Dall'Italia a Belo Horizonte

Anche i curinghesi hanno contribuito

allo sviluppo dei posti dove sono emigrati.

 
Vogliamo cogliere l’occasione dei 100 anni di Belo Horizonte per rendere omaggio ai nostri nonni: Pietro Giovanni Perugini (nato a Curinga provincia di Catanzaro, Italia) e Lucia Gatti Perugini (nata a Mondovì, provincia di Cuneo, Piemonte Italia), immigrati italiani che sono venuti in Brasile con la nave e fissarono la loro residenza a Belo Horizonte, nel Barro Preto, nell’anno 1900. Pertanto, essi, contribuirono allo sviluppo di Belo Horizonte e, più tardi, ricevettero un elogio da parte del Consolato Italiano della città.
Ebbero sette figli: Martina, Giuseppe, Giovannina, Orlando, Mario e Francesco Perugini (sposato con una italiana Concetta Maria Carmela De Summa Perugini).
Gli ultimi quattro, in seguito, vennero al Barreiro; facendo parte, quindi, della storia di Belo Horizonte e Barreiro, noi figli siamo molto orgogliosi di essere belo horizontonos e barreirenses.
Auguri belo Horizonte per i cento anni di progresso e grazie per l’accoglienza riservata ai nostri nonni, zii e padri. Belo horizonte i nostri abbracci: Luzia, Lucrezia, Mafalda, Pedro, Silvana e Ernestina.
 
Mimmo Curcio