Tù, timida rosa

Tu, timida rosa


Tu, timida rosa
dal vento battuta
temevi
di dischiudere al sole
l'olezzante corolla.
Tu, viola fragrante
dalla brina baciata,
nascondevi
nel timor di morire
il tuo dolce profumo.
Come Raggio di sole
ora scaldi il mio cuore,
che ricolmo d'amore
ti attende
per farti felice.
21 Gennaio 1970