Si riparte da Tre (Ansel - Polisportiva - Nuova Curinga)

Intervista al Presidente della Società Sportiva Nuova Curinga Angelo Trovato.
 
Curinga 20-07-2009 - Con la espletata iscrizione al Campionato di Prima Categoria, Stagione Sportiva 2009-2010, la Nuova Curinga, comincia la avventura calcistica, tentando, per l’ennesima volta, la scalata alla “Promozione” che, per ben due anni consecutivi, le è sfuggita ai Play-off.
Da un incontro fortuito con il Presidente Angelo Trovato, ne è scaturita una appassionata intervista che, tra rammarico e contenuta euforia, racconta questo inizio di nuova stagione calcistica.  Rammarico per l’allontanamento di Mister Scardamaglia; rammarico per la mancata fusione tra Nuova Curinga e Libertas Curinga che, l’anno scorso hanno sostenuto due eccellenti campionati ma, in categorie diverse; rammarico per il rifiuto, in massa, dei giovani fuori quota locali che,non hanno accettato l’offerta della società a far parte della stessa e, potere con questa emergere, mettendo a disposizione le loro prestazioni e le loro qualità tecniche. “Questa è la conferma a quanto sostenevo lo scorso anno, dice il Presidente Trovato, senza che gli sportivi locali, ne comprendessero il motivo perché, costantemente rinfacciavano la società di non dare sufficiente spazio ai giocatori locali quando, erano e, sono loro, a rifiutare le nostre modeste offerte”. Con queste premesse, è difficile iniziare un campionato di Prima Categoria che richiede quest’anno, per regolamento federale, presenza contemporanea in campo di ben quattro fuori quota ; la realtà è che i nostri giovani locali vorrebbero tutto e subito, senza tenere conto che, un campionato di Prima Categoria richiede non solo agonismo in campo ma, anche maturità e qualità di prestazioni. Dirò di più, afferma il Presidente “uno di questi, senza fare nomi per evitare di entrare in polemiche inutili, pretendeva ricompensa economica alle sue eventuali prestazioni”, assurdo. Di fronte a questi atteggiamenti di chiusura assoluta, alla società, non resta, che rivolgersi ad altre squadre e, ad altre piazze, per recuperare i fuori quota utili per affrontare questa nuova avventura. I buoni rapporti con la Vigor Lamezia e, il Sambiase, squadre più titolate del Lametino, garantiscono, per fortuna, un buon serbatoio di scelta, dal quale attingere qualità e quantità di fuori quota, utilizzabili in Prima Categoria, ed è a questi, che la società si è rivolta.
Alla domanda “che ne sarà del “Carlo Piro” e dove pensa di disputare il suo campionato, il Presidente risponde di avere trovato nel nuovo Sindaco Ing. Domenico Pallaria, una persona sensibile al problema e disponibile, per un immediato intervento sul terreno di gioco, per una immediata spesa che ammonta a circa 10.000,00 Euro. E’ un buon inizio e, speriamo in seguito, in un più consistente intervento che miri a migliorare la visibilità delle partite per i nostri tifosi, magari con la costruzione di una Tribuna laterale. Alla successiva domanda su quale sarà il nuovo parco giocatori e, su quali sono i più significativi movimenti di mercato, il Presidente Trovato ci tiene a precisare, con scrupolosa puntualità che, ci saranno dei clamorosi ritorni, di possibili conferme e di eclatanti abbandoni.
Ci tengo a precisare che, la società, dopo la fine del campionato, non è rimasta con le mani in mano, ma, si è mossa, portando a termine dei buoni colpi di mercato.
Elenco, in ordine, tutti i nostri movimenti di mercato che, mirano a migliorare la squadra edizione 2009-‘10:
1) Non è stato riconfermato “Mister Scardamaglia”, conferendo, a piena fiducia, l’incarico di guidare la squadra a Spina che, assumerà la doppia figura di Allenatore-Giocatore;
2) Annuncio il clamoroso ritorno del mitico Capitano Perrone che, nella stagione 2006-2007 è stato protagonista assoluto per i colori Verde-oro;
3) Ci sarà il ritorno di Zerbonia che, nelle poche apparizioni con i colori sociali della Nuova Curinga, ci ha fatto capire quali fossero le sue qualità di punta avanzata.
4) Sono stati acquisite le prestazioni per la nuova stagione calcistica di Marturano e Fragalà, provenienti entrambi dalla Nuova Filadelfia che, l’anno scorso hanno tanto contribuito all’eccellente campionato della loro società di appartenenza;
5) Sono stati confermati il centrale Cerra e il mediano Camillò che, nella scorsa stagione hanno offerto un buon rendimento nelle loro prestazioni;
6) Non è stato confermato il portiere De Gaetano ed il suo posto sarà preso da un fuori quota che, attualmente sta seguendo la preparazione con la Vigor Lamezia, alla Giurranda di Platania;
7) Ci sarà il ritorno, dopo lungo peregrinare, di Paonessa Francesco che, dopo avere indossato i colori della Polisportiva Acconia e successivamente quelli della Nuova Filadelfia, rientra nei ranghi dei colori Giallo-Verde, a lui tanto cari nel passato;
8) Concludo dicendo che, quest’anno, la società si è attrezzata di due Preparatori Atletici, uno per i portieri ed uno per i giocatori. Nello specifico, uno dei due preparatori, è quello che lo scorso anno ha seguito i giocatori della Nuova Filadelfia.
La Società, ha dimostrato di avere fatto la sua parte,adesso, mi aspetto maggiore solidarietà da parte degli sportivi locali, sperando in un supporto più significativo e, più caloroso rispetto a quello offerto nella scorsa stagione. I nostri obiettivi finali, rimangono sempre e comunque, quelli della “Promozione”, sperando che questo, possa essere l’anno buono. L’appuntamento per il primo raduno, è fissato per il 17 Agosto al “Carlo Piro” di Curinga, con la speranza che, i volti nuovi saranno accolti benevolmente dagli sportivi curinghesi così come quelli riconfermati. Con questa ultima affermazione, si conclude la nostra breve ma, significativa intervista al Presidente della Nuova Curinga Angelo Trovato e, da parte nostra, non ci resta che ringraziarlo per la disponibilità, offrendo nel contempo e, come sempre, la nostra, nel dare eco ed esaltare tutte le imprese sportive e tutti i traguardi conquistati.
Er. Ga.
UFFICIALE Acconia, c'è Nosdeo
pubblicata il 2 - 8 - 2009
 Dopo i ritorni, a distanza di qualche stagione, di Oscuro, Gianluca De Pace, Francesco Pingitore, ed i restanti ingaggi dell’esterno offensivo Giuseppe Mancuso e dei bomber Enzo Garieri ed Enrico Mazziotti, l’Acconia mette a segno un nuovo colpo di mercato prelevando dal San Pietro a Maida l’ormai ex capitano sanpietrese Ferruccio Nosdeo, centrocampista centrale di ruolo. A livello di big ora dovrebbe arrivare solo un altro mediano di qualità. Presi anche due giovani fuoriquota, classe ’92, dalla Virtus Sambiase (un terzino destro ed un esterno sinistro), mentre qualche altro under dovrebbe prossimamente arrivare dal Sambiase. Negli ultimi giorni è tuttavia scoppiata la “grana” allenatore con il già riconfermato mister Amedeo Amaddeo che ha fatto sapere alla dirigenza curinghese di non poter proseguire per problemi familiari. Ad onor di cronaca, va comunque detto che lo stesso Amaddeo sarebbe in procinto di sedersi sulla panchina del Capo Vaticano. L’allenatore dell’ultima promozione è insomma sempre più lontano dall’Acconia e di conseguenza la società dell’hinterland lametino si sta iniziando a guardare attorno alla ricerca di un nuovo tecnico. << Qualora non rimarrà Amaddeo – dichiara il ds Mimmo Mazzotta - punteremo su un trainer carismatico e di carattere che conosca l’ambiente. L’intenzione è ad ogni modo quella di pescare sul mercato lametino >>.  Lo stesso Mazzotta ritorna, quindi, sulle dichiarazioni rilasciate circa una settimana addietro a Cittasport e concernenti la mancata conferma dei giocatori non locali che han composto la rosa dell’ultima stagione. << Il discorso che ho fatto, ossia che da quest’anno chi vorrà venire a giocare da noi dovrà farlo principalmente per passione e senza richiedere rimborsi spese astronomici per la categoria, era una considerazione generale e quindi non riferita ai non riconfermati dell’anno scorso. Fermo restando – conclude il diesse biancazzurro - che ogni società dev’essere libera di fare le scelte tecniche che ritiene più opportune >>.
cittasport.it
 
 
 
A Palle Ferme
Nuova Curinga - Nuova Pol. Acconia - Ansel Acconia -
Tre squadre con sei Derby da giocarsi.
Curinga 5-8-2009
 
La Stagione Sportiva 2009-2010, non poteva aprirsi meglio di come si è aperta, per la comunità sportiva curinghese.
Tre, le squadre Curinghesi presenti in Prima Categoria:
La Nuova Curinga, squadra ormai affermata da tempo in questa categoria;
La Nuova Polisportiva Acconia , squadra promossa a pieno titolo e, solo per meriti propri;
L'Ansel Acconia, squadra infine, che era stata penalizzata da sole due sconfitte (Derby contro la Polisportiva e Finalissima  contro lo Sporting Davoli, perse entrambe) negandogli la diretta promozione in Prima Categoria, e che ora, è stata ripescata a pieni voti.
I quattro Gironi sono stati completamente reimpostati dalla Federazione Giuoco Calcio, con sole sei squadre riconfermate nello stesso girone C (Bivongi, Euro Girifalco, Filogaso, Nuova Curinga, Nuova Filadelfia, Petrizzi).
Finisce, purtroppo, la attività sportiva il San Pietro a Maida, per carenza di personale disposto ad abbracciare la causa dello sport sampietrese.
Vengono dirottate sul girone B il Real Cropani, Real Catanzaro, Uesse Catanzaro e Gimigliano mentre, ritorna nel girone C (per retrocessione) il Badolato .
Ci sono infine le new-entry come il Real Pianopoli, Serrese, Sporting Davoli, San Calogero, Marina di Nicotera (fusione col Tropea), Limbadi, Nuova Valle, Ansel Acconia, Nuova Polisportiva Acconia.
Un girone vecchio per squadre nuove, con nuove avventure e, rinnovate speranze di promozione per le squadre curinghesi. Si spera cioè, che possa, finalmente, essere l'anno buono per raggiungere quella Promozione, più volte sfiorata ma, mai, per ora, raggiunta.
Curinga, potrà essere fiera per le tre Stra-Cittadine che potrà godersi; tre derby per tre squadre curinghesi che, fanno di Curinga, il riferimento base per il Girone C di Prima Categoria.
Ci sarà poi, il rinnovato derby con gli amici della Nuova Filadelfia, con la speranza che, questa volta, sia l'anno giusto per la/le vittoria/e delle squadre curinghesi.
Da uno sguardo generale alla composizione del girone C, partono sicuramente favorite la Nuova Curinga, la Nuova Filadelfia e, il Badolato.
Le prime due, perchè ormai stabili protagoniste di campionati di Prima categoria, con mancati obiettivi di promozione, solo nei Play-Off;
Il Badolato, perchè ha già assaporato la partecipazione al Campionato di Promozione, ed ha quindi esperienza da spendere per questa categoria.
Sarà l'anno buono?
Tutti gli sportivi Curinghesi, se lo augurano; in ogni caso, ci si augura che sia un campionato ricco di Sport.
 Er. Ga.
 
 
Nuova Curinga rinnovata e ambiziosa
Angelo Trovato resta presidente,
Franco Sgromo vice. Mario Spina allenatore
Organico con nuovi elementi Trattative ancora in corso per altri arrivi
 
CURINGA - Inizierà in grande stile la stagione 2009/2010 della società "Nuova Curinga" reduce da un campionato lusinghiero e pronta a recitare un ruolo di primissimo piano nel campionato che inizierà tra qualche settimana.
Molte le novità sia sul fronte societario che su quello strettamente agonistico, la nuova veste della Nuova Curinga dovrebbe essere più che adeguata per sostenere le ambizioni di una società che, palesemente, non nasconde gli obiettivi.
Sul fronte societario è stato delineato un nuovo aspetto, rimane in carica il Presidente Angelo Trovato, vicepresidente vicario Igino Furciniti, new entry con la carica di vicepresidente operativo Franco Sgromo imprenditore del settore olivicolo. Per quanto invece riguarda l'organico le novità e gli acquisti sono così numerosi e significativi da rendere la rosa completa e competitiva. Questi gli acquisti: Fabio Colacchio (Capo Vaticano), Nazareno Sorrentino (FC Crotone), Antonio Serratore (con esperienze in Vigor Lamezia - Promosport e Cortale), Francesco Scrivo (Nuova Terina), Antonio Schiavello (San Gregorio), Kevin Martinez (Real Pianopoli), Christian Nosdeo, Domenico Camozza (Vigor Lamezia), Mirko Ceneviva (Maida), Michele Marturano, Walter Grandinetti e il rientrante Salvatore Zerbonia.
L'allenatore è Mario Spina. Alcune trattative sono ancora in corso non escludono l'arrivo di altri giocatori. Soddisfatto il neo vicepresidente Franco Sgromo: «Ho scelto di entrare a far parte della società - dichiara il vicepresidente Franco Sgromo - non solo per sostenere l'azione e l'impegno del presidente Trovato ma anche e soprattutto perché ritengo il calcio, e tutto ciò che intorno ad esso è possibile costruire in una comunità, come un patrimonio di valori, di esperienze e di positività.
Ci siamo messi immediatamente al lavoro e ci pare di aver costruito una compagine di giocatori di grandi capacità e di grande esperienza, il loro arrivo è stato evidentemente stimolato ed ottenuto non solo dal nostro dinamismo ma anche dal fatto che la Nuova Curinga esercita ormai un sicuro appeal in termini di serietà, affidabilità e sicurezza nel condividere un progetto autenticamente sportivo.
Certo ci spiace - aggiunge Sgromo - per la partenza di qualche nostro giocatore, penso ad esempio al bomber Olivo che forse frettolosamente ha scelto di impegnarsi in un'altra società, tuttavia l'undici che metteremo in campo sarà di assoluto valore agonistico e calcistico».
Il Quotidiano della Calabria