cui la sola Nuova Curinga riesce a fare risultato pieno fuori casa; per il resto, tranne due partite finite in parità, le altre sono state tutte ad appannaggio delle squadre di casa.
 
Er. Ga.
 
Palla al Centro, si ricomincia.
Tra mille polemiche, malcontenti generali,
notifiche inaudite ed animi tesi.
 
Curinga 18-11-2009
Tra mille polemiche, malcontenti generali, notifiche inaudite ed animi tesi, si riprende a giocare senza sapere però quale sarà il futuro delle società sportive curinghesi, che tanto danno in termini di spettacolo alla popolazione di Curinga ma che tanto subiscono dalla amministrazione comunale insensibile alle difficoltà che le varie dirigenze sono costrette ad affrontare giorno per giorno.
I fatti, sono ormai a conoscenza di tutti e, tutti sanno delle scazzottate e delle liti che si sono verificate per "una accensione di fari in campo". Di fronte a queste cose, non si può rimanere indifferenti e non si può  non parlare delle prese di posizione spropositate; per ora, dedichiamoci all'aspetto tecnico che offre la decima giornata di campionato ma con l'intento di ritornare a breve su questo argomento cercando di capire meglio i fatti, le prese di posizione e, le ultime imposizioni fatte pervenire alle singole società attraverso "notifiche" ad personam.
Sarà fatto non appena i dati a nostra disposizione saranno completi e certi perchè, non vogliamo, ancora una volta, passare per "disinformati".
Limitiamoci quindi agli aspetti tecnici che la decima giornata di campionato ci propone.
Si riparte da una situazione di classifica che vede isolato in testa, il Filogaso, seguito a soli due punti dall'Ansel Acconia e con ben otto squadre che inseguono e che sono racchiuse in soli quattro punti.
La decima propone come partita di cartello (Serrese - Ansel Acconia) , una partita tosta tra squadre toste che può, da una parte confermare l'Ansel come squadra da battere e dall'altra riproporre la Serrese come squadra protagonista tra le protagoniste.
Facile, o relativamente facile la partita che il Filogaso dovrà sostenere a Bivongi contro la squadra locale che è reduce da una clamorosa sconfitta subita ad opera dell'ultima della classe (Uesse Catanzaro).
Scontro alla "pari" tra Nuova Curinga ed Euro Girifalco, con la squadra locale che vorrà dare continuità alle sue buone prestazioni e, soprattutto alle vittorie che fanno classifica e morale contemporaneamente.
L'Euro Girifalco non vorrà fare da comparsa per cui, è da pronosticare una partita combattuta e nel contempo difficile.
Anticipata a sabato, una seconda partita di cartello che si giocherà a Davoli, tra la squadra locale e il Badolato ancora a corto di punti e di risultati. Anche questa è una partita che si gioca alla pari perchè, appaiate in classifica a quota 14 ma, le rivalità sono tali che ci inducono ad  escludere un eventuale pareggio finale perchè entrambe perseguono aspirazioni di promozione .
Scontro di vertice è da considerare anche Petrizzi - Real Pianopoli, separate in classifica generale da un solo punto e che, per questo, i locali vorranno portare a compimento l'operazione di sorpasso.
La Polisportiva Acconia si trova ad affrontare invece, l'operazione "aggancio" nella partita che sosterrà contro il San Calogero che la precede proprio di tre punti, tanti quanti sono quelli posti in palio. Il momento per i locali è quello propizio per cui, non può farsi sfuggire questa ghiotta occasione per allontanarsi dalla zona pericolosa della retrocessione.
Buona occasione anche per la Nuova Limbadi che affronterà una rinfrancata Uesse Catanzaro che però non ha dimostrato fino ad ora grandi resistenze agli avversari di turno.
Dispiace dirlo ma, la Nuova Filadelfia si trova ad affrontare una partita da fondo classifica in uno scontro diretto, contro la Nuova Valle. Purtroppo, è di poca entità la forza dimostrata fino ad ora dai giocatori della Nuova Filadelfia ma, la squadra possiede un riconosciuto orgoglio che può tirarla fuori dalla zona di retrocessione. I suoi sette punti in classifica sono troppo pochi a confronto dei ventidue del Filogaso, per cui dovrà fare di necessità virtù se vuole allontanarsi dall'orlo del baratro su cui attualmente si trova.
Da cugini, gli auguriamo una immediata ripresa di posizioni più prestigiose di classifica che, certamente saprà riconquistare.
 
Er. Ga.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
  1. CURINGA  2 - 2   E. GIRIFALCO
 
NUOVA CURINGA: Sorrentino, Currado, Pettinato, Schiavello (1' st Grandinetti G.), Cerra, Paonessa, Martinez, Tuoto (26' st Camillò), Zerbonia, Maturano, Serratore (32' st Gigliotti).
In panchina: Grandinetti F., Nosdeo, Catozzo, Riga.
Allenatore: Spina
NOTE: espulso al 26' st De Filippo (EG) per fallo su Zerbonia.
Ammoniti: Palaia, Catalano R. e CareUo del (EG). Angoli 8 a 3 per la N.C
 
EURO GIRIFALCO: Stranieri, Carello(12' st CatalanoF.), Ferraina, De Filippo, Marinaro(22'st Giampà), Signorello, Verre, Catalano R. (22' st Conidi), Bernaschino, Caruso, Palaia.
In panchina: Strumbo, Ziparo.
Allenatore: Cristofaro.
ARBITRO: Merenda di Reggio Calabria. MARCATORI: 32' pt Zerbonia (NC), 35' pt Caruso (EG), 26' st Martinez (NC), 43' st Ferraina (EG).
 
Emozioni e nervosismo tra Curinga e Girifalco
di BRUNO SODARO
 
 
FILADELFIA 22-11-2009 - Alla mezz'ora Zerbonia sblocca il risultato e porta in vantaggio i locali.
Al 35' lungo rinvio di Sorrentino, la sfera finisce a Caruso che batte il portiere di casa.
Nella ripresa, dopo una spettacolare parata di Sorrentino i locali si riportano in vantaggio con Martinez che segna in rovesciata.
Nell'occasione scoppia una piccola rissa ed a farne le spese è De Filippo, il gol del 2-2 al 43'con un tiro da fuori area di Ferraina.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SERRESE   1 - 1   Ansel ACCONIA
SERRESE: Franzé I 6,5 Lo Bianco 6,5 Valente 6,5, Zaffino B. 6, Poltrone 7, Scidà 6,5 Randò 6, Zaffino L. 7,5, Ghiera 6 (27' st Sgrò sv), Franzé II 6, Zaffino C. 6 .
In panchina: Tucci, Pisani G, Caridà, Slim.
Allenatore : Stumpo
MARCATORI: 2' st Franzé (S)rig, 33' st Morelli (A)
Angoli 5-3. Rec. pt 1'e 4' st.
Ammoniti: Michienzi (A), Vasta (A), Morelli (A), Zaffino L. (S), Zaffino B. (S), Zaffino C.(S)
 
  1. ACCONIA: Buccafurno 6, Mercuri 5,5, Colloca 6, Michienzi 6 (13' st. Orlando 6,5), Muraca S. 6, Di Cello S. 6,5, Perugino 6 (13' st Muraca L. sv) Morelli 7,5, Vasta 6,5, Arcuri 6,5, Di Cello L.5,5.
In panchina: Matarazzo, Molinaro, Torcasio, Allenatore: Galioti
ARBITRO-. Montesanti di Lamezia T.
 
I locali risentono dell'assenza di sei titolari e non concretizzano
Tra Serrese e Acconia è parità
dì MIRKO TASSONE
SERRA SAN BRUNO 22-11-2009 - Una Serrese rimaneggiata a causa della scure del giudice sportivo sfiora il colpaccio con la vice capolista Ansel Acconia. Priva di sei titolari, la compagine di Stumpo gioca a viso aperto dimostrando la grinta e la determinazione dei giorni migliori. Buona la prova degli ospiti che avrebbero potuto portare a casa i tre punti. Parte bene la squadra di casa. A17'da posizione defilata Zaffino scaglia un fendente e costringe Buccafurno a rifugiarsi in angolo. La replica dei ragazzi di Galioti arriva al 15', quando Arcuri manda fuori causa Franzè, ma la palla termina di poco a lato. Tre minuti dopo il numero dieci dell'Acconia ci riprova con l'estremo difensore bianco-blu che si salva in due tempi. Nel minuto di recupero della prima frazione di gioco è ancora l'Acconia a rendersi pericoloso con un gran tiro di Morelli sul quale interviene il ben appostato Franzé. Nella ripresa la Serrese passa grazie ad una percussione di Zaffino L. che lascia partire una bordata sulla quale, in piena area, interviene con una mano Michienzi. Il direttore di gara concede la massima punizione. Dagli undici metri si presenta Franzé II che trasforma e porta in vantaggio i suoi. Gli ospiti pigiano il piede sull'acceleratore ed al 33' trovano la rete con Morelli.
 
N.P. ACCONIA   1 - 2   SAN CALOGERO
NUOVA POLISPORTIVA ACCONIA: Oscuro, Panzarella, Mastroianni, Muraca, Molinaro, Pungitore, Serratore, Nosdeo, Piraino (10' st De Sensi), Garieri, Dell'Aquila,
In panchina: Guzzi,. Mazzotta, Catanzaro, Neri, Condoleo, Trovato.
Allenatore: Fioretti
MARCATORI: 30' st Grillo (rig) (SC), 38' st Molinaro (NPA), 45' st Montelòeone S. (SC)
 
SAN CALOGERO: Prestia L., Marasco (43' st Pontoriero G.), Colloca, Galati, Pontoriero E., Vicari, Ventrici, Lo Gatto(10'st MonteleoneS.), Pata, Grillo, Monteleone A. (41' st Prestia G.)
In panchina: Ferrazzo.
Allenatore: Ferrazzo
ARBITRO: Bruno N. di Rossano
 
 
 
 
Impresa del S. Calogero in casa dell'Acconia
 
ACCONIA - La squadra del presidente Mimmo Monteleone espugna Acconia e conquistando tre punti d'oro. IL San Calogero si fa pericoloso all'8' con Antonio Monteleone che coglie la traversa su punizione. Al 15' st l'arbitro annulla un gol a Monteleone A. per un fuorigioco apparso inesistente. Al 25' traversa di Fata su punizione. Al 30' Grillo trasforma il rigore concesso per atterramento di Fata. Al 32' parata strepitosa di piede di Prestia su Molinaro, che al 38' pareggia sugli sviluppi di una mischia in area. Al 40' st Pontoriero E. chiama il portiere di casa a due miracoli. Al 45' Monteleone S. dribbla il portiere per il gol vittoria.
f.c.
A palle Ferme
Le Stelle continuano a non brillare.
 
Curinga 24-11-2009
Quelle che dovevano essere le squadre guida di questo girone, trovano ancora difficoltà a conquistare risultato pieno o addirittura, cadono banalmente.
Chi ci riesce, conquista punti importanti e posizioni di prestigio che fanno attualmente del girone C, un girone in cui bisogna ancora aspettare un po' perchè si stabilizzi e dia indicazioni certe sul futuro di certe squadre.
In una giornata in cui Filogaso e Ansel Acconia ottengono due pareggi esterni rispettivamente a Bivongi e a Serra San Bruno, perde il Real Pianopoli a Petrizzi, perde il Badolato a Davoli, pareggia la Nuova Curinga contro l'Euro Girifalco, pareggia la Nuova Filadelfia a Vallefiorita, perde purtroppo, la Polisportiva Acconia facendosi sfuggire di mano una buona occasione per poter risalire la china.
Ottime le vittorie del Petrizzi che riesce a portare a termine la "operazione sorpasso" contro il Real Pianopoli e che incalza adesso l'Ansel a soli tre punti di distanza; quella scontata del Limbadi sulla Uesse Catanzaro, che viene sommersa da reti (ben cinque) e quella dello Sporting Davoli che si sbarazza di un imbarazzante Badolato ponendosi a quota 17 punti in classifica generale, in attesa di recuperare la partita contro la Nuova Curinga.
Si solleva definitivamente il San Calogero avendo vinto ad Acconia e lasciando la squadra locale in uno stato di sconforto perchè non riesce a trovare la via di uscita dalla situazione di pericolo in cui attualmente si trova.
Chi non riesce più a fare risultato è invece la Nuova Filadelfia che a Vallefiorita, non riesce ad andare oltre il pareggio. E' Olivo che salva la faccia alla sua squadra perchè, per quello che la Nuova Valle aveva fatto sia nel primo che in parte del secondo tempo, avrebbe meritato la vittoria.
Le tre Stelle ( Badolato, Nuova Curinga e Nuova Filadelfia), continuano a non brillare perchè i dati di classifica che rimarcano ben quattro sconfitte per tutte e tre le squadre subite in dieci partite giocate, non è certo passo da squadre che aspirano alla conquista della Promozione.
Alla Nuova Curinga si presenta una opportunità in più perchè Mercoledì, dovrà recuperare la partita contro lo Sporting Davoli, a suo tempo sospesa per impraticabilità del "Carlo Piro" di Curinga.
La voglia di vittoria non manca così come non mancano le qualità sia dei giocatori che del terreno di gioco (si gioca a Filadelfia); si spera semmai che Zerbonia e company, non sprechino quanto hanno sprecato domenica contro l'Euro Girifalco in una partita che poteva finire in goleada e che invece si è conclusa in parità e per giunta con l'uomo in più e a pochi minuti dalla fine.
Il nervosismo ha condizionato la squadra che, ancora una volta ha dimostrato di non sapere gestire a dovere le "risse" che, alcune squadre usano come tattica di gioco per poter fare risultato. L'esperienza a tale proposito non manca alla Nuova Curinga perchè, l'anno scorso, per certe risse in campo,  si è ritrovata dei punti fondamentali in meno che la hanno fatto patire poi fino in fondo.
Se a questo, aggiungiamo la spudorata pretesa di volere stravincere e non volersi invece accontentare della vittoria ottenuta anche col minimo scarto, allora il cerchio si chiude perchè, non si può non capire che sul vantaggio di 2-1 a pochi minuti dalla fine e con l'uomo in più, è più logico mantenere un uomo in più in difesa che non inserire un centrocampista con propensione offensiva come invece è stato fatto.
 
Er. Ga.
Palla al Centro, si ricomincia.
Quando le Grandi o, presunte tali diventano piccole, allora...
Curinga 26-11-2009
Quando le grandi o, presunte tali diventano piccole, allora succede che il Filogaso guida la classifica generale; che il Badolato non riesca più a vincere; che la Nuova Curinga subisca quattro reti in casa dallo Sporting Davoli; che la Nuova Filadelfia non riesca ad andare oltre il pari contro l'ultima della classe; che la Polisportiva Acconia subisca l'ennesima sconfitta interna ad opera del San Calogero.
Un girone che doveva esaltare le qualità delle squadre di prestigio sta diventando un girone in cui le "Matricole" avanzano a pieno regime e dettano legge e, le "Stelle" stanno a guardare rinviando di domenica in domenica, la  partita del loro riscatto.
Siamo ormai ad un terzo del campionato e, proprio per questo, non sono giustificabili i dieci punti di distacco della Nuova Curinga dalla vetta della classifica, così come è inconcepibile il ritardo di ben quindici punti della Nuova Filadelfia dalla stessa vetta o, dei ben nove punti del Badolato, tutte squadre pronosticate ad inizio campionato come le squadre da battere.
Volano il Limbadi ,che si sbarazza della Uesse Catanzaro con una cinquina; lo Sporting Davoli che in quattro giorni ha fatto fuori sia il Badolato che la Nuova Curinga; il Filogaso che, nonostante tutto continua la sua corsa in vetta solitaria; l'Ansel Acconia che allunga a nove la sua striscia di risultati positivi.
Eppure, la Nuova Curinga, dopo lo Sporting Davoli, ha l'attacco migliore del girone con 20 reti all'attivo ma, nel contempo ha pure la difesa perforata con altrettante 20 reti e che, non ha trovato ancora un assestamento tale da consentirgli di difendere fino in fondo un eventuale vantaggio. Ha subito già il 50% delle sconfitte e sinceramente, sono troppe  come troppe sono le 24 reti subite dalla Nuova Filadelfia e le sue quattro sconfitte in campionato. In questa classifica, non è da meno il Badolato che ha già subito 16 reti e che ha subito anche lei ben quattro sconfitte o, la Polisportiva Acconia che di sconfitte ne ha già subite sei ed ha un passivo di ben diciotto reti.
Le previsioni sono quindi capovolte e per Curinga che di squadre in questo girone ne vanta tre, lo smacco sarebbe maggiore se non ci fosse per l'Ansel Acconia che con i suoi 21 punti in classifica e i suoi nove risultati utili si è posta alle spalle del Filogaso capolista, in una posizione che pochi potevano pronosticare ad inizio campionato.
Domenica, ci saranno almeno due partite di cartello che coinvolgono quattro squadre che attualmente si trovano nella zona Play-off.
L'Ansel Acconia si troverà di fronte lo Sporting Davoli mentre il Filogaso dovrà vedersela con la squadra rivelazione del girone (Nuova Limbadi). Sono tutti scontri di vertice, di qualità e, se vogliamo, anche di verità perchè è arrivata l'ora per capire quale squadra sarà quella guida .
Si rinnova lo scontro tra Ansel Acconia e Sporting Davoli che ha infiammato i Play-off nel campionato di seconda categoria dello scorso anno, con lo Sporting vincente per una rete a zero, in una rissa finale che ha coinvolto anche parte del pubblico presente a Girifalco. Speriamo che l'Ansel sappia sportivamente vendicarsi confermandosi con un risultato positivo come squadra sorpresa del campionato.
Filogaso - Limbadi è anch'essa una partita da vertice, un derby di zona che può, alla fine riaprire il campionato oppure vedere il Filogaso in fuga verso la ambita "Promozione".
Un ulteriore derby si giocherà a Filadelfia tra la squadra locale e la Polisportiva Acconia, che si affrontano in una partita in cui i tre punti in palio assumono valore doppio. Le squadre si trovano attualmente appaiate a otto punti in classifica ed in piena zona Play-out per cui, una eventuale vittoria potrebbe risollevare le sorti della squadra che riuscirà ad ottenerla.
San Calogero - Petrizzi è una partita da tripla perchè da una parte si trova la squadra più in forma del momento (San Calogero) e dall'altra la squadra che manifesta maggiori aspirazioni.
Badolato - Euro Girifalco è la partita "verità" per i padroni di casa che saranno obbligati a vincere se non vogliono tribolare ulteriormente e mettere in forse una qualificazione Play-off che ad inizio campionato era da tutti pronosticata.
L'Euro Girifalco, purtroppo per il Badolato, non è una squadra facile perchè veloce e grintosa contemporaneamente e che fa del contropiede la sua arma migliore.
Per la Nuova Curinga, c'è la Nuova Valle che già domenica ha fermato i cugini della Nuova Filadelfia. Lo stato psicologico per la Nuova Curinga dopo la sconfitta infrasettimanale, non è dei migliori ma, la Nuova Valle, non può costituire un ostacolo per la Nuova Curinga che ha qualità da vendere.
Le ultime due partite di cartello sono quelle che si giocheranno tra Real Pianopoli - Bivongi e Uesse Catanzaro - Serrese. Sono due scontri testa-coda che, non dovrebbero riservare alcuna sorpresa puntando esclusivamente sulle vittorie del Real Pianopoli e della Serrese che non possono farsi imbrigliare dalle avversarie di turno.
 Per concludere un invito ai lettori a dare uno sguardo alle ammende inflitte dal G.S. alle singole società sportive e notare come nell'approssimarsi delle feste Natalizie  aumentano incondizionatamente.
E' un caso o una frode?
Er. Ga.
 
 
 
Nuova Valle 2 – 2    Nuova Curinga
  1. Valle: Staracino 6, Marcella 6, Russomanno 6, Guzzi 5,5 (21's t Vaccaro6,5), Paone 6, Merenda 5,5, Vitaliano 6,5, Lanzellotti 5,5 (3'st Merlino 6), Sanzo6 (15'st Misdea 6), Barbieri 6, Riga 6
 
Marcatori: 3' Zernonia, 56' Martinez, 85' Vaccaro 93' Vitellami. 
 
Curinga: Grandinetti F. 6, Currado 6, Pettinato 5,5 (56' Nosdeo 6), La Fortuna 6, Cerra 5,5, Camillò 5,5 (75' Fragalà S.V.), Martinez 6,5, Tuoto 6, Zerbonia 6,5, Serratore 6, Gigliotti 6.
 
Arbitro: Bruno di Rossano, 6.
VALLEFIORITA 29-11-2009.
Partita emozionante. Ospiti senza paura, ma raggiunti in pieno recupero. * (a.g.)
 
Ansel Acconia    1 - 2    Sporting Davoli
Ansel Acconia: Buccafurni, Colloca, Muraca L., Di Cello S., Muraca S., Mercuri, Molinaro, Michienzi, Orlando, Arcuri, Di Cello L..
In Panchina: Matarazzo, Lepore, Perugino, Perri, Torcasio
Allenatore : Galioto
Arbitro: Terenzio da Cosenza
Marcatori: 42' s. t. Di Cello S.
Sporting Davoli: Chiefari, Squillacioti, Capoprale L,Spadea, Gangale, Voci, Colubriale A., Corasaniti, Caporale D., Fiorenza, Papale D.
In Panchina: Cosentino, Guida, Colubriale Al., Polimeno, Coniglio, Procopio, Gualtieri.
Allenatore: Pilato R.
Marcatori: 45' p. t. 3' s. t. Colubriale A.
 
Sporting Davoli bestia nera
dell'Ansel Acconia.
Acconia - 29-11-2009 -
Troppo forte lo Sporting Davoli per un rimaneggiato e svogliato Ansel Acconia. Questo in sintesi ciò che è successo ad Acconia di Curinga nella partita di vertice tra Ansel Acconia e Sporting Davoli. E' ancora la bestia nera dell'Ansel questo Sporting Davoli che, in una partita importante si impone con una vittoria meritata e maturata a seguito di una ottima prestazione degli uomini di Mister Pilato.
L'Ansel può solo recriminare sulle assenze importanti di Vasta e Morello, entrambi squalificati ma, per quanto si è visto sul terreno di gioco, lo Sporting ha meritato per intero i tre punti del sorpasso.
Una squadra determinata, equilibrata in ogni reparto e, soprattutto ben messa fisicamente e disposta in campo in modo perfetto. Grinta da vendere qualità eccellente per giocatori che di esperienza e di qualità ne hanno da vendere. Tutti giocatori provenienti da squadre ben affermate negli anni come Montepaone, Soverato e Chiaravalle.
L'Ansel si presenta con Buccafurni in porta, Colloca e Muraca difensori esterni, Mercuri e Michienzi davanti alla difesa, Di Cello S. centrale, Molinaro sulla destra, Orlando (che poi esce per infortunio) al centro dell'attacco con Arcuri e Di Cello L. alle sue spalle.  
Gli ospiti si impossessano subito del centrocampo e partono da qui tutte le azioni che impegnano severamente la difesa locale. Nei vari contropiedi che l'Ansel riesce a costruire, è Chiefari a neutralizzare con sicurezza i tentativi di Orlando di Di Cello e Arcuri. La più ghiotta occasione si presenta sui piedi di Arcuri che sfiora l'incrocio dei pali con Chiefari fuori causa.
Lo Sporting imposta e dipana le sue azioni prevalentemente sulla sinistra con Fiorenza e Papale a rendersi pericolosi in ogni loro tentativo di andare a rete.
Nonostante la chiara superiorità della squadra ospite, sembra che l'Ansel ce la potesse fare ma, come è sempre accaduto in questo campionato , nel recupero subisce sempre una rete. Così è stato anche oggi perchè, quando tutti pensavano al Tè dell'intervallo, la Sporting passa in vantaggio. Uno spunto di Papale sulla sinistra che lascia sul posto Colloca, un tiro-cross rasoterra al centro dell'area, un intervento miracoloso di Buccafurni che però non riesce a trattenere la sfera e, irruzione finale dalla destra di Colubriale che mette in rete. Il Vantaggio taglia le gambe all'Ansel che, dopo il rientro in campo per la ripresa di gioco subisce subito il doppio svantaggio con una bella rete messa a segno ancora una volta di Colubriale, questa volta su azione manovrata. La reazione dei locali non è di quelle veementi anche perchè la squadra ospite è abile nel rallentare il gioco spezzettando con perdite di tempo il ritmo  e che innervosisce i giocatori in campo. Ogni contrasto diventa motivo per guadagnare tempo da parte degli ospiti e, così facendo si arriva al 42' del secondo tempo quando sullo sviluppo di una punizione, Di Cello si inserisce in una mischia sotto porta e ribatte in rete una palla vagante. Troppo tardi per sperare in una rimonta. Il 2-1 rende comunque meno amara la sconfitta ma, nessun rammarico da parte della squadra del Presidente Trovato perchè oggi, ad Acconia, si è esibita la migliore squadra del girone, una squadra che aveva già "matato"  la Nuova Curinga, il Badolato, il Limbadi, la Nuova Filadelfia ed oggi purtroppo anche l'Ansel Acconia.
 Er. Ga.
 
Filadelfia    1 - 4   Asd Acconia
Filadelfia : Michienzi 5, Bartucca 5,5, Caruso, 5, Raffa, 5,5, Fruci 5 (14's.t. Grande 5,5), Montauro 5,5, Simonetti 5 {26' st Ruscio 5,5), Buccinnà 5, Elia 5, Olivo 7, Di Siena 5,5.
Allenatore: Alessandro.
Marcatori: 6' pt, Olivo, 44' pt De Sensi, 21' st Olivo, 22', 30' e 35 st Muraca D. 
Nuova Polisportiva Acconia : Oscuro 6, Panzarella 6, Serratore 6,5, Muraca 6, Molinaro 6, De Pace, Muraca D. 8, Landolfi 6 (26' st Condoleo 6,5 ), De Sensi 6,5 (23' s.t. Trovato D. 6 ), Garieri 6, Dell'Aquila 6 (36' s.t. Trovato B. s.v.), Trovato V. 6.
Allenatore: Fioretti.
Arbitro: Raparo di Locri6.
FILADELFIA 29-11-2009. Continua a perdere il Filadelfia e la situazione comincia a diventare preoccupante visto che la squadra oramai è piombata all'ultimo posto in classifica. I ragazzi di Alessandro ieri non sono riusciti a vincere neanche con degli avversari per niente trascendentali dimostrando pochezza di idee. I gol dell'Acconia sono arrivati infatti da alcuni vistosi svarioni dei difensori. Non si sa adesso cosa intenda fare il presidente Pungitore che in più di una circostanza ha mostrato evidenti segnali di insofferenza soprattutto nei confronti di alcuni giocatori. A dominare la scena ieri è stato uno straripante Muraca che ha realizzato una tripletta da ricordare.
Antonio Sisca
Gazzetta del Sud
 
A palle Ferme
Il Girone C di Prima categoria,
ha trovato nello Sporting Davoli la squadra leader.
 
Curinga 01-12-2009
Il Girone C di Prima categoria, ha trovato nello Sporting Davoli la squadra leader che da tempo aspettava. Una squadra che, nel breve tempo di tre settimane ha avuto la forza di sbarazzarsi in sequenza del Badolato, del Limbadi, della Nuova Curinga,  e per ultima dell'Ansel Acconia dimostrando solidità e validi schemi di gioco nonché una smisurata voglia di raggiungere l'obiettivo della Promozione.
Eppure, sia il Badolato che la Nuova Curinga, erano state costruite per vincere ma, si sa che il responso finale lo da solo il campo di gioco e questo, per il momento ha risposto in modo opposto a quanto ci si aspettasse.
A differenza di queste squadre, lo Sporting ha saputo attingere giocatori di qualità da squadre di qualità come il Montepaone, il Chiaravalle ed il Soverato.
Sono questi i motivi e la spiegazione di un rendimento che ha superato ogni aspettativa iniziale ed è per questo che la compagine dell'Ansel Acconia, perdente sul proprio campo di gioco, non deve rammaricarsi perchè, nonostante la superiorità manifesta, sono riusciti lo stesso ad imbrigliare in alcuni momenti la squadra avversaria. Per intenderci, a fine gara nonostante la sconfitta di misura, sono usciti a testa alta dallo stadio riconoscendo sportivamente il merito degli avversari.
Il Badolato e la Nuova Curinga rimangono ancora in crisi di risultati; la prima non riesce ad andare oltre il pari contro l'Euro Girifalco sul campo amico; la seconda , nonostante il cambio alla direzione tecnica non riesce a venire a capo di una Nuova Valle che pareggia addirittura al novantatreesimo.
Crisi profonda per la Nuova Filadelfia che subisce una ulteriore sconfitta in casa contro la Nuova Polisportiva Acconia. 26 reti subite (la seconda difesa più perforata del campionato dopo quella dell'Uesse Catanzaro) sono tanti come tanti sono le cinque sconfitte in undici partite giocate.
La vittoria degli uomini di Mister Fioretti tornano a rasserenare un ambiente che era entrato in fibrillazione perchè, nonostante le prove apprezzabili della squadra, la stessa subiva sconfitte ingiustificabili che la avevano trascinata in zona pericolosa di classifica.
Finisce in parità la partita tra il Filogaso e la Nuova Limbadi con gli ospiti inizialmente in vantaggio e che alla fine recuperano il risultato di parità (2-2) su rigore generosamente concesso dal direttore di gara. Un risultato che alla fine accontenta tutti perchè, il Filogaso conserva ancora la testa della classifica generale mentre il Limbadi permane nella zona Play-off.
Il colpo migliore della undicesima giornata di campionato, è quello portato a termine dal Petrizzi che va a vincere a San Calogero e si insedia di prepotenza al terzo posto in classifica a pari merito con l'Ansel Acconia.
Il Real Pianopoli continua a non perdere colpi perchè con un vistoso 3-1, liquida il Bivongi e si mantiene nei piani alti della classifica generale.
Rialza la testa anche la Serrese alla quale è risultato troppo facile superare una Uesse Catanzaro che subisce una cinquina e mantiene una media di quasi tre reti subite a partita.
E ... "continuano a chiamarla squadra".
 Er. Ga.
Palla al Centro, si ricomincia.
La ventata di rinnovamento
può far risalire la Nuova Curinga.
 
Curinga 3-12-2009
Ed ora, ci aspettiamo la risalita della Nuova Curinga visto che le prossime partite di calendario sono tutte o quasi tutte da giocare in casa e contro squadre "alla sua portata". Ben tre partite su cinque le giocherà in casa e le altre due sono i derby contro la Polisportiva Acconia e L'Ansel Acconia che si giocheranno ad Acconia. Inizia domenica prossima incontrando il Badolato che, come la stessa Nuova Curinga, si trova attualmente in crisi di risultati. E' una rivale tradizionale, una di quelle squadre che ha spesso fatto soffrire la Nuova Curinga soprattutto nella fase finale dei Play-off nella stagione 2007-2008 nella quale, alla fine, ha beffato il Curinga riuscendo nell'intento di ottenere la Promozione. Questa volta potrà essere sorpasso in classifica generale visto che sono separate da un solo punto. Seguirà il primo Derby contro la Polisportiva Acconia che sarà intriso di rivalsa per la sonante sconfitta subita in fase di Coppa Calabria, nella partita giocata a Filadelfia e nella quale ha prevalso esageratamente la Nuova Curinga. La situazione oggi, è diversa e potrà riservare qualche sorpresa, sicuramente sarà un derby avvincente. Si giocherà poi l'altro Derby, questa volta contro l'Ansel Acconia che si trova già a quota 21 punti in classifica e che farà di tutto per rendere difficile la risalita in classifica generale alla squadra della Nuova Curinga. Nella giornata successiva riceverà il Petrizzi, una squadra attualmente in forma che coglie risultati positivi anche su terreni apparentemente impossibili. Una sicura boccata di ossigeno la Nuova Curinga la potrà trarre dall'incontro che sosterrà all'inizio del girone di ritorno quando ospiterà la Uesse Catanzaro.
La capolista Filogaso affronterà una partita non facile contro la Serrese perchè, se da una parte c'è la voglia di rimanere ancora capolista dall'altra, la Serrese lotterà col coltello fra i denti per strappare i tre punti per ritornare a respirare aria di Play-off ed allontanare contemporaneamente le minacce delle squadre che si ritrova alle spalle.
Limbadi - Pianopoli, separati da un solo punto in classifica, faranno anch'essi di tutto per sopraffarsi e conquistare i tre punti in palio per rafforzare così le loro pretese di Play-off.
Euro Girifalco - Ansel Acconia è una partita difficile per entrambe le squadre perchè, i padroni di casa tenteranno di fare prevalere la loro grinta e la loro fisicità mentre l'Ansel, "di Fioretto" cercherà di colpire e cercare di portarsi a casa i tre punti.
Durissima la partita della Nuova Filadelfia a Petrizzi perchè affronta una squadra che sta attraversando un buon momento di grazia e che vorrà raggiungere la vetta della classifica visto che si trova a soli tre punti da essa. La terz'ultima posizione di classifica occupata attualmente dalla Nuova Filadelfia,  suggerisce e sollecita  Olivo ed i suoi compagni ad una prova di orgoglio che possa concretizzarsi alla fine in punti da classifica.
Per lo Sporting Davoli sarà una semplice passeggiata affrontare una Uesse Catanzaro che, fino ad ora ha vinto una sola partita e che si ritrova a soli quattro punti, ultima in classifica.
Bivongi San Calogero è invece una partita vitale per i padroni di casa che dovranno vincere se non vogliono perdere definitivamente l'ultimo "treno della salvezza".
Er. Ga
 
 
 
 
 
 
  1. CURINGA    5 - 1    BADOLATO
NUOVA CURINGA: Sorrentino, Riga, Pettinato, Schìavello (11' st Gigliotti), Cerra, Tarzia, Martinez, Cannilo (19' st Catozza), Zerbonia (23' st Serratore), Marturano, Currado.
In panchina: Grandinetti F., Paonessa, Grandinettì G., Fragalà.
Allenatore: Baroni
MARCATORI: 12' , 34' pt e 10' st Zerbonia (C), 25' e 43' st Serratore (C), 38' st Ferri (B)
 
BADOLATO: Tiano, Simonetta, Cariato, Martello, Lucifero, Lepanto, Fraietta (16' st Vasile), Mariniti, Perri, Chiodo (30| st Armocida), Piroso
ARBITRO: Cucumo di Cosenza
 NOTE: ammoniti Lucifero e Menniti del Badolato.
Angoli 4 a 2 per il N. C.
Il Curinga costringe
Stanizzi alle dimissioni
 
di BRUNO SODARO
CURINGA 6-12-2009 - Tripletta di Zerbonia. Doppietta di Serratore. Rete annullata a Serratore. Traversa di Tarzia.
La sintesi dell'incontro che ha visto i padroni di casa conquistare i tre punti.
Apre le marcature Zerbonia su assist di Martinez.
Lo stesso raddoppia con un forte tiro in diagonale. Nella ripresa. Zerbonia, in rovesciata realizza la terza, rete.
Quarto gol di Serratore su passaggio di Gigliotti. Perri, accorcia le distanze, con una saetta da fuori area.
Quinta realizzazione di Serratore, con un colpo di testa, su cross di Tarzia.
In settimana nuovo allenatore per il N. Curinga. Dimissioni di Stanizzi, nel Badolato.
Il Quotidiano
 
EURO GIRIFALCO   0 - 1    ANSEL ACCONIA
 
EURO GIRIFALCO: Stranieri, Burdino, Ferraina (23' st Catalano F.), Gonidi (22' si Mellace), CataìanoR., Signorello, Verre, Pinmgitore, Bernaschino, Marinaro, Palaia (22' st Caruso). In panchina: Caruso, Mellace, Catalano F., Ziparo, Giampà.
Allenatore: Cristofaro
NOTE: al 46' st espulso Michienzi (A) per comportamento irriguardoso nei confronti dell'arbitro. Ammoniti Verre e Caruso (EG), Michienzi, Di Cello S., Morelli, Mercuri (A)
 
ANSEL ACCONIA: Buccafurno, Muraca, Colloca, Michienzi, Di Cello S., Frijia, Perugino, Morelli, Vasta (30' st Torcasio), Arcuri (40' st Mercuri) Di Cello L, Lepore, Mercuri, Torcasio.
 
Allenatore: Galioto
 
MARCATORE: 25' st Arcuri
ARBITRO: Palmieri di Crotone
 
 
 
 
Basta Arcuri all'Ansel Acconia
per strappare i tre punti al Girifalco
 
GIRIFALCO 6-12-2009 -L'Ansel strappa una vittoria importante sul terreno di gioco del Girifalco al termine di una gara che sembrava destinata a concludersi con un pareggio.
Locali pimpanti nei primi dieci minuti con Pingitore e Bernaschino. Al 30' pt Arcuri tira da trenta metri, ma Stranieri non si fa sorprendere. La svolta nella ripresa: al 25' Arcuri stoppa di petto tira al volo dai 18 metri da solo e beffa Stranieri nel sette. Il Girifalco reagisce, ma né Fingitore, né Verre e né Catalano riescono a centrare lo specchio della porta avversaria.
Al 40' Mellace dribbla al centro per Caruso, ma Colloca salva sulla linea spedendo la palla nelle mani di Buccafurno.
r.s
 
N.P.ACCONIA     3 - 0    NUOVA VALLE
 
NUOVA POLISPORTIVA ACCONTA: Oscuro, Panzarella, Mastroianni, Muraca D., Molinaro (13' st Trovato R.), Landolfi, Muraca G. (20' st Condoleo), Romagnuolo, Trovato, Garieri (30' stTrovato F.), Dell'Aquila.
In panchina: Guzzi, Sterratore, Condoleo, Trovato R., De Pace, Trovato F.
Allenatore: Fioretti
 
NUOVA VALLE: Truglia G., Sestito, Paone, Misdea (1' st Sanso), Russumanno, Merenda (21' stChiarella), Vitaliano, Muzà, Vaccaro (1' st Lanzellottì), Marcella, Riga.
In panchina: Sparacino, Grande, Barbieri, Lanzellottì, TrugliaM., Sanso, Chiarella. Allenatore: Catalano
ARBITRO: Vimercati di Cosenza
MARCATORI: 15' pt Garieri (rig), 40' pt Dell'Aquila, 25' st Trovato F.
 
La Nuova Valle incassa
la sconfitta ad Acconia
ACCONIA 6-12-2009 - La Nuova Polisportiva Acconia batte per 3-0 una Nuova Valle per nulla rinunciataria e che in più di un'occasione ha cercato di rendere la vita difficile ai padroni di casa. Partono forte gli ospiti che colpiscono al 15' una traversa con Vitaliano : sugli sviluppi dell'azione però un mani in area di Vaccaro viene sanzionato con il rigore trasformato da Garieri. Al 40' Dell'Aquila porta a due le reti locali sugli sviluppi di un calcio d'angolo. La Nuova Valle tenta di pareggiare ma al 25' incassa da Trovato F. il terzo gol in contropiede. Negato nel finale un rigore per presunto fallo su Vaccaro.
 
 
 
 
A palle Ferme
Una Dodicesima da sogno
per le Squadre curinghesi.
 
Curinga 8-12-2009
Una "dodicesima" da sogno per le squadre di Prima Categoria Curinghesi, tutte e tre vittoriose contro avversarie di valore e con risultati esaltanti.
 Travolto il Badolato dalla Nuova Curinga alla quale è bastato cambiare l'Allenatore e sistemare meglio i suoi giocatori in campo per esaltare le qualità dei suoi attaccanti (tripletta di Zerbonia e doppietta di Serratore) e subire qualche rete in meno rispetto a quelle che subiva anche con squadre di scarsa qualità. La Polisportiva Acconia affonda con una tripletta la Nuova Valle e riesce finalmente a coniugare il bel gioco al risultato. Ai ragazzi di Mister Fioretti, mai domi nelle partite da loro disputate, sfuggiva infatti quasi sempre il risultato, come se fosse una maledizione nonostante le prestazioni di buona qualità; in questo ultimo periodo sembra cambiata la tendenza. Spesso le vittorie mancavano perchè i suoi attaccanti sprecavano in modo esagerato e, le reti che si ritrovano oggi all'attivo, sono nella loro quasi totalità dovute a Muraca che non è certamente un attaccante ma che guida la classifica dei marcatori con ben dieci reti. Speriamo che la squadra e Mister Fioretti abbiano finalmente imboccato la strada giusta che porta alla  vittoria.
Per ultima la meravigliosa Ansel Acconia che dopo avere dignitosamente perso contro la squadra leader del girone (Sporting Davoli) è andata a vincere nella "fossa dei Leoni" di Girifalco trascinata in questo dal suo uomo migliore Antonio Arcuri. Questo risultato ottenuto dall'Ansel, è apprezzabile  soprattutto perchè la squadra mancava del suo centravanti titolare Orlando e lo ha tirato su, non solo con le qualità tecniche  possedute dai due Di Cello S. ed L., da Arcuri, da Vasta, da Morello ed altri, ma anche con l'impegno e la volontà di Frijia, di Perugino, di Buccafurni,  ecc. che hanno, anche in questa occasione, dato un valido contributo alla causa comune. Delle tre vittorie, la più significativa è quella ottenuta dall'Ansel Acconia perchè è l'unica ad essere stata ottenuta fuori casa e su un campo dove non è difficile fare risultato ma, la più prestigiosa rimane quella della Nuova Curinga che ha demolito una squadra come il Badolato, dalle alte aspirazioni e dalle qualità incontestabili. Intanto, lo Sporting Davoli, da matricola, balza in testa alla classifica generale e si prevede che, da ora in avanti, sarà difficile scalzarla da questa posizione. Ha già dimostrato, in lungo e in largo la sua forza battendo il Badolato, La Nuova Curinga a Curinga, la Nuova Filadelfia, il Limbadi a Limbadi e l'Ansel Acconia ad Acconia e ciò, non è poco perchè ha già raggiunto i 26 punti in classifica, ha realizzato ben 29 reti (migliore attacco) e ne ha subito solo 6 (miglior difesa). L'ultimo dei suoi incontri, si è concluso, senza infierire, per quattro reti a zero sulla Uesse Catanzaro. Ottimo risultato è quello ottenuto dalla Serrese sulla ex capolista Filogaso che gli ha rifilato tre reti quando, fino ad allora ne aveva subite solo cinque. E' una vittoria che rilancia la Serrese in alto e che gli consente di attestarsi a ridosso della zona Play-off a soli quattro punti dallo stesso Filogaso in attesa che le cose possano ulteriormente migliorare.
Questi ultimi, in un solo colpo perdono sia la partita che il primato che detenevano da ben sette giornate. Non si fanno male Nuova Limbadi e Real Pianopoli così come Bivongi e San Calogero e Petrizzi e Nuova Filadelfia che pareggiano tutte le loro partite.
Il pari più prestigioso è quello conquistato dalla Nuova Filadelfia, soprattutto perchè arriva in un momento insperato, in un momento cioè in cui la squadra non stava fornendo prestazioni di rilievo. E' un inizio di "ripresa" o semplicemente un  risultato occasionale? Certo è che, se la Nuova Filadelfia vuole continuare a sperare nella salvezza, dovrà subito rimboccarsi le maniche e cercare quelle prestazioni che, nella stagione scorsa, ne hanno fatto lo spauracchio di parecchie squadre di quel girone e per l'intero campionato.
Er. Ga.
Palla al Centro, si ricomincia.
Dopo " l'Abbuffata", per Mister Baroni
il primo vero Derby curinghese.
 
Curinga 10-12-2009
Dopo l'abbuffata di reti maturata contro il Badolato, per la Nuova Curinga di Mister Baroni, arriva il primo vero derby curinghese contro la Polisportiva Acconia.
Le squadre hanno vinto domenica scorsa  ma entrambe, fino ad ora, hanno ottenuto risultati altalenanti che li hanno portati lontano dalla testa della classifica generale.
Se mettessimo a confronto gli organici delle due squadre, non ci sarebbe partita che sarebbe certamente a favore della Nuova Curinga ma poiché il pallone è rotondo, sul campo la partita bisogna giocarsela.
Bisogna giocarsela per più di un motivo, il primo dei quali è legato al risultato maturato nella partita di pre-campionato di Coppa Calabria, quando la Nuova Curinga, senza avere pietà alcuna, ha infierito infliggendo una sconfitta per 6-2 per una qualificazione che era già stata acquisita.
Una sconfitta che i giocatori della Polisportiva si sono legata al dito non tanto per il risultato in se ma piuttosto per come è stato conseguito e che domenica cercheranno di vendicare in tutti i modi possibili ed immaginabili.
Il secondo motivo per cui bisogna giocarsela, è legato alla "verifica"  dell'operato di Mister  Baroni, per vedere cioè se si è limitato a curare i malanni di questa squadra oppure abbia provveduto anche a "Vaccinarla" contro le frequenti ricadute.
Il terzo motivo infine, perchè anche la Nuova Polisportiva Acconia ha apportato innovazioni al suo organico e Mister Fioretti vorrà far vedere che anche la sua squadra ha dei "valori in campo" che possono degnamente giocarsela con tutti, compresa la Nuova Curinga.
Potrebbe, se vogliamo, essere la partita dell'aggancio in classifica generale visto che le squadre sono divise da soli tre punti oppure proiettare la Nuova Curinga ai limiti della zona Play-off.
L'Ansel Acconia ha la sua "gatta da pelare" perchè si trova ad affrontare un Badolato rinnovato nella sua guida tecnica e avvelenato per la sconfitta subita, proprio a Curinga, domenica scorsa. Certamente non vi ritorna  per riprendere ciò che ha già preso per cui, è da aspettarsi che darà l'animo pur di ottenere qualcosa di buono o, almeno, destare una diversa impressione da quella che ha lasciato.
L'Ansel comunque, non sarà la squadra che offrirà il fianco per consentire una ripresa agli avversari, anzi, se possibile darà una ulteriore spinta verso il basso per allontanare una possibile diretta concorrente e per rafforzare quel secondo posto che, fino ad ora, ha dimostrato di meritare ampiamente. Mister Galioto ha ormai capito ogni singola "piega" della sua squadra ed ha dato un modulo di gioco che, fino ad ora ha dato sempre i suoi buoni frutti; ha saputo rimetterla in sesto anche quando la sconfitta subita in casa contro lo Sporting Davoli si pensava potesse sgretolarla  e lo ha fatto portandola a vincere inaspettatamente una partita difficile a Girifalco. Sembra poco ma è tanto, visto il valore degli avversari e, soprattutto la cattiveria e la determinazione che i locali avevano messo in campo.
Il secondo posto occupato in classifica generale, non è per niente casuale ma, è frutto semmai di sano e proficuo lavoro nonché di assoluta dedizione sia dei giocatori che scendono in campo che dello staff tecnico e dirigenziale che li segue.
Lo scontro diretto tra Sporting Davoli e Filogaso, da giocarsi a Filogaso, potrebbe essere una buona occasione per l'Ansel per balzare in testa, magari in "condominio" con altra squadra ma, il risultato costituisce anche riferimento per tutte le inseguitrici che rimangono in attesa di eventuali passi falsi commessi da chi precede.
E' il caso di Real Pianopoli - Serrese entrambe inseguitrici ed entrambe collocate nella zona Play-off. Visto che il Real Pianopoli difficilmente cede punti in casa, bisogna aspettarsi tra queste due squadre una partita combattuta soprattutto perchè la Serrese, ha ripreso a correre.
La partita San Calogero - Nuova Limbadi, potrebbe consentire ai padroni di casa di accorciare ulteriormente la classifica visto che sta attraversando un buon momento e che la Nuova Limbadi ha perso molto dello smalto che la distingueva ad inizio campionato.
Per la Nuova Filadelfia che ospita il Bivongi , non c'è più tempo da perdere perchè trattasi di scontro diretto essendo le squadre appaiate a nove punti, in fondo, o quasi, alla classifica generale. E' quindi la partita "dell'ultima spiaggia" che non potrà assolutamente fallire se non vuole far soffrire i suoi tifosi fino in fondo.
Tra Nuova Valle - Petrizzi e Uesse Catanzaro - Euro Girifalco, il divario dei valori in campo e dei punti in classifica è tale da non lasciare speranze di vittoria alle squadre ospitanti. In ogni caso, il Pallone è rotondo e tutto potrebbe succedere.
 
Er. Ga.
 
ANSEL ACCONIA    3 - 0   BADOLATO  
 
Acconia 12-12-2009- La squadra delle meraviglie che abbatte il Badolato e si propone, da matricola, al secondo posto assoluto, alle spalle dell'altra matricola terribile Sporting Club Davoli,  nel Girone C di Prima Categoria Calabrese.
 
NUOVA POL. ACCONIA    2 - 2    NUOVA CURINGA
  1. POL. ACCONIA: Oscuro, Panzanella, Serratore, Muraca D. (38' st Trovato G.), Molinaro (9' st Condoleo), Muraca G., Romagnolo, Landolfi, Percia (42' st Trovato F.), Garieri, Dell'Aquila.
In panchina: Guzzi, Catanzaro, Mastroianni, Mazzetta.
Allenatore: Fioretti
NOTE: Ammoniti: Romagnolo (A), Tarzia, Camillò e Martinez (C). Angoli 3 a, 2 per N.C.
 
NUOVA CURINGA: Sorrentino, Biga, Pettinato, Camino, Cerra, Tarzia (6' st Serratore), Martinez, Schiavello, Zerbonia (34' st Gigliotti), Marturano (19' st Olivo), Currado.
 In panchina: Grandinetti F., Paonessa, Catozza, Nosdeo.
Allenatore: Barone.
ARBITRO: Marafioti di Cosenza
MARCATORI: 35' pt Marturano (C), 44' pt Landolfi (A), 47' pt Garieri (A), 13' st Zerbonia (C)  N Recuperi: 4'e 5
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Tra Acconia e Curinga
finisce in perfetta parità
 
di BRUNO SODARO
 
ACCONIA - 13-12-2009 - Gara combattuta, ben giocata e soprattutto corretta.
Un pareggio che, alla fine, dovrebbe accontentare le due squadre.
Apre le marcatura Marturano al 35'. Perfetta la sua punizione dal limite. Il pareggio dei ragazzi di casa al 44'. Landolfi, di testa, su passaggio del nuovo acquisto, Percia.
Tre minuti dopo, locali in vantaggio. Garieri, realizza, forse in sospetta posizione di fuorigioco.
Nella ripresa al 13' la compagine di mister Barone, acciuffa il pareggio. Zerbonia, di testa, su assist di Schiavello.
Da segnalare un salvataggio sulla linea di Cerra, su tiro di Muraca e una bella parata di Sorrentino, su tiro di punizione di Romagnolo.
Per la Nuova Curinga domenica prossima ci sarà un altro derby, stavolta in casa dell'Ansel Acconia. La Nuova Polisportiva Acconia, invece, sarà di scena in quel di Petrizzi.
 
Il Quotidiano