Buone vittorie, ma arrivano le prime sconfitte

A palle Ferme
Alle buone prestazioni, non corrispondono ancora i risultati.
 
Curinga 29-09-2009
 La seconda giornata di campionato ha consacrato un quartetto di squadre che saranno le squadre da battere, quelle cioè che hanno dimostrato di avere una marcia in più e, quelle che, si contenderanno la conquista della promozione in categoria superiore.
Nuova Curinga e Sporting Davoli, sono apparse macchine da gol, con ben 18 reti segnate in due e, in solo due partite giocate. Non consideriamo, in questo conteggio, la Coppa Calabria dove la Nuova Curinga, aveva, da sola, e, in una sola partita, segnato ben sei reti ai cugini della Polisportiva Acconia. Evidentemente, Mister Spina per la Nuova Curinga (1-4; 4-0) e Mister Pilato (5-0; 1-5), per lo Sporting Davoli, hanno trovato il modulo giusto nel momento giusto per trasformare in reti tutto ciò che le loro squadre riescono a produrre in termini di gioco.
Badolato e Serrese, mantengono il passo con due vittorie ottenute, da entrambe, fuori casa, e che le pongono alla pari delle altre due, in testa alla classifica generale, a punteggio pieno.
Il Badolato vince a San Calogero (1-2) una partita  difficile, soffrendo, perché la stessa, era rimasta in perfetto equilibrio fino a quindici minuti dalla fine.
Anche la Serrese vince ad Acconia, contro la Polisportiva (2-3) una partita che poteva anche perdere ma che, alla fine, poteva finire anche in goleada se Oscuro, portiere della Polisportiva, non avesse parato l’imparabile. Alla Polisportiva, non sono bastati due rigori a favore ed un grande portiere per far suo il risultato.
Nuova Filadelfia ed Euro Girifalco, si dividono la posta in palio, con molto rammarico per i locali che, vincevano la partita per 2-0 già, nei primi cinque minuti iniziali ma che, non hanno saputo controllare fino alla fine quando, gli ospiti sono riusciti a rimontarli. Risultato finale (2-2) anche se, alla luce di quello che aveva fatto vedere il Girifalco nella prima di campionato, vincendo per (6-1), il risultato è, alla fine, da considerarsi buono anche per i padroni di casa.
Vince il Real Pianopoli sull’Ansel Acconia (2-0), nonostante questi ultimi abbiano sostenuto una partita lodevole sotto ogni punto di vista. E’ mancato solo il risultato finale perché, l’impegno e, la qualità di gioco, sono stati di quelli che rendono alla fine accettabile ogni tipo di risultato.
  Vince il Filogaso rifacendosi della sconfitta subita nella prima di campionato e, lo fa, contro la Uesse Catanzaro (2-0) ridimensionando ulteriormente le ambizioni della compagine Catanzarese.
All’appello manca solo il Petrizzi, non per demeriti propri ma, per il semplice fatto che, fino ad ora, non ha potuto disputare le sue partite per la persistente inclemenza del tempo. Adesso, il Petrizzi, sarà la squadra del Mercoledì visto che, oltre alle due partite di campionato da recuperare, deve sostenere anche la partita di Coppa Calabria che, solitamente, si giocano al Mercoledì.
 Er.Ga.
Palla al Centro, si ricomincia.
Le Aspirazioni, possono fare la differenza.
 
Curinga 02-10-2009
La terza giornata di campionato di prima categoria, offre: due anticipi (Sporting Davoli – Nuova Polisportiva Acconia e, Uesse Catanzaro – Real Pianopoli); due incontri impegnativi (Badolato – Nuova Filadelfia e  Serrese – Petrizzi); due incontri, sulla carta facili (Ansel Acconia – San Calogero e, Euro Girifalco – Nuova Valle); infine, due incontri con possibili sorprese finali (Nuova Limbadi – Bivongi e Filogaso – Nuova Curinga). Tra Sporting Davoli e Polisportiva Acconia, se si guarda la classifica generale e le “goleade”  precedenti della squadra di casa, sembra non esserci scampo per gli ospiti ma, viste anche le buone prestazioni della squadra di Mister Fioretti, il risultato non sembra più scontato fin dall’inizio della gara.
Per la Uesse Catanzaro, partita già col piede sbagliato (due sconfitte in due partite giocate), è arrivato il momento di svegliarsi e cercare di conquistare punti, se non vuol fare la stessa fine dell’anno scorso quando, è retrocessa dopo aver perso i Play-Out. Il Real Pianopoli, dal canto suo, non può stare a guardare anche perché, i punti guadagnati fuori casa, alla fine, sono proprio quelli che fanno la differenza. Partita impegnativa è quella tra Badolato e Nuova Filadelfia, che darà la misura della forza della squadra di casa e, in contemporanea, la giusta collocazione della squadra ospite. Certo è che, se la Nuova Filadelfia vuole essere protagonista, così come lo è stata lo scorso campionato, allora, per i ragazzi di Mister Alessandro, è arrivato il momento di rimboccarsi le maniche e cercare di fare risultato anche a Badolato dove, apparentemente, sembra impossibile.
Il Petrizzi, affronta anche lei una partita impegnativa e, confida di iniziare il suo campionato magari, con un risultato positivo, anche perché è il suo debutto in campionato, visto che, fino ad ora, non ha potuto sostenere nessuna delle sue partite ufficiali.
La Serrese, sicuramente, cercherà di mantenere la testa della classifica generale  a punteggio pieno, poi, sul campo, ci sarà da lottare per ottenere questo.
Sulla carta, facile impegno dell’Ansel Acconia contro il San Calogero, fermo ancora, in fondo alla classifica,  a zero punti. All’Ansel, fino ad ora, non è mai mancato il bel gioco anche se, a Pianopoli ne è uscita sconfitta. Se Orlando, Arcuri e Di Cello, fino ad ora troppo spreconi, sono in vena di segnare e ne avranno voglia, allora, il San Calogero dovrà rimandare alla prossima le speranze di vittoria.  Tra Euro Girifalco e Nuova Valle, viste le performance della squadra locale, soprattutto quando gioca in casa, non ci dovrebbero essere dubbi  sul risultato finale e, speranze per la squadra ospite, anche perché, la Nuova Valle, fino ad ora, non ha rivelato grandi qualità o, particolari aspirazioni. Le partite con possibile sorpresa finale, a mio parere, sono quelle che si giocheranno tra Limbadi e Bivongi e, Filogaso e Nuova Curinga. Il Limbadi ha stentatamente vinto la prima partita di campionato e, non ha potuto disputare la seconda mentre, al contrario, il Bivongi, non ha disputato la prima ed ha perso malamente la seconda. Squadre quindi, alla verifica e, risultato che si conquista sul campo.
Nella partita di S. Onofrio, che la Nuova Curinga dovrà disputare contro il Filogaso, si presenta per gli ospiti l’opportunità di un tentativo di fuga. Se sarà rispettata la tradizione, che ha visto fino ad ora la Nuova Curinga uscire sempre con risultato positivo dagli scontri sostenuti contro il Filogaso, allora, il risultato non potrà che essere a suo favore. Del resto, mentre il Filogaso può contare solo sull’apporto dei suoi tifosi e, sul vantaggio del campo amico, la Nuova Curinga può puntare sulla qualità dei suoi giocatori e sulle aspirazioni che, in campo fanno sempre la differenza. Di ciò è consapevole anche il Filogaso e, per questo, ce la metterà tutta per fermare la capolista.
La classifica, per ora dà ragione alla Nuova Curinga, domenica sera, il campo avrà stabilito forse, quale delle due ragioni ha prevalso.
Er. Ga.
FILOGASO   3 - 1    N. CURINGA
ASD FILOGASO: Vallone A., Valotta R.F., Galati F,, Pannace R, Carnovale A., Sisi D., Caputo L.,Imineo F., Arona N., Mancuso G., Valotta R.,
In panchina: La Neve, Augurusa, Liber to G.
Allenatore: Bruni Vincenzo.
MARCATORI: al 7'pt Valotta R. (F), al 21 'pt Mancuso G. (F), al 44'pt Tuoto C. (NC), al 34' st Imineo F.(F).
ARBITRO: Caricato di Cosenza
 
ASD NUOVA CURINGA. Sorrentino N., Currado D., Pettinato N, Martinez K., Cerra V., Camillo' F., Zerbonia S., Tuoto C., Fraglia A., Marturano M., Serratore A.,
In panchina:Grandinetti F., Nosdeo C., Schiavello A., Grandinetti G. La Fortuna C., Colacchio F. Gigliotti A.
Allenatore: Spina Mario.
 
Filogaso senza pietà Tris alla N. Curinga
 
FILOGASO 4-10-2009 - Il Filogaso batte in casa la Nuova Curinga. Partita avvincente che ha entusiasmato gli spettatori presenti.
I padroni di casa mostrano subito una buona tecnica, molti gli schemi da manuale portati avanti dai ragazzi di Bruni che non hanno mancato di grinta e caparbietà.
Valotta va subito a segno dopo uno splendido assist di Mancuso. Al 21 ' è già due a zero grazie a Mancuso. A nulla serve il gol della bandiera di Tuoto, visto che nella ripresa Imineo sigla il tris.
Il Quotidiano della Calabria
 
 
 
 
 
Ansel Acconia   4 - 1    San Calogero
 
ANSEL ACCONIA:  Matarazzo, Muraca S., Colloca, Michienzi, Mercuri G. ,  Frijia, Perugino, Orlando, Morelli, Arcuri, Di Cello L.,  
In Panchina: Buccafurni ,Muraca L.,  Mazzotta, Perri G., Vasta, Torcasio F.
Allenatore: Galeoto
ARBITRO: Barca da Taurianova.
Marcatori: 1'  15' p.t. Arcuri;22' p.t. DiCello; 25' s.t. Orlando; 40' s.t. Grillo (rig.)
 
SAN CALOGERO: Prestia L., Prestia G., Pontoriero G., Mazzeo, Colloca, Monteleone G., Mazzitelli G., Marchese, Pata, Grillo, Monteleone A.
In Panchina: Orfanò, contartese, DeVita, Pontoriero G., Galati, Ventrico, Monteleone S.
Allenatore. Romano
Acconia travolgente  Pratica subito archiviata
di BRUNO SODARO
CURINGA - Tutto facile per la compagine di Acconia. Passa subito in vantaggio dopo 40 secondi dall'inizio gara. Assist di Di Cello per Arcuri che batte il portiere ospite; Passano dieci minuti è lo stesso giocatore raddoppia, dopo aver ricevuto da Di Cello. La terza rete, al 26' con Di Cello su passaggio di Morelli. Nella ripresa è Orlando a realizzare la quarta rete, n rigore trasformato da Grillo, non rende meno pesante il risultato. Penalty concesso per un fallo di mani.
 Il Quotidiano
Ed è subito Gol
 
Curinga 4-10-2009
Ed è subito Gol. Sono appena trascorsi 30 secondi e, l'Ansel delle meraviglie, è già in gol. Merito ancora una volta del suo uomo migliore, Antonio Arcuri, che con la sua doppietta personale ha, ancora una volta, fatto la differenza tra le due squadre in campo. Un'Ansel ben messa in campo da Mister Calioto, con una difesa compatta ed unita ed un tridente che, ha reso la vita impossibile al portiere avversario, tartassato e sollecitato costantemente , con tiri che arrivavano da tutte le posizioni. Merito anche del Mister quindi, se l'Ansel ha sostenuto una partita di elevato livello perchè, gli avversari, nonostante il risultato fosse di quelli pesanti, si sono comportati egregiamente sul campo con un effetto squadra lodevole ma, con individualità non all'altezza. Voglio dire che, la squadra del San Calogero ha, nonostante tutto sostenuto una buona gara ma, contro l'Ansel, oggi, c'era poco da fare. Un 4-4-2 che si trasformava, ad esigenza, in 4-3-3, con Arcuri a ridosso delle due punte avanzate Orlando e Di Cello, e con Morello a fare da raccordo tra difesa e centrocampo.  Un centrocampo supportato da un ottimo Perugino che, finalmente, ha trovato collocazione giusta sul campo di gioco. Michienzi è stato il solito instancabile interditore (l'uomo tatticamente più importante), con alle spalle una difesa solida sia sugli esterni che sulla linea centrale. Le migliori cose le ha fatte vedere, in ogni caso il trio d'attacco, andando a rete ben quattro volte e, con tre uomini diversi. Orlando ha, finalmente, trovato la via della rete, e lo ha fatto con un pallonetto esemplare sul portiere in uscita. Oggi ha dimostrato di avere voglia di fare, lottando su ogni pallone, aggredendo e recuperando posizione come faceva nei suoi momenti migliori. Sembrava una maledizione perchè, ad ogni suo tiro in porta, ci doveva essere sempre qualcosa che impedisse la  rete. Poi, nel secondo tempo, quando ha finalmente segnato la sua prima rete stagionale, si è sfogato esultando in modo inequivocabile contro la sfortuna che lo perseguitava fin dalla prima di campionato. La cronaca ha visto l'Ansel pericolosa fin dalla prima azione di gioco; nella seconda, dopo appena 30 secondi, Arcuri, con la sua riconosciuta classe, perfora per la prima volta il portiere ospite. Si verificano poi due episodi dubbi da rigore, la prima a favore del San Calogero e, la seconda per i locali ma, l'arbitro, nel complesso sufficiente, ha negato l'evidenza sorvolando in entrambi i casi. Arriva al 15' la seconda rete, ancora di Arcuri, che sfrutta la sua esperienza insaccando con una difesa praticamente ferma. La reazione degli ospiti si manifesta solo su tiri piazzati che, impensieriscono poco il debuttante portiere Matarazzo. Prima della chiusura del tempo, è Di Cello ad andare a rete portando a tre le reti di vantaggio. Il secondo tempo non cambia nel ritmo e nella impostazione della partita. Girandola di sostituzioni ma, la musica non cambia. Si macina gioco da ambo le parti, lo stesso gioco diventa più maschio ma, a fare le spese è ancora una volta il San Calogero che subisce la quarta rete, ad opera di Orlando. Il 4-0 ci sta tutto perchè, la superiorità in campo da parte dei locali è evidentissima. Il San Calogero segna la rete della bandiera su calcio di rigore, per fallo di mani in area di Muraca. Ottima l'esecuzione di Grillo che, spiazza il portiere segnando il definitivo 4-1.
 Er. Ga.
SPORTING DAVOLI    1 - 1    POL. ACCONIA
 
SPORTING DAVOLI: Chiefari, Squillacioti, Caporale L., Maiolo (4( st Pugliese), Gangale, Voci, Caporale D. (21' st Coniglio), Guido, Gualtieri, Fiorenza (35' st Polimeno), Papaleo.
In panchina: Corasaniti, Colubriale Al, Cosentino, Colubriale An.
Allenatore: Pilato.
MARCATORI: 45' pt Caporale D. (D), 5' st Muraca D. (A).
POL. ACCONIA : Oscuro, Serratore, Mastroianni, Muraca D., Pingitore, Neri (1 st Chiodo), Muraca V., Condoleo, Landolfi, Trovato F., Dell'Aquila (30' st Trovato V.).
In panchina: Guzzi, Carchedi A., Piraina, Panzarella, Catanzaro.
Allenatore: Fioretti.
ARBITRO: Lafandi di Locri.
NOTE: Ammoniti Caporale D. (D)e Muraca D. (A).
 
Poche emozioni a Davoli Pareggio che accontenta
 
 
DAVOLI – 4-10-2009- Finisce con una rete per parte fra Davoli e  Acconia. Una gara che, pur avendo una supremazia territoriale dei locali, poche le azioni da rete costruite dalla squadra di mister Pilato. Sul finire della prima parte della gara, Sporting in vantaggio. Papaleo, sulla fascia di sinistra raccoglie un rilancio del portiere Chiefari. Assist per Domenico Caporale, che mette in fondo al sacco. Il pareggio nella ripresa. Dopo cinque minuti Muraca D. lascia partire una parabola, dal limite area di destra, che termina nel set.
b.s.
Il Quotidiano
A palle Ferme
La Serrese continua la sua corsa.
Nuova Curinga e Badolato, primo Stop del Campionato.
Ansel che avanza a suon di gol.
 
Curinga 06-10-2009
Chi ha letto l'articolo di venerdì scorso, pubblicato sul nostro sito, ha potuto constatare che, le previsioni sulle partite relative alla terza di campionato, si sono quasi tutte interamente verificate.
Erano state pronosticate due partite facili ( E. Gimigliano - Nuova Valle e Ansel Acconia - San Calogero), e così è stato perchè l'Euro Girifalco, ha vinto facile sulla Nuova Valle e l'Ansel Acconia, ha piegato, a suon di gol, il San Calogero. Erano state previste due partite difficili ( Badolato - Nuova Filadelfia e Serrese - Petrizzi) e, lo sono state perchè, la Serrese ha avuto ragione del Petrizzi, solo nel secondo tempo e, a soli quindici minuti dalla fine, mentre la Nuova Filadelfia, per far suo il risultato, ha dovuto sudare le famose "sette camicie". Del resto, il Badolato aveva già conquistato sei punti mentre gli ospiti, dopo le sconfitte in Coppa Calabria e la sconfitta pesante racimolata a Davoli, doveva necessariamente vincere per far capire che, ciò che ha fatto lo scorso campionato, non è stato casuale ma, frutto di programmazione e, voglia di arrivare fino in fondo.
Tra le due partite previste con possibile sorpresa, c'era anche la Nuova Curinga e, così è stato perchè perdente e, in modo non esaltante a, Filogaso.
In effetti, non fa tanto clamore la sconfitta, perchè prima o poi deve arrivare ma, l'entità del risultato finale che, da uomini come Sorrentino, Pettinato, Cerra e Camillò, uomini di riconosciuta esperienza, i tifosi, non se la sarebbero mai aspettata.
L'altra partita ( Nuova Limbadi - Bivongi P.), pronosticata come seconda possibile sorpresa, ha visto la vittoria dei padroni di casa ma, non senza difficoltà.
Dei due anticipi di sabato, spicca il pari, meritato, conquistato dalla Polisportiva Acconia a Davoli, cioè su un campo, dove, la pur forte Nuova Filadelfia, aveva subito una sconfitta clamorosa incassando ben cinque reti.
Nel complesso, quindi, escludendo la Serrese che continua la sua corsa con tre vittorie su tre partite giocate, per le altre, c'è ancora molto da fare e da rivedere. Fa piacere l'impresa della Nuova Filadelfia a Badolato, così come fa piacere l'exploit dell'Ansel Acconia e il buon comportamento, in termini di gioco, della Polisportiva Acconia. Auguriamo continuità di risultati alla Nuova Curinga e, con questi propositi, speriamo di assistere ad un campionato che parli sempre più il dialetto curinghese.
 Er. Ga.
Palla al Centro, si ricomincia.
 Tra incontri inediti (Nuova Curinga - Nuova Limbadi) e,
 derby da godersi (Nuova Filadelfia - Ansel Acconia).
 
Curinga 09-10-2009
 Il campionato riprende domenica con la Serrese capolista, a punteggio pieno; con le squadre pronosticate favorite, come il Badolato e La Nuova Curinga già a rincorrere; con la Nuova Filadelfia che è tornata a fare paura e, infine, con due curinghesi su tre a rincorrere posizioni di prestigio.
Andando con ordine, la Serrese, squadra attualmente più in forma del campionato, farà visita al Bivongi e, potrà ancora una volta uscirne vittoriosa se, Franco e Vitale non faranno in modo che ciò non avvenga. La Nuova Curinga, dopo il tonfo di Filogaso, affronterà una squadra, la Nuova Limbadi,  della quale si sa poco, se non che si trova attualmente a pari punti della Nuova Curinga in classifica generale pur avendo disputato una partita in meno. Proprio perchè poco nota, bisogna affrontarla con cautela e, soprattutto con la dovuta concentrazione, quella che è mancata a Filogaso,  onde evitare di fare ulteriori passi falsi.
La partita clou della quarta giornata è, Nuova Filadelfia Ansel Acconia che, vista la vicinanza geografica delle due compagini,  si può ritenere un derby.
Entrambe provengono da due vittorie convincenti ma, quello che fa maggiormente piacere è che l'Ansel Acconia ha proposto fino ad ora un buon gioco ed una buona organizzazione di squadra, mentre la Nuova Filadelfia, a parte la falsa partenza, sta ora riprendendo i ritmi che la porteranno in alto, così come lo è sempre stata.  Quanto detto è premonitore di una gara che si prospetta piacevole, combattuta e che, potrà essere risolta in qualsiasi momento  perchè, le due squadre dispongono di eccellenti individualità nelle proprie formazioni. 
Per la Polisportiva Acconia che ospita l'Euro Girifalco, si presenta un ulteriore banco di prova visto che gli avversari sono di quelli duri, di quelli cioè che vanno affrontati con tutta la determinazione possibile per poterne avere ragione. Se, al fattore campo e alla organizzazione di gioco che, fino ad ora non è mai mancata, viene aggiunta un po' di determinazione in più, allora la Polisportiva può finalmente conquistare l'intera posta in palio, aggiungendo punti in classifica generale che, fino ad ora, è l'unica cosa che è carente.
Tra Nuova Valle e Badolato, sembra che non ci sono dubbi sulla vittoria degli ospiti, anche perchè le aspirazioni sono diverse e i risultati ottenuti fino ad ora lo sono altrettanto. Siamo convinto infatti che, sono proprio le motivazioni che fanno spesso il risultato sul campo e, quelle del Badolato, sono più concrete rispetto a quelle dei padroni di casa.
Incontro duro tra duri, quello che si giocherà tra Petrizzi e Sporting Davoli; due squadre che non nascondono le loro ambizioni e che faranno di tutto per poterle sostenere impostando una partita che possa, alla fine, portare l'una o l'altra squadra alla vittoria. Il Petrizzi avrà sete di punti vista la sconfitta maturata a Bivongi (3-2), nel recupero infrasettimanale.
Real Pianopoli e Filogaso sarà scontro alla pari perchè, al vantaggio del fattore campo, il Filogaso contrapporrà una squadra compatta così come ha dimostrato di esserlo contro la Nuova Curinga. Il Filogaso è, in ogni caso, una squadra che sa il fatto suo e che conosce i suoi limiti e le sue possibilità. Chiudiamo con il San Calogero dicendo che è arrivato il momento di mettere fieno in cascina, di rimpinguare cioè la sua classifica che, attualmente piange.
Tre sconfitte consecutive, non sono cosa normale per cui, vista la inconsistenza dimostrata dalla squadra che andrà ad affrontare (Uesse Catanzaro), potrà essere l'occasione buona per dare una svolta al suo campionato, attualmente anonimo.    Er. Ga.
 
NUOVA CURINGA:    1 - 2   NUOVA CALCIO LIMBADI
 
NUOVA CURINGA:  Sorrentino, CamilLò, Pettinato, Martinez, Cerra, Colacchio, Nosdeo (23' st La Fortuna), Tuoto, Zerbonia (15' st Fragalà), Marturano (15' st Grandinetti), Serratore.
In panchina: Grandinetti, Gigliotti, Scavello.
Allenatore: Spina
MARCATORI: 20' pt Desiderato (L), 13' st Corsaro (L), 30' st Fragalà
 
NUOVA CALCIO LIMBADI:  Graci, Ascone A., Maccarone (27' st Contartese), Pontoriero A. (23' st Pellicari), Corsaro, Po, Memori, Ventrici, Corsi (23' st Cuiuli), Miserino, Desiderato.
In panchina: Limardo, Redi, Caparra, Spataro.
Allenatore: Di Mundo - Tripaldi
ARBITRO: Rispoli di Locri
Il Limbadi resiste agli assalti del Curinga
 
CURINGA - 11-10-2009 - Il Limbadi fa sua una partita spettacolare e combattuta. Ospiti in vantaggio al 20' con Desiderato (il migliore dei suoi) sfuggito al fuorigioco del Curinga. Prima del raddoppio Desiderato colpisce il palo interno e la traversa; al 13' st Corsaro su calcio d'angolo insacca sul secondo palo. Fragalà al 30' st dimezza lo svantaggio. A cinque minuti dalla fine l'arbitro concede al Curinga un calcio di rigore contestato dagli ospiti: Fragalà segna, ma l'arbitro fa ripetere per invasione in area; al secondo tentativo Graci para. Dopo poco rigore su Desiderato: Cuiuli manda sul palo. Al sesto di recupero punizione a due in area per il Curinga, ma la traversa dice no all'ultimo attacco locale.
Il Quotidiano
Nuova Filadelfia    1 - 1    Ansel Acconia
 
Nuova Filadelfia: Michienzi, Vaccaro, Caruso G., Romagnuolo, Raffo, Simonetti, Grandi, Montauro, Caruso A.(Ruscio), Di Siena, Dastoli.
In Panchiana: Butruce, Mazzotta, Calafati, Servello,  Buccimmà, Sisca.
Allenatore: Alessandro
ARBITRO: Lafandi da Locri.
Ansel Acconia:  Matarazzo, Muraca S., Colloca, Michienzi (Di Cello S.), Morelli,  Frijia, Perugino, Perri G., Vasta (Orlando),  Arcuri, Di Cello L.,  
In Panchina: Buccafurni Mercuri G. ,,Muraca L.,  Mazzotta,   Torcasio F.
Allenatore: Galeoto
Marcatori: 38' p.t. Arcuri; 47' s.t. Ruscio
 
Gara avara di emozioni Solo i gol la ravvivano
di TOMMASO MANCARI
 FILADELFIA - Folta cornice di pubblico ieri al comunale di Filadelfia per la partita tra la squadra di casa e l'Ansel. Match che delude le attese senza azioni da rilevare,fino al 35' quando Arcuri lascia partire una conclusione dal limite che si insacca sotto l'incrocio dei pali. Al 40' è ancora la squadra ospite a farsi viva con Ferri che si fa neutralizzare da Michienzi un colpo di testa molto pericoloso. Secondo tempo ancora più brutto e avaro di emozioni fino al 45' s.t. quando Sisca pennella una punizione sulla testa del nuovo entrato Ruscio che sigla il pareggio.
Il Quotidiano
Grande Arcuri ma, alla fine è parità tra
Nuova Filadelfia e Ansel Acconia.
 
Filadelfia 11-10-2009- Un grande Arcuri, un suo Eurogol ma, alla fine, finisce in parità la partita tra Nuova Filadelfia ed Ansel Acconia.
Una partita giocata all'insegna della qualità di gioco, divertente, avvincente con momenti di gioco esaltante. Lo ha fatto l'Ansel Acconia e, in misura minore, lo ha fatto anche la Nuova Filadelfia che ha avuto in Romagnuolo, il suo uomo migliore.
Squadre inizialmente contratte, preposte allo studio dell'una sull'altra; attente in difesa, veloci in attacco ma, poche conclusioni verso rete.
Mister Alessandro, squalificato, mette in campo, attraverso il suo secondo, uno schieramento prudente, perchè consapevole che Sisca, Ruscio e Buccinnà, non sono ancora al meglio delle loro condizioni fisiche. Neanche Caruso è quello dello scorso anno e, durante la partita, si è notato.
Mister Calioto schiera invece un attacco vivace, con Di Cello e Vasta abili nello sfruttare la loro velocità, lasciando in panchina, per postumi di un infortunio, Orlando. La scelta si rivela azzeccata perchè la difesa locale è costantemente impegnata a frenare le folate offensive ora di Di Cello, ora di Vasta. In questa fase, l'elemento migliore è comunque Michienzi che, giganteggia davanti alla difesa, facendo sue tutte le palle alte e frenando sul nascere tutte le azioni avversarie. Arcuri è il solito attaccante aggiunto dai cui piedi, partono tutte le azioni più pericolose ed è lui stesso a rendersi pericoloso in più di una occasione.
Concretizza la sua superba prestazione con un eurogol segnato, tra le altre cose, col sinistro che, non è il suo piede preferito. Il vantaggio è meritato perchè è l'Ansel Acconia la squadra che detta i tempi di gioco e che comanda lo stesso in qualsiasi zona del campo.
Il secondo tempo non cambia fisionomia, con l'Ansel sempre in cattedra e con i locali protesi nella ricerca del pari. Sfiora la rete Orlando, subentrato a Vasta, sbaglia Perugino, mandando a lato, sbaglia Arcuri tirando debolmente tra le braccia di Michienzi. I pericoli, per l'Ansel, arrivano solo da tiri piazzati nei quali, Matarazzo, fa buona guardia la prima e, la seconda volta ma, alla terza, in pieno recupero, con una difesa schierata in linea e aperta alle incursioni avversarie, subisce la rete, di testa, di Ruscio, che regala alla sua squadra un punto insperato.  Rammarico per i giocatori dell'Ansel e per l'allenatore che, forse, ha commesso l'errore chiave della partita, nella sostituzione di Michienzi che, fino a quel momento giganteggiava nella sua posizione di interditore.
Peccato, perchè poteva essere una meritata vittoria mentre invece è stato solo un amaro pareggio.
 Er. Ga.
NUOVA POL. ACCONTA   3 - 2   EURO GIRIFALCO
 
NUOVA POL. ACCONTA: Oscuro, Serratore, Mastroianni, Muraca D., Pingitore, De Pace, Muraca V., Nosdeo, De Sensi (36' st Trovato), Dell'Aquila (23' st Chiodo), Landolfi.
In panchina: Guzzi, Catanzaro, Panzarella, Trovato, Condoleo, Chiodo, Meli.
Allenatore: Fioretti
 
EURO GIRIFALCO: Stranieri, Curto (27' st Scarpino), Ferraina, Bellini, Palaia, Signorello, Verre, Marino (20' st De Filippo), Cuomo, Mellace, Marinaro (27' st Strumbo).
In panchina: D'Auria, Strumbo, De Filippo, Giampà, Caruso, Catalano, Scarpino.
Allenatore: Cristofaro
ARBITRO: Sciammarella di Paola
MARCATORI: 40' pi, 8' st e 29' st Muraca D. (NPA), 1' st Cuomo (EG), 35' st Scarpino (EG)
NOTE: espulso per doppia ammonizione Pingitore
Muraca devastante Girifalco, stop ad Acconia
 
ACCONIA - 11-10-2009 - Partita vibrante e densa di emozioni. In avvio Dell'Aquila in sospetta posizione di fuorigioco coglie il palo con un pallonetto. Al 38' Palaia prende la palla e lancia Marinaro che sfiora il palo. Al 40' punizione dal vertice dell'area, segna Muraca con tocco della barriera. Al 44' Mellace sfiora il palo. Al l'st Cuomo pareggia dopo una mischia. L. vantaggio dei locali: al 8' st punizione dal vertice dell'area: tira Dell'Aquila, il solissimo Muraca segna di piatto. Al 29' st Muraca sfrutta una indecisione della difesa. Di Scarpino il gol del 3-2.
Il Quotidiano
SERRESE    1 - 1    N. CURINGA
SERRESE: Franzé I 6, Lo Bianco 6,5 (23' st Rullo), Zaffino (21' pt Valente 6), Fortebuono 6,5, Lattari 6,5, Scidà 6, Greco 6,5, Pisani M. 6,5 (29' st Auteri), Russo 6,5, Franzé II6, Zaffino 6.
In panchina: Carioti, Pisani G, Ghiera, Randò.
Allenatore: Stumpo.
ARBITRO: Vallese di Paola.
  1. CURINGA: Grandinetti F. 5, Currado 6, Paonessa 6, Schiavello 6,5, Riga 6 (7' st Martinez 6) Colacchio 5,5 (29' st Tovato s.v.), Gigliotti 6,5, Grandinetti G, 6, Tuoto 5,5, Zerbonia 6 (1' st Nosdeo 6) 6,5, Serratore 5,5.
In panchina: Sorrentino, Pettinato, Marturano, Spina.
Allenatore: Spina.
MARCATORI: 7' pt Russo (S), 23' pt Gigliotti (NC).