Libertas: dagli Esordienti alla III Categoria

La Redazione Web
www.curingaonline.it
ha il piacere di presentarvi la
Libertas Curinga.
Una sana realtà
che cresce nel tempo
 
Intervista al Presidente
Gugliotta Sebastiano
Continua la serie positiva della società Curinghese impegnata nei campionati giovanili e dilettantistici
Libertas Curinga, 14 anni di successi
I l Presidente Gugliotta:
"Soddisfatti di quanto abbiamo fatto finora"
CURINGA– Anche la stagione calcistica 2006/2007 si è conclusa positivamente per la società sportiva A.S. Libertas Curinga, nei suoi 14 anni di attività ha fatto crescere decine e decine di ragazzi sia sotto l'aspetto calcistico sia sotto l'aspetto puramente educativo, anche perché nei piccoli centri il calcio per i ragazzi è quasi tutto in quanto le attrattive sono poche, quindi ci si rifugia nello sport come passatempo ma anche come mezzo di divertimento e di aggregazione sociale. L’AS Libertas Curinga da anni, si occupa soprattutto di far crescere il settore giovanile partecipando ai Campionati di Categoria Esordienti, Giovanissimi, ed Allievi, ma anche a Campionati di Terza e Seconda Categoria, utilizzando soprattutto i giovani del proprio vivaio, dobbiamo ricordare inoltre che alla Libertas è stato assegnato dalla Federazione Nazionale Giuoco Calcio il titolo di scuola calcio che di solito si ottiene dopo 10 anni di attività calcistica nel settore giovanile. La società attualmente è composta dal Presidente Gugliotta Sebastiano, dai Dirigenti Mancari Francesco, Muto Michele, De Nisi Antonio, Crispino Francesco, Mazzotta Pietro, Trovato Giovanni e Michienzi Domenico, gente che s'impegna giorno dopo giorno per mandare avanti il tutto con sacrifici enormi, sia economici e sia di tempo dedicato, ma per amore dello sport e per veder felici questi ragazzi ci si dedica molto volentieri.
«Occorre evidenziare - ha detto il Presidente della Libertas Curinga Gugliotta Sebastiano - che negli scorsi anni abbiamo raggiunto degli ottimi risultati con le tre categorie giovanili, riuscendo in ogni categoria a vincere i gironi eliminatori ed arrivare alle fasi finali Regionali e Provinciali – continua ancora il presidente - anche questo anno lottiamo su tre fronti, partendo dagli Esordienti dove  abbiamo raggiunto la seconda fase quella Provinciale affondando compagini come Soverato, Vigor Lamezia, Sersale, Audace CZ. Per quanto riguarda la Categoria Giovanissimi invece abbiamo vinto il nostro Girone eliminatorio e siamo arrivati alla fase Finale Provinciale affrontando in Finale la Vigor
Ambrosiana CZ, dove purtroppo abbiamo perso ma, siamo pur sempre i Vice-Campioni Provinciali». Ma non è finita qui perché, tiene a precisare Gugliotta «rimane da superare un altro difficile ostacolo che è la Semifinale Provinciale con la Categoria Allievi e la partecipazione al II Torneo "Primavera" per categorie giovanili che si svolgerà presso la "Giurranda" di Platania, un'altra occasione per i ragazzi di dimostrare il loro valore e confrontarsi con realtà diverse, vista anche la partecipazione di squadre provenienti da fuori Regione come Catania, Messina, ecc. Per concludere - ha aggiunto Gugliotta - possiamo dire, di essere soddisfatti di quanto abbiamo fatto, finora, ringraziando anche quanti ci hanno sostenuto in questi anni, sperando di continuare sempre con lo stesso spirito sportivo e di lealtà che ci contraddistingue da sempre. Ma qualche frecciatina viene lanciata nei confronti di coloro che - aggiunge Gugliotta - in un piccolo centro come Curinga – cercano di creare divisioni anziché costruire per il bene comune della comunità augurandoci che qualcosa cambi in questo senso, arrivederci a tutti alla prossima stagione sportiva».
 
La Libertas Curinga: dagli Esordienti alla III Categoria
 
Cap. I: Decennio 1994-2004
1) Premessa
Inizia il Campionato di III Categoria
Per la Libertas Curinga
Premessa: Il calcio a Curinga, ha avuto sempre tradizioni importanti e lo sport in generale, ha sempre occupato un posto di privilegio nel cuore dei Curinghesi.
In questo ultimi due anni (2006-2007), si è manifestato in modo particolarmente lusinghiero, sia in termini di coinvolgimento della popolazione che in termini di risultati agonistici conquistati ed obiettivi raggiunti.
La popolazione di Curinga vanta oltre 6000 abitanti, e, dopo Lamezia Terme, è la realtà più popolosa della Piana Lametina e, come tale, operosa ed affabile in tutti i settori della vita.
Nell’ambito sportivo poi, tra Curinga ed Acconia, ormai grossa realtà sociale, si contano, solo come realtà calcistiche, ben dieci squadre appartenenti ai campionati dilettantistici minori organizzati dalla Federazione Giuoco Calcio.
- La Polisportiva Acconia: che ha militato nel Campionato di Prima Categoria e che è purtroppo, retrocessa dopo avere affrontato in Play Out;
- L’ANSEL Acconia: che ha partecipato al Campionato di Terza Categoria e che ha perso solo ai Play Off la possibilità di essere promossa in Seconda Categoria;
- I Giovanissimi dell’ANSEL Acconia: che hanno ben figurato nel loro campionato;
- La Nuova Curinga: che ha partecipato al Campionato di Seconda Categoria e che ha conquistato la promozione nella Categoria superiore avendo vinto le fasi finali dei Play Off;
- Gli Esordienti della Nuova Curinga;
- I Pulcini di Primavera della Nuova Curinga;
- La Libertas Curinga: che ha militato nel Campionato di Terza Categoria;
- Gli Allievi della Libertas Curinga: che hanno perso solo la finalissima Regionale di categoria;
- I Giovanissimi della Libertas Curinga: anche loro finalisti Provinciali;
- Gli Esordienti della Libertas Curinga:
Ognuna di queste squadre ha raggiunto, in quest’anno calcistico un traguardo, magari non sempre positivo (vedi retrocessione della Polisportiva Acconia dopo i Play Out), ma anche positivo, soprattutto se riferito all’aggregazione sociale che, la popolazione, in questi frangenti, ha trovato.
Il Lavoro presentato in questo CD, vuole essere il racconto di tutte le fasi che, la Nuova Curinga, ha dovuto superare per raggiungere il massimo obiettivo.
Il responsabile del Sito Web: www.curingaonline.it, nella persona del prof. Ernesto Gaudino, ha seguito quasi tutte le partite giocate dalle squadre di Curinga, Libertas, Allievi e Giovanissimi compresi, ed ha, volta per volta riportato, non solo risultati e classifiche relative ma, si è esposto con commenti tecnici e cronache che, non sempre, a dire il vero, sono stati adegnamente apprezzati e graditi da una parte dei tifosi o giocatori e dirigenti. Visto che lo scopo, non era quello di urtare la suscettibilità delle persone ma, semplicemente quello di coinvolgere più persone possibili attorno ad un argomento piacevole e spassoso, penso che, il mio obiettivo minimo, lo ho raggiunto lo stesso.
Adesso, tutto il lavoro fotografico, video e cartaceo, viene raccolto e presentato in modalità Multimediale sperando di fare cosa gradita all’intera popolazione di Curinga verso la quale, la mia attenzione è costantemente rivolta.
Er. Ga.
 
2) 04 Agosto 1994
Risorge la Libertas Curinga
Si ricostituisce la Libertas Curinga
L'Associazione Sportiva "Libertas Curinga" fu costituita il 4 agosto 1994. Dopo un lungo periodo di assenza del calcio organizzato, veniva così ripresa nel nostro paese una tradizione che risale fino agli anni Venti del secolo scorso e la cui scomparsa era al tempo stesso un segnale e la conseguenza della crisi profonda che la società attraversava: la squadra di calcio, che spesso era riuscita a conseguire sul piano sportivo risultati di un certo rilievo anche a livello regionale, nel corso degli anni aveva coinvolto tantissime persone animate da un sostanziale e sano dilettantismo ed aveva costituito, pur tra luci ed ombre, un significativo momento di aggregazione.
La nuova Associazione per alcuni versi si ricollega a quella tradizione, ma si caratterizza per una sua precisa vocazione 'educativa'. La conquista di vittorie e di trofei non rientra, infatti, tra gli obiettivi principali che si sono posti i soci fondatori, i quali invece si proponevano, e si propongono ancora, obiettivi più ambiziosi: stare con i ragazzi, aiutarli nella loro crescita, dare un'alternativa sana ai modelli di una società consumistica e senza regole; favorire attraverso la pratica sportiva un corretto processo di socializzazione. In questo senso, è forse corretto dire che la "Libertas Curinga" cerca di essere più che una società sportiva una comunità educativa che, insieme con le altre che operano sul territorio, cerca di dare il suo modesto contributo alla formazione delle nuove generazioni. Questo spiega anche la particolare attenzione che viene riservata ai ragazzi più giovani, d’età compresa fra i dieci e i quattordici anni.
A dieci anni dalla fondazione, il bilancio è largamente positivo, anche se nessuno vuole sottovalutare le enormi difficoltà che quotidianamente devono essere affrontate e gli errori che possono essere stati commessi.
Per quanto non rientrino negli obiettivi principali dell'Associazione, non sono mancati risultati di rilievo sul piano più strettamente sportivo: si sono classificati al primo posto tre volte gli Esordienti, due volte i Giovanissimi, due volte gli Allievi.
Più difficile è fare un bilancio dell'attività 'educativa' svolta dall'Associazione, in quanto i risultati conseguiti sotto questo profilo sono difficilmente misurabili. Va comunque osservato che è quasi un miracolo la sopravvivenza stessa dell'Associazione, che porta avanti il suo compito grazie quasi esclusivamente all'impegno disinteressato di poche persone, le quali, è vero, tanto hanno dato ma tanto hanno anche avuto sul piano morale da questa esperienza così coinvolgente. E, ancora, è un dato positivo il fatto che tanti ragazzi abbiano avuto la possibilità di vivere il loro tempo libero in un ambiente sicuro, un ambiente da una parte privo delle tante 'tentazioni' da tempo ormai presenti anche nel nostro paese, dall'altra organizzato secondo regole e principi accettati perché accettata l'organizzazione nel suo insieme. Sotto questo aspetto, è certamente confortante rilevare che dall'unica squadra dell'anno 1994/1995 (Giovanissimi: 12-14 anni) si è passati alle quattro del 2003/2004 (Esordienti: 10-12 anni; Giovanissimi; Allievi: 14-16 anni; Squadra di seconda categoria), con ben 92 tesserati: più di 1/3 dei ragazzi di Curinga praticano il calcio nella Libertas!
 
3) 1994-2004
I Direttivi della Libertas
La A. S. "Libertas Curinga" dal 1994 al 2004.
Anno 1994/1995
Presidente: CALVIERI Giuseppe - Vice Presidente: PAONESSA Giuseppe
Anno 1995/1996
Presidente: PANZARELLA Antonio - Vice Presidente: PAONESSA Giuseppe - Cassiere: GEMELLI Pietro
Consigliere: CALVIERI Giuseppe
Anno 1996/1997
Presidente: PANZARELLA Antonio - Vice Presidente: PAONESSA Giuseppe - Cassiere: GEMELLI Pietro
Consiglieri: CALVIERI Giuseppe, MANINI Maria Luigia, ZAROLA Antonio.
Anno 1997/1998
Presidente: PANZARELLA Antonio - Vice Presidente: BRETTI Elisabetta - Cassiere: GEMELLI Pietro
Consiglieri: CALVIERI Giuseppe, PAONESSA Giuseppe, ZAROLA Antonio.
Anno 1998/1999
Presidente: PANZARELLA Antonio - Vice Presidente: ZAROLA Antonio - Cassiere: GEMELLI Pietro
Consiglieri: BRETTI Elisabetta; CALVIERI Giuseppe; GUGLIOTTA Pietro; MUTO Michele; PAONESSA Giuseppe.
Anno 1999/2000
Presidente: PANZARELLA Antonio - Vice Presidente: PAONESSA Giuseppe - Cassiere: GEMELLI Pietro
Consiglieri: BRETTI Elisabetta; CALVIERI Giuseppe; GUGLIOTTA Pietro; JELAPI Pasquale; MUTO Michele; ZAROLA Antonio.
Anno 2000/2001
Presidente: CALVIERI Giuseppe - Vice Presidente: PAONESSA Giuseppe - Cassiere: MUTO Michele
Consiglieri: BRETTI Elisabetta, GUGLIOTTA Pietro, JELAPI Pasquale, ZAROLA Antonio
Anno 2001/2002
Presidente: CALVIERI Giuseppe - Vice Presidente: PAONESSA Giuseppe – Cassiere: MUTO Michele
Consiglieri: BRETTI Elisabetta, GUGLIOTTA Pietro, JELAPI Pasquale, SODARO Arcangelo, ZAROLA Antonio.
Anno 2002/2003
Presidente: ZAROLA Antonio - Vice Presidente: MUTO Michele - Cassiere: CALVIERI Giuseppe
Consiglieri: BRETTI Elisabetta, GUGLIOTTA Pietro, JELAPI Pasquale, PAONESSA Giuseppe, SODARO Arcangelo.
Anno 2003/2004
Presidente: MUTO Michele - Vice Presidente: CALVIERI Giuseppe - Cassiere: GUGLIOTTA Pietro
Consiglieri: BRETTI Elisabetta, CURRADO Pietro, JELAPI Pasquale, PANZARELLA Antonio, PAONESSA Giuseppe, SODARO Arcangelo, TORCHIA Armando, ZAROLA Antonio.
 

Cap II:Novembre 2006

5-11-2006
Motta S.Lucia Libertas Curinga
Motta S.Lucia-Libertas C.
Motta S.Lucia 4
Libertas Curinga 1
5-11-2006
Motta S.L. - Amaro debutto della Libertas Curinga che subisce una sonora sconfitta sul terreno difficile del Motta Santa Lucia.
Partita corretta dal punto di vista agonistico e giocata al meglio da ambo le parti. Le squadre, inizialmente contratte si sono via via sciolte ed hanno dato vita ad una piacevole partita che ha visti i locali dominare e controllare costantemente il giuoco.
La Libertas, forse a corto di preparazione, ha dimostrato i suoi attuali limiti che sono prevalentemente la mancanza di amalgama, e l'inesperienza di molti suoi giovani giocatori.
La linea giovane ripaga dal punto di vista agonistico ma, non ripaga dal punto di vista dei risultati. Il Mister Michienzi saprà, col tempo, dare ordine e modulo di giuoco tali da far pervenire anche risultati positivi.
Per ora, accontentiamoci di quanto hanno fatto vedere sul campo in termini di impegno e, per quanto riguarda il risultato, speriamo in una pronta ripresa, magari fin dalla prossima domenica, conto l'Excalibur dentro le mura amiche.

 

12-11-2006

Libertas Curinga-Excalibur
Libertas C. Excalibur 1-1
CURINGA:
Michienzi T, Sorrenti D., Sorrenti I, Currado, Mancari, Marrella, Zarola(10' st Cenneviva), Ielapi(20' st Loberto), Michienzi P.(5' st Pizzi) , Rondinelli V., Rondinelli D.(40'st Calvieri).
A disp: Curcio, Attanasi, Perugino.
Allenatore: Michienzi Domenico.
EXCALIBUR C. FRONTI:
Mercuri, Erardi A., Vescìo, Cardamone, Di Cello, Giannino, Tolaia, Michienzi, Erardi G., Belfiore, Mendicino(15'st Bonschiato).
A disp: Tollari, Feroleto, Torcasio.
Allenatore: Donato.
ARBITRO: Talarico di CZ.
MARCATORI: 10'st Erardi (E. F.) 20'st Pizzi (L. C.).
CURINGA: Pareggio indolore per la Libertas Curinga infarcita di giovani contro un'Excalibur Fronti incapace di far valere la maggiore esperienza maturata nei tanti anni di permanenza in Terza categoria.
La verve dei giovani lanciati dal tecnico Michienzi ha messo in soggezione gli ospiti che però passano per primi in vantaggio al 10' del secondo tempo con un contropiede da manuale finalizzato da Erardi.
La gioia del vantaggio è effimera perché dopo dieci giri di lancette i locali pervengono al pareggio con Pizzi.
Al termine dei novanta minuti mister Michienzi riceve i complimenti per la bravura dei suoi ragazzini (la cui età media non supera la bellezza dei diciannove anni) nell'affrontare un campionato così difficile. Da apprezzare la scelta della società di puntare molto sulla gioventù e non sull'esperienza degli anziani.

Er.Ga.

 

19-11-2006

Fronti-Libertas Curinga
Fronti - Libertas C. 0-5
Tra i locali espulsi Caruso, Gigliotti G. e Scalise
La Libertas Curinga rifila 5 reti al Fronti
Fronti:
Marchio, Cordi, Amatruda, Perri C, Cerminara (12'st de Fazio P), Gigliotti, Bellissimo, Gigliotti M,
Gigliotti Ma, Perri F (35'st Angotti), de Fazio. A disposizione: Gigliotti G, Scalise, Mercuri, Caruso, Persico.All. Gigliotti
Marcatori: 10'st Rondinelli V, 21" st Calvieri, 31'st Currado Gì*(rig), 39'st 48'st Michensi F.
Libertas Curinga:
Michienzi, Sorrenti, Sorrenti I, Currado D, Attanasi, Pizzi, Zarola ( 16'st Calvieri) Currado G, Michienzi
P, Rondinelli ( 14' st Michienzi F), Rondinelli V (11'st Lugarà P),
A disposizione: Curcio, Loberto, Frijia, Perugino.
Arbitro: Lamanna di Catanzaro
Note: Ammoniti: nessuno. Espulsi: Caruso, Gigliotti G, Scalise. Recupero: 1+3

LAMEZIA TERME –Cinque reti incassate fra le mura amiche e tre espulsioni, numeri alla mano il Fronti ha giocato molto probabilmente la peggiore partita della sua stagione, incappando in una giornata nerissima, perché il potenziale espresso in altre occasioni dall'undici di Gigliotti è stato ben altro. La gara per i padroni di casa inizia fin dai primi minuti a mostrarsi come un rebus di difficile soluzione, Perri F. è spesso ingabbiato dalla tenaglia avversaria, che spinge in avanti il numero dieci costringendo i locali a giocare con tre inutili punte ed un centrocampista in meno.

Nella zona nevralgica del campo, in cattedra sale Currado G., fino a quando mister Gigliotti, attento all'evoluzione del match, non trova la soluzione che riesce a soffocare le geometrie del playmaker del Libertas Curinga, con Perri C nel ruolo dell'invalicabile mastino. Al 15' Perri F. prova ad innescare il vivace Mauro Gigliotti, che non trova spazio sul fronte avanzato a causa dell'ottima chiusura del reparto arretrato, guidato da Pizzi A. Le due formazioni, bloccate a metà campo, si annullano a vicenda mentre non mancano i colpi proibiti da ambo le parti. Attorno alla mezz'ora si presenta il primo botta e risposta della gara, prima Perri F. prova a sbloccare il match con una magia da palla inattiva, la conclusione lambisce il palo, poco dopo è il turno di Rondinelli V, che impegna severamente Marchio. Il numero uno del Fronti è poi costretto ad un secondo intervento in due tempi su un tiro bomba di Currado D. a dieci minuti dal termine della prima frazione di giuoco. Nel finale la gara torna ad essere spigolosa quando dai due schieramenti partono colpi duri, che fanno lievitare la tensione subito spenta dall'intervento delle due panchine. La ripresa inizia a mostrare i sintomi di un'autentica Waterloo quando Rondinelli V. gonfia la rete con un tiro a giro da fuori area. Il Fronti prova a reagire, con grinta e coraggio i ragazzi di Gigliotti non si risparmiano fino a quando il secondo colpo della Libertas Curinga li manda a tappeto. I locali, sotto di due reti, nonostante il pesante gap continuano a mietere gioco ma l'espulsione per doppia ammonizione di Gigliotti G. manda in frantumi l'operazione rimonta. La squadra, che contro il Falerna ha incantato, sembra trasformarsi in un ricordo lontano quando fioccano altre due espulsioni e gli ospiti realizzano la terza rete su penalty con Currado G, il Fronti con otto uomini in campo e con tre reti da recuperare sprofonda. A questo punto nel mirino dei tifosi e di alcuni calciatori entra il direttore di gara, che con alcune decisioni precipitose, vedi un paio di out-side alquanto dubbi, ha provocato inquietudine nella formazione di casa. La doppietta finale di Michienzi F. è frutto di una gara ormai virtualmente conclusa e sigillata dalla Libertas Curinga, che ha avuto il merito di rimanere sempre concentrata per tutti i novanta minuti. Frutto di una giornata nata male e finita peggio, per il Fronti la terza gara del campionato è un capitolo da cancellare per ricominciare a riprendere la corsa verso l'alto.

Fernando Giacomo Isabella

4) 26-11-2006

Libertas Curinga - Serrastretta
Libertas Curinga - Serrastretta 2-0
Curinga 26-11-2006
Con il più classico dei risultati, la Libertas Curinga della linea giovani, si sbarazza della ormai tradizionale rivale Serrastretta.
Partita piacevole e ben giocata soprattutto dalla Libertas, che ha dimostrato durante tutto l'arco della partita, supremazia territoriale e buon possesso palla.
La squadra, ben disposta in campo dal Mister Michienzi, ha sviluppato buone trame di giuoco che hanno messo in difficoltà la compagine di Serrastretta che, ha difeso per lungo tempo con ordine e precisione ma che in attacco ha saputo costruire ben poco.
Con questa vittoria la Libertas si insedia nelle posizioni alte della classifica e si spera che la stessa possa ulteriormente migliorare.
Er.Ga.

 

Cap.III:Dicembre 2006

1) 3-12-2006
Falerna-Libertas Curinga
Falerna 1
Libertas Curinga 1
Falerna 3-12-2006
Bella partita quella giocata oggi tra il Falerna e la Libertas Curinga. Continua, con questo pareggio la serie positiva della Libertas che è riuscita a confermare quanto di buono ha fatto domenica scorsa contro il Serrastretta.
La squadra si è mossa oggi molto bene, segno che i giocatori hanno fatto presto ad acquisire ed assimilare gli insegnamenti del mister Michienzi. Un primo tempo all'insegna dell'equilibrio perchè le squadre in campo dimostrano buona preparazione atletica, sufficiente qualità tecnica e sufficiente agonismo. Le due squadre non vogliono perdere e per questo, i giocatori in campo ce la mettono tutta. Botta e risposta in termini di reti e pareggio conquistato che, accontenta nel complesso, entrambe le squadre.
Er.Ga.

 

2) 10-12-2006

Libertas Curinga-Accaria Galli
LIBERTAS CURINGA 1
ACCARIA GALLI 2
LIBERTAS CURINGA
Michienzi T., Pizzi A., Mancari M., Sorrenti Ivan, Sorrenti Dom., Calvieri V., Currado G.B., Zarola A., Rondinelli D., Michienzi P., Currado Dom.
Marcatore: Currado G.B.
ACCARIA GALLI
Molinaro G. , Costanzo P., Fazio P., Iovane M., Fazio M., Gallo R., Vescio A., Fazio E., Aiello F. , Gallo V., Gigliotti U.
Marcatori: Fazio E.e Iovine M
Curinga 10-12-2006

Su un terreno ai limiti della praticabilità, si è svolta oggi la partita tra la Libertas Curinga e l'Accaria Galli. Si comincia con la Libertas subito in avanti e la giornata sembra quella giusta per una giusta vittoria. Segna infatti dopo appena cinque minuti con Giovambattista Currado ma il vantaggio dura appena sette minuti perchè l'Accaria, pareggia le sorti col suo migliore attaccante Fazio Enrico. La squadra ospite dimostra subito quali sono le sue intenzioni e, con buona organizzazione a centrocampo e buone ripartenze, controlla senza difficoltà la partita. Tutte le iniziative della Libertas si infrangono sul roccioso centrocampo dell'Accaria che, non bada solo a interrompere le azioni di gioco della squadra avversaria ma bada anche ad impostare e a dare profondità alle sue azioni. In una di queste incursioni, si infila con abilità ed agilità il centrocampista Iovine che, supera il primo ed il secondo avversario e sferra un tiro in porta che risulta imparabile per il portiere Michienzi. Il primo tempo si chiude con la squadra ospite in vantaggio per 2-1. Nel secondo tempo, il gioco si incattivisce e, vuoi per il terreno pesante, vuoi per l'agonismo, a volte eccessivo, che i giocatori della Libertas Curinga mettono in campo, si verificano scontri al limite della regolarità sportiva. E' comunque l'Accaria a rimetterci con l'espulsione di un suo giocatore. La Libertas cerca a questo punto di sfruttare il vantaggio dell'uomo in più attaccando a testa bassa ma, gli attacchi si infrangono sempre sulla rocciosa difesa della squadra ospite o, quando si arriva al tiro, sulle mani del portiere ospite che si cimenta in due parate eccezionali che garantiscono a questo punto la vittoria alla sua squadra. La Libertas è apparsa debole a centrocampo e poco incisiva all'attacco; "troppa distanza tra i vari reparti" problema sul quale il Mister Michienzi deve lavorare sodo. La squadra ospite è apparsa invece solida in difesa, con un ottimo portiere, e ben organizzata a centrocampo . Bravo il centravanti ospite che, da solo, nel secondo tempo ha fatto reparto da solo.

Ai limiti della sufficienza l'arbitraggio.

ER.GA.

 3) 17-12-2006

Per la Libertas Curinga turno di riposo

Turno di riposo per la Libertas Curinga

La Libertas Curinga osserva oggi il suo turno di riposo.

Sta alla finestra, a guardare cosa succede sugli altri campi di giuoco relativi al suo girone di appartenenza. Ha modo comunque di prepararsi al prossimo incontro che la vedrà impegnata sul terreno dell'Oratorio Frassati.