Le fasi finali del Campionato

Curinga: 24-02-2008

Polisportiva Acconia - Caraffa 2-0

Polisportiva Acconia: Oscuro, Trovato D., Paonessa, Gaetano, Serratore P., De Pace
S, Senese (Molinaro), Gatto, Pellegrino G, De Pace G., Binanti.
In panchina: Guzzi, Trovato V, Trovato R., Catanzaro, Liparota.
Allenatore: Riga
MARCATORI: 20's. t. Paonessa, 32' s. t. Binanti
Caraffa: Gigliotti, Caserta, Curcio, Caliò, Leone, Ruggiero, Muzzì, Leone, Donato,
Scerbo, Mazzei.
In Panchina: Notaro, Quaresima, Scicchitano, Guerrieri,DeVito, Caserta.
Allenatore: Rosanò
Arbitro: Sig. Gentile da Catanzaro.

 

 
Curinga 24-02-2008
La Polisportiva Acconia , battendo il Caraffa, abbandona definitivamente le sabbie mobili della Classifica Generale e vede molto da vicino le due squadre che la precedono Cortale e Pianopoli. Ciò che non è riuscita a fare nel girone di andata, con risultati che gli sfuggivano per una inezia, sta riuscendo a concretizzare in questo girone di ritorno imponendo la legge del comunale. Ne sanno qualcosa il Capizzaglie, il Pianopoli, il Settingiano e la Virtus Sambiase, tutte squadre che la precedono in classifica Generale e che hanno lasciato l'intera posta negli scontri diretti al "Carlo Piro".
Il Caraffa, squadra temibile, ha offerto strenua resistenza all'agguerrita Polisportiva Acconia che, ormai di consueto, scende in campo con grinta tale da mettere paura a qualsiasi avversario.
La squadra ha ormai trovato l'assetto ideale con i due De Pace, uno come ultimo uomo e l'altro davanti alla difesa, e con Gatto e Gaetano a fornire palloni ai due attaccanti Pellegrino e Binanti. La cronaca comincia con un fair-play da parte di entrambe le squadre che, si temono in quanto i tre punti in palio sono più che mai, vitali, per entrambe e, per la consapevolezza che, chi esce vittoriosa dal campo, ha buone possibilità di ritenersi fuori dalla bagarre dei Play Out.
La PolisportivaAcconia, di Play Out ne sa già qualcosa, per avere patito e subito nello scorso campionato di prima categoria, ciò che non doveva e, per questo, ogni partita la affronta, come se si trattasse della partita della vita.Massima concentrazione, massima determinazione e, con tali caratteristiche ha messo sotto il Caraffa che ha subito il più classico dei risultati, un 2-0, con altre due reti annullate, giustamente, dall'arbitro il Sig. Gentile da Catanzaro. Il primo tempo si gioca all'insegna del gioco maschio con prevalenza territoriale della Polisportiva Acconia ma, con buone occasione da rete create anche dal Caraffa.
La più clamorosa si sviluppa intorno al 15' , quando, scerbo si libera sulla sua destra, entra in area e sferra un rasoterra che colpisce il palo sulla sinistra di Oscuro. Dopo pochi minuti, l'arbitro annulla una rete, di testa, su calcio di punizione, per fallo di Binanti sul suo diretto avversario.
Si lotta accanitamente a centrocampo e si rinvia in difesa, da ambo le parti, senza badare più di tanto all'estetica. Il primo tempo, nonostante gli sforzi profusi da ambo le parti, si chiude sullo 0-0.
Il secondo inizia con maggior piglio da parte dei locali che, con un po' di cattiveria in più, impongono il loro gioco chiudendo per i primi dieci minuti il caraffa nella propria metà campo. Al 20', su punizione dal limite, Paonessa indovina l'angolo giusto e batte il pur bravo Gigliotti. IlMister provvede a sostituire Senese conMolinaro e successivamente Pellegrino con Liparota. Le forze fresche danno man forte al centrocampo ma, soprattutto con Molinaro cercano di sfruttare l'arma del contropiede visto che il Caraffa si doveva in qualche modo scoprire nel tentativo di recuperare il risultato.
Il raddoppio arriva al 32' con Binanti che, finalmente riesce a sfatare il comunale, visto che le sue otto reti segnate in precedenza, le aveva segnate lontano dalle mura amiche. Lancio in profondità per Gatto che, arriva sul fondo, crossa al centro dove irrompe tempestivamente Binanti mettendo in rete.
Il 2-0 tranquillizza i giocatori in campo ma, sempre vigili nel non concedere spazi utili agli avversari che, da questo momento in avanti intensificano i loro attacchi ma, senza fare del male al portiere Oscuro.
La occasione per chiudere definitivamente la partita passa per i piedi di Molinaro che, per calciare e superare con un pallonetto il portiere avversario spinge vistosamente il suo avversario costringendo l'arbitro ad annullare la rete.
La partita è stata corretta agonisticamente e ben diretta dal Sig. Gentile che, con autorità ha fischiato tutto ciò che c'era da fischiare. Ha applicato il regolamento alla lettera, annullando, giustamente le due reti, ammonendo quando le proteste salivano di tono e richiamando verbalmente quando era necessario richiamare qualche giocatore o dirigente.
Er. Ga.

 

 

Tiriolo: 2-03-2008

Prasar - Polisportiva Acconia 1-0

Prasar: Greco, Criniti, Valente, Valnetino, Trocano, Rosati, Scerbo, JefaloA., La Rosa,
Putzu, Arona.
In Panchina: Catanzaro, Lanciano, Astarita,
Allenatore: Trocano
MARCATORI: 5' s.t. Putzu
Polisportiva Acconia: Oscuro, Trovato D., De Pace S, Paonessa, Guzzi, Liparota,
Gatto, Gaetano, Molinaro, Trovato R., Binanti, Trovato V,
In panchina: Catanzaro, Serratore P., Senese, Pellegrino G, De Pace G.,
Allenatore: Riga

 Tiriolo: 2-03-2008

Una rete di Putzu a cinque minuti dall'inizio del secondo tempo decide la sfida tra Prasar e Polisportiva Acconia.

 

Curinga: 9-03-2008

Polisportiva Acconia - Cortale 3-1

Polisportiva Acconia: Oscuro, Gullo, Paonessa, Liparota, Mazzotta (Trovato D.), De
Pace S, Gatto(Gaetano), Senese( De Pace G.) , Pellegrino G, Molinaro, Binanti,
In panchina: Catanzaro, Guzzi, Serratore P., Trovato R., Trovato V,
Allenatore: Riga
Arbitro Sig. Garcea da Catanzaro
Cortale: Saraceno, Fruci G., Signorello, Gullà, Riga, Serratore E.,Rodio, Saraceno F.,
Viapiana, Riga, Saraceno.
In Panchina: Signorello, Frontera, Fruci G., Ieradi, F.
Marcatore: Serratore, 20' p. t. Liparota, 7' s.t. Pellegrino, 30' s.t. Gaetano
All Vinci
 
Curinga: 9-03-2008 
Tre reti bastano alla Polisportiva Acconia per imporre la legge del comunale di Curinga.
Dopo un girone di andata disastroso, la Polisportiva dà segni di ripresa dimostrando oggi di non essersi rassegnata ad una seconda retrocessione, consecutiva a quella dell’anno scorso quando, , in modo incredibile, retrocedeva in Seconda.
Speriamo che i punti guadagnati oggi, possano servire alla causa salvezza.
Er. Ga.

 Filadelfia: 16-03-2008

Nuova Filadelfia - Polisportiva Acconia 2-0

NUOVA FILADELFIA: Carchedi C., Serratore, Caruso G. I, Caruso G. II, La Rosa, Lo Bianco, Buccinnà A., Talarico (dal 27' st. BuccinnàM.), Ruscio (dal 15' st. Ielapi), Sisca (dal 15' st. Mazzotta), La Gamba.
A disposizione: Certo. Arietta, antovano.A
Allenatore: Alessandro (squalificato)
NOTE:Ammoniti: Trovato D. (A), Gaetano (A),Trovato V. (A); Espulso: Gaetano (A)
per doppia ammonizione; Angoli: 5-5
POLISPORTIVA ACCONIA:
Oscuro, Trovato D., Paonessa, Gaetano, Gullo, De Pace, Liparota, Trovato R. (dal 17' st. Ianni V), Pellegrino G. (TrovatoV), Gatto (dal 17' st. Carchedi A.), Molinaro.
A disposizione: Guzzi, Mazzotta A., Pellegrino S., Senese.
Allenatore: Riga
MARCATORI: 14'pt.Ruscio, 13' st. Talarico
ARBITRO: Marrazzo di Monasterace

 Ruscio e Talarico mandano in fuga la Nuova Filadelfia

 
FRANCAVILLA Con la caduta a Capizzaglie del Fronti, diretta inseguitrice della Nuova Filadelfia, i ragazzi di mister Alessandro conquistano la vittoria e balzano in classifica a quattro lunghezze.
Curinga: 30-03-2008

Polisportiva Acconia - Marcellinara 1-2

POLISPORTIVA ACCONIA: Oscuro, Trovato D., Paonessa, Liparota, De Pace S (Trovato R), De Pace G, Serratore, Gatto, Pellegrino G. (TrovatoV), Binanti,Molinaro.
A disposizione: Guzzi, Ianni , Mazzotta A., Pellegrino S., Senese.
Allenatore: Riga
ARBITRO: Leone di Catanzaro
MARCELLINARA:
Torcasio, Schipani, Perri, Paone, Mangiacasale, Mancuso,
Gariano, Marchio, Laanani, Basile, Critelli.
A disposizione: Nicoletti, Scerbo, Rotella, Muraca, Sacco, Pugliese.
Marcatore: al 20' p. t. Liparota , 47' p.t. Mancuso; 97' Mancuso;
 
 
Curinga 30-03-2008
Fatali alla PolisportivaAcconia i calci piazzati e i tempi di recupero, sia del primo che del secondo tempo quando, ha subito le due reti che hanno fruttato la vittoria per il Marcellinara. Partita che doveva definitivamente allontanare la Polisportiva dalle zone pericolanti di classifica e, invece, ci ricade perdendo, in casa, una partita contro una diretta concorrente.
Da dire comunque che, il Marcellinara, non ha rubato nulla in quanto ha disputato una partita all'insegna dell'anticipo e della velocità che ha lasciato spesso fermi i giocatori locali. Eppure, la partita sembrava essersi messa sui giusti binari visto che, al 20' del primo tempo, un gran gol di Liparota, a seguito di calcio d'angolo, aveva portato in vantaggio i locali. Le migliori manovre comunque, le aveva fatte vedere ilMarcellinara con Laanani e Critelli, che, in velocità, superavano sistematicamente i diretti avversari.
La partita nel primo tempo è stata piacevole con capovolgimenti di fronte rapidi e spesso pericolosi. Salva in angolo Oscuro su un tiro ravvicinato di Laanani frutto di un micidiale contropiede.Alla rete di svantaggio , gli ospiti reagiscono in modo veemente colpendo anche una traversa.
Quando l'arbitro segnala due minuti di recupero per la fine del primo tempo, il Marcellinara guadagna una punizione sui tre quarti, cross in area e Mancuso di testa trafigge Oscuro. La parità raggiunta, carica ulteriormente i giocatori del Marcellinara che hanno avuto il pregio di crederci fino in fondo.
Su punizione colpiscono la traversa e successivamente, su rapido contropiede, l'ottimo arbitro Leone da Catanzaro concede un giusto rigore per atterramento in area di Critelli che, aveva superato Oscuro con un pallonetto e che viene falciato dallo stesso nell'intento di impedirgli di raggiungere il pallone che era solo da depositarsi in rete.
Oscuro, supera se stesso parando in tuffo sulla sua destra. Dal pericolo sventato, la Polisportiva non sa trarne vantaggio perchè l'evanescente Molinaro, alla ricerca della rete di classe, sbaglia due conclusioni che meritavano migliore fortuna.
Il resto, per gli ospiti, lo fa il portiere di riserva subentrato a Torcasio esibendosi in ottime parate sia aeree che a terra. La Polisportiva attacca a testa bassa ma, la porta avversarie è stregata. Quando tutti sembrano rassegnati al pareggio, arrivano i cinque minuti di recupero giustamente concessi dall'arbitro.
Un fallo tattico sulla linea di metà campo sembra non dover produrre danni e, invece, con tiro diabolico, il solito Mancuso trafigge con un pallonetto Oscuro, tradito anche dal sole negli occhi. La sconfitta è di quelle pesanti , di quelle che bruciano e possono lasciare il segno; bisogna comunque rendere onore agli ospiti che, applauditi a fine partita dagli spettatori locali, hanno saputo conquistare una vittoria su una partita costruendola in ogni momento del suo svolgimento. A questo punto diventa fondamentale il risultato dell'ultima partita,contro la Nuova Terina , anch'essa diretta concorrente per la salvezza.
Er. Ga.

 Sambiase: 6-04-2008

VIRTUS SAMSIASE - POLISPORTIVAACCONIA n-d

VIRTUS SAMSIASE: Costabile, Fileggi, Furfaro, Cuda,Macrì, Strangis, Filippone,
Morelli, Palmìeri Rocca, Rondinelli.
A disp.:Ventura, Cimino, Caravella, Surace,. Molino, Persico, Ruberto.
All. Natalino.
POLISPORTIVA ACCONIA: Oscuro, Catanzaro, Paonessa, De Pace G., De Pace S., Senese, Ianni, Liparota, Gatto, Serratore, Binanti.
A disp.: Guzzi, Mazzotta A. Trovato R., Pellegrino G, Pellegrino S., Mastrandrea.
All. Riga.

 LAMEZIA TERME: la gara fra la Virtus e l'Acconia non è stata disputata per impraticabilità del "Renda"

 
Curinga: 13-04-2008
POLISPORTIVAACCONIA - NUOVATERINA 2-1
Curinga: 13-04-2008
Vittoria cercata, voluta e, ottenuta e difesa con i denti. E’ stata la vittoria della squadra e della società che, non ha mai perso le speranze ma, anzi, ha sfiorato la salvezza diretta senza passare per la fase Play Out che, nasconde sempre qualche insidia e, pericolosamente si può precipitare giù come è successo l’anno scorso con la retrocessione dalla Prima alla Seconda Categoria.
Dopo la sconfitta infrasettimanale contro il Virtus Sambiase, la squadra ha lottato contro una diretta concorrente e, senza fare sconti a nessuno, ha sconfitto la caparbietà e la tenace resistenza della squadra avversa che, non ci stava a perdere.
Adesso, la Polisportiva deve affrontare i Play Out e dovrà battersi contro ilMarcellinara per recuperare quella posizione che gli compete e che gli consente di permanere nella seconda categoria.
Er.Ga.

 PLAY-OUT FRANCAVILLA 04-05-2008

MARCELLINARA 1 – 1 POLISPORTIVA ACCONIA

POLISPORTIVA ACCONIA: Oscuro,Mastrandrea (35' stMolinaro), Ianni, De Pace
G., DePace S., Gaetano, Trovato R., Trovato D. (40' st Senese), Serratore, Binanti. Trovato V. (30' st Pellegrino G).
A disp.: Guzzi, Pellegrino S., Carchedi, Gatto.
All. Riga
MARCATORI: 30' pt Sacco (M), 33'ptTrovato D.(A).
MARCELLINARA: Torcasio, Ferri, Pugliese, Paone (25' st Basile), Mangiacasale, Mancuso, Cariano (5' st Donato),Marchio, Sacco, Crivelli, LaananLAdisp.: Iacopino, Scerbo, Mustacchio, Scerbo C., Schipani.
All. Pungillo
ARBITRO: Pelle di Locri
Note: al 20" st espulso Trovato V. (A) per doppia ammonizione.
Spettatori 150 circa con larga rappresentanza ospite.

Tutto rinviato alla gara di ritorno

 
Botta e risposta tra Sacco e Trovato in soli tre minuti. La gara è stata disputata sul campo neutro di Francavilla Angitola per indisponibilità del campo di Curinga. Pari importante per gli ospiti ed Acconia che rischia dì andare all'over playout. I locali hanno reclamato tre rigori: uno in avvio ed altri due nella ripresa per falli di mano in area ospite ( cui uno addirittura a tempo scaduto).
Vantaggio del Marcellinara con Sacco alla mezzora: lancio da centrocampo che scavalcava un difensore e solo dinanzi al portiere il calciatore ospite segnava con tiro a palombella. Poco dopo l'Acconia perveniva al pareggio con cross dalla sinistra di Serratore sul quale Trovato D. era lesto a girare di testa sul secondo palo.
Nella ripresa ancora emozioni e sempre nella parte conclusiva: al 40' autogol sfiorato da un centrocampista locale e poi negli ultimi 5' due tiri di Molinaro che spreca.
Calabria Ora

 

PLAY-OUT

MARCELLINARA 11-05-2008

MARCELLINARA - ACCONIA 4-0

MARCELLINARA: Torcasio, Perri, Pugliese, Paone (30' st Rotella), Mangiacasale,
Mancuso, Gariano (10' st Donato), Marchio, Sacco (Scerbo Gius.), Critelli, Laanani
A disp.: Musacchio, Scerbo Gia., Schipani.
All. Pungillo
POLISPORTIVA ACCONIA: Guzzi, Trovato D, Paonessa, Ianni, De Pace S.,
Serratore, Gaetano, Liparota, De Pace G., Trovato V., Binanti.
A disp.:, Oscuro, Senese, Molinaro, Pellegrino S., Gatto
All. Riga
MARCATORI: 30' pt 25' st 30' st Sacco (M), 40' Critelli.
 
E' SALVEZZA PER IL MARCELLINARA:
 
Gara praticamente perfetta per i ragazzi di Mister Pungillo. Dopo l’1-1 maturato a Francavilla, nella prima Play Out, per la Polisportiva Acconia si è prospettato oggi lo spettro della retrocessione, visto l’eclatante risultato subito.
Ma, come si dice in un famoso detto, finchè c’è vita c’è speranza per cui, aspettiamo la prossima per tarre le definitive conclusioni di una annata iniziata sicuramente male e proseguita sempre peggio.
Er. Ga.

PLAY-OUT CURINGA 17-05-2008

POLISPORTIVA ACCONIA - CARAFFA 3-0

POLISPORTIVA ACCONIA : Guzzi, Serratore, De Pace S., Paonessa, Ianni,
Liparota, Molinaro (34' st Trovato D.), De Pace G., Gaetano (36' st Gatto), Binanti,
Trovato V. (26' st Carchedi).
A disp.: Oscuro, Trovato T., Senese, Pellegrino G.
All. Riga
Marcatori: 7' pt Trovato V., 24' pt Binanti, 49' st Liparota
CARAFFA: Gigliotti, Caserta, Curcio (20' pt De Vito), Arena, Leone V., Ruggero,
Simonetta (15' st Scicchitano), Caliò D., Mazzei, Scerbo, Leone D. (201 pt Peta).
A disp.: Caliò F.
All. Rosanò
ARBITRO: Mellace di Soverato
NOTE: al 3 1'st De Pace G. colpisce, su rigore, la traversa.Angoli 7-3. Spett. 80 circa.L'Acconia vince e ipoteca la salvezza

 

Battuto il Caraffa con un perentorio 3-0. Il ritorno si giocherà il 25.
 
CURINGA - Salvezza ipotecata per 1'Acconia che ha rifilato un pesante, e forse mortale, tris al Caraffa ed ha scongiurato, per ora in modo deciso, il pericolo della seconda retrocessione di fila. La squadra di Riga ha offerto una gara molto buona, tornando a sfoderare giocate dì qualità che avevano contrassegnato le prove di metà campionato. Ben più cospicuo sarebbe potuto essere il bottino visto che, oltre ai tre gol, i curinghesi, che colMarcellinara si sono fatti incartare, hanno pure fallito un rigore (concesso per un fallo di mani su tiro di Binanti e mandato sulla traversa da Gabriele De Pace), hanno colpito due pali (con Gaetano e Carchedi) e persino una traversa (Trovato V.). Insomma diverse le occasioni fallite mentre il Caraffa, sul 2-0, ha colpito la base del palo con un tiro di Simonetta. Due gol nel giro di soli 24' hanno orientato la gara nella direzione voluta dai locali.
Trovato V. approfittava di un tentennamento fra portiere e difensore centrale ospite e metteva dentro. Poi era Binanti a bissare concretizzando un radente basso da destra (lo stesso Binanti poco prima, al 20", si vedeva annullato un gol che è sembrato regolare).
Nella ripresa il Caraffa non mordeva e l'Acconia non correva seri pericoli. A tempo scaduto gran botta rasoterra dal limite di Liparota e terzo gol che potrebbe risultare deleterio per le speranze dei catanzaresi. Il Caraffa si giocherà la permanenza in seconda domenica 25 al Comunale di Caraffa alle ore 16.00.
r.l.
Calabria Ora

 PLAY-OUT CARAFFA 25-05-2008

CARAFFA - POLISPORTIVA ACCONIA 0-0
 
CARAFFA 25-05-2008
Con questo risultato, la Polisportiva Acconia conserva la sua permanenza in Seconda Categoria
Er. Ga.
 
CONCLUSIONI:
Vince i Play Off il Mediabet Fronti che dovrà affrontare l'Euro Girifalco
vincitrice dei Play Off dell'altro girone.
Gli scontri finali hanno così deciso:
Mediabet Fronti - Euro Girifalco 1-1 (3-5 dcr)
Euro Girifalco
Promosso in Prima Categoria.
Retrocedono in Teza Categoria:
Maida (direttamente da Classifica Generale Finale),
Nuova Terina, e Caraffa.