Dalla Decima alla Quindicesima

CURINGA 16-03-2008

NUOVA CURINGA 2 - 0 MARINA DI CATANZARO

Nuova Curinga:

Michienzi, Gerra, Trovato F(II), Neri, Riga,
Gigliotti, Trovato C, Vitale , Olivo, Pascu,
Molinaro .
In panchina: Curcio, Malvaso, Fijia, Gullo ,
Trovato F(I), Grasso G.
Allenatore: Perri
ARBITRO: Fuoco da Crotone
MARCATORI: 45' p. t. Pascu; 35' s.t. Olivo

Marina di Catanzaro:

Vallone, Posella, Masciari E., Manfreda,
Caligiuri, La Croce V., Assisi, Alfieri, Buffa,
La Croce A., Corasaniti.
In Panchina: Caroleo, Paravati, Caroleo T.,
Zaffonei.
Allenatore: Zaffone

 

 

Curinga 16-03-2008.
E' inaudito. A leggere i giornali dello scorso lunedì, tutti hanno compiuto l'impresa, nessuno ha fallito, tutti hanno fatto il colpaccio tranne la Nuova Curinga che, pur vincendo su un difficile terreno come quello di Cropani, è stata solo "corsara" sminuendo poi nei contenuti dei vari articoli, tutto ciò che di buono avevano dimostrato sul terreno di gioco. Due pali colpiti da Pascu e una rete segnata da Olivo, a questi signori, non sono bastati per affermare finalmente che la Nuova Curinga è una realtà positiva della quale tutti hanno paura. Lo aveva dimostrato a Chiaravalle, a Monasterace, a Catanzaro, a Sersale contro la prima
della classe ma, evidentemente, per questi signori ci vuole ben altro per aver "compiuto l'impresa".
Aspettiamo con impazienza i commenti di domani per vedere e costatare se la vittoria di oggi è ancora frutto di una partita "soporifera" o di "non gioco" (come afferma il cronista di Calabria Ora) o, una partita "senza grosse emozioni" come scrive il cronista del Quotidiano della Calabria. Tutto questo dopo avere colpito due pali e segnato una rete con Olivo, come detto, sul terreno del Real Cropani dove, secondo loro, si è giocato una partita "priva di emozioni". Inaudito.
Detto questo, la Nuova Curinga prosegue per la sua strada e, dimostra con i fatti e sui terreni di gioco, dove la vede impegnata, di essere forte, di valere più o alla pari degli altri, nonostante le decisioni arbitrali e disciplinari che hanno lasciato perplessi gli sportivi locali.
La partita di oggi vede la Nuova Curinga schierarsi con Michienzi in porta, sostituto di De Gaetano squalificato, Neri in sostituzione di Perrone (squalificato), e Gigliotti che rientra in sostituzione di Trovato Giovanni anch'egli squalificato. Disputano parte della partita Mario Pascu, per dare più peso e qualità alle azioni offensive ed Olivo, che guida, come al solito il centro dell'attacco.

La cronaca vede invece una Nuova Curinga fortemente motivata alla vittoria, ed anche oggi, pur giocando sotto tono, ha dimostrato per l'ennesima volta di valere pienamente la posizione di prestigio occupata in classifica generale. Gli spettatori, numerosi sugli spalti, hanno oggi "goduto" delle qualità tecniche di Mario Pascu, utilizzato finalmente fin dai primi minuti, giocatore dotato di classe sopraffina e potenza fisica da vendere. Olivo, anche oggi ben ispirato, ha dimostrato le sue qualità di bomber e di goleador eccezionale, siglando la sua rete che lo pone in alto nella classifica dei cannonieri. Il risultato è il più classico, 2-0 guadagnato attraverso una partita non esaltante ma, puntigliosa. Pascu e Olivo, con un gol per tempo garantiscono i tre punti che consentono alla Nuova Curinga di recuperare terreno sul San Gregorio che ha pareggiato 2-2 contro il Real Catanzaro. La partita, viste le assenze, non è stata esaltante ma, nel complesso concreta e, solo a tratti piacevole comunque, è stato possibile ammirare la potenza di Pascu e l'abilità del bomber Olivo, ancora una volta in rete. Il primo tempo ha visto le squadre fronteggiarsi a centrocampo con i due portieri per lungo tempo spettatori. I tentativi di andare a rete partono questa volta da lontano perché, sia Pascu sia Olivo giocano molto lontano dalla porta avversaria. Quando ci provano, falliscono inevitabilmente perché arrivano al tiro solo dopo aver percorso almeno cinquanta metri per cui, i loro tiri non possono avere l'efficacia dovuta per trasformarsi in rete. La partita si ravviva allo scadere del primo tempo quando, un tiro di Buffa viene fermato in extremis da Michienzi in tuffo. Gol mancato e gol subito; la legge è valida anche oggi perché, nell’azione che segue, Pascu, con un rasoterra segna la prima rete per la Nuova Curinga scrollando di dosso la paura della beffa. Nel recupero si potrebbe addirittura raddoppiare ma il portiere Vallone, oggi molto attento, sventa in angolo in tuffo su un gran tiro di Molinaro. Il secondo tempo vede in campo Trovato F.(I), al posto di un evanescente Gigliotti; il gioco si dipana meglio sulle fasce laterali e la squadra si esprime meglio che nel primo tempo. Gli ospiti, in ogni caso, non stanno a guardare e vogliono giocarsela fino in fondo. Per loro, vista la posizione occupata in classifica, perdere 1-0 o 5-0 è la stessa cosa per cui, si sbilanciano in avanti mettendo in difficoltà in più di un’occasione la difesa locale. Ancora una volta Alfieri si trova sul destro la palla del pareggio ma, Michienzi supera se stesso e gli nega questa gioia. Al pericolo scampato seguono un paio di azioni personali di Pascu che chiede troppo a se stesso sbagliando in modo grossolano e non servendo, nel suo egoismo, Olivo che, meglio piazzato avrebbe potuto concludere meglio. La rete del raddoppio arriva al 35' del secondo tempo, con Olivo che, di destro supera l'incolpevole Vallone, nonostante il suo tentativo estremo di parata. Il due a zero chiude in sostanza la partita perché, tutto ciò che segue, è "normale amministrazione" di possesso palla. Nel finale, un’ammonizione, del resto meritata, per entrata sull'avversario con piede a martello da parte di Vitale. E' stato graziato dall'arbitro Sig. Fuoco che, poteva, volendo, estrarre direttamente il rosso, senza per questo, scandalizzare nessuno.

Er. Ga.

 

10a GIORNATA

and.25 Novembre rit.16 Marzo
MARINA DI C.ZARO NUOVA CURINGA 0 2
MONASTERACE BADOLATO 0 5
PETRIZZI FILOGASO 1 2
REAL CROPANI CESSANITI DILET. 2 2
S.PIETRO A MAIDA CHIARAVALLE 2 3
SAN CALOGERO MONTEPAONE CALCIO 2 3
SAN GREGORIO REAL CATANZARO 2 2
TROPEA SERSALE 0 4
 
A Palle Ferme:
Il punto sul Campionato di Prima Categoria Girone C
25a Giornata
In un Girone dove il Sersale (63 Punti) detta legge infliggendo quattro reti al malcapitato Tropea(18 Punti) (Anellino, Torchia, Lopez, Tassone), il San Gregorio (52 Punti) viene bloccato sul 2-2 (Russo(doppietta), Sestito e Longo), dal Real Catanzaro(44 Punti) che cerca di prendere l’ultimo treno per inserirsi tra i magnifici quattro che parteciperanno ai Play Off. Il Chiaravalle(52 Punti), anch’esso inserito in questa lotta, in svantaggio per ben due volte contro il San Pietro a Maida(21 Punti), recupera un risultato che vale tre punti solo al 45’ del secondo tempo con Chiera, che segna una doppietta e Chiefari mentre per il San Pietro aveva segnato Rocca e sfruttato l’opportunità di una autorete. La Nuova Curinga(50 Punti) si impone col più classico dei risultati, 2-0 (Pascu, Olivo) sul Marina di Catanzaro (13 Punti) che ha tenacemente resistito per 43’ prima di subire la prima rete dopo aver messo alla prova la difesa locale. Il Badolato (43 Punti), pur infliggendo una sonora sconfitta al Monasterace (39 Punti), 5-0, con reti di Commodaro(doppietta) , Caporale, Geracitano,
Lattari, sembra essere ormai in ritardo per inserirsi nelle posizioni che contano così come lo stesso Monasterace. Montepaone (32 Punti) e Filogaso (32 Punti) ottengono due vittorie rispettivamente contro il San Calogero (25 Punti) 3-2 con reti di Squillace, Ursillo, Iannello (doppietta), Armocida, e sul Petrizzi (28 Punti) 2-1 (Teti, Zannino, Marturano) che servono solo a consolidare il loro centro classifica. Infine il Real Cropani (26 Punti), formazione di tutto rispetto, non è riuscito ad avere la meglio sull’ormai spacciato Cessaniti (5 Punti) 2-2 con reti di Arcella, Murfone, Guazzetti, Francesco. Tra i dati che possono maggiormente interessare c’è sicuramente la difesa meno perforata del Girone, quella del Sersale naturalmente, che ha subito solo 12 reti.
La stessa squadra detiene anche il maggior numero di reti segnate 56, seguito però dalla Nuova Curinga con 50 ma, che ne ha subite ben 30. La Nuova Curinga è anche la squadra che , dopo il Sersale, ha vinto di più fuori casa, ben sette vittorie.
  1. Ga.
 
Palla al centro: si ricomincia
30-03-2008.
Dopo le feste pasquali, il Campionato riprende con l’11a giornata del girone di ritorno.
Potrebbe essere, e si spera che sia, una giornata favorevole alla Nuova Curinga che, deve cercare a tutti i costi un risultato utile a Petrizzi che, vive ormai in acque tranquille. Rientrano in formazione, dopo una giornata di squalifica sia Perrone che Trovato Giovanni. Mister Perri ha nuovamente la possibilità di schierare una punta avanzata (Olivo) e due mezze punte (Pascu e Trovato G.), modulo ormai lungamente collaudato e che ha dato dei buoni frutti. Contro il Marina di Catanzaro, il Mister ha voluto provare il Modulo alla “Roma”, senza punti di riferimento in avanti per i difensori ospiti e, con i due attaccanti che partivano da lontano con relative sovrapposizione dei centrocampisti. E’ vero che si sono ottenuti i tre punti che era la cosa più importante ma, è vero anche che la partita in sé non ha entusiasmato come in altre occasioni. Il San Gregorio non avrà vita facile contro il Sersale, cercherà di sfruttare il fattore campo ma, il Sersale, che ha perso solo due partite nell’intero arco del campionato, non starà certo a guardare anzi, cercherà di dimostrare che la posizione di classifica che occupa non è casuale ma è dovuta soprattutto a meriti sportivi.
Il Chiaravalle, recandosi a Tropea, dovrebbe avere vita più facile rispetto al San Gregorio ma, essendo il Tropea in lotta per evitare i Play Out, anche il Chiaravalle avrà le sue difficoltà ad ottenere un risultato positivo. Il Real Catanzaro si dovrà recare a Montepaone, squadra non facile,
soprattutto perché gioca tra le mura amiche ed anche per il Badolato , che dovrà recarsi a Cropani, non sarà una passeggiata come lo è stata l’ultima di campionato quando ha rifilato ben cinque reti al malcapitato Monasterace. Quest’ultimo, ha già, durante la settimana, esposto vibrate proteste contro la lega lamentandosi di un arbitraggio a dir poco scandaloso che ha concesso l’uomo in più al Badolato e che ha permesso allo stesso di dilagare in termini di reti. Ciò che si augurano i dirigenti del Monasterace è che il campionato si decida sui terreni di gioco e attraverso le partite di calcio e non a tavolino, come sta succedendo attualmente. Tra espulsioni e conseguenti squalifiche, la squadra dovrà fare a meno dei suoi migliori attaccanti per cui diventa difficile la trasferta di San Calogero tenuto presente anche del fatto che la squadra di casa è al limite della zona salvezza.
Il Marina di Catanzaro affronta l’ormai condannato Cessaniti mentre il San Pietro a Maida deve cercare di sfruttare il fattore campo contro il Filogaso se vuole sperare in una permanenza in prima categoria.
Er. Ga.

 

PETRIZZI 30-03-2008

PETRIZZI 0 - 1 NUOVA CURINGA

PETRIZZI:

Marino 7, Catanzariti 6, Schiavone 6, Cosentino
6 (37' st Brancati sv), Lagani 6, Clasadonte 6,
Corasanitì 6, Lombardo 7, Mosca 6, Condemi 6,
Papasodaro 6 (42' st Buggero sv).
In panchina: Catricalà, Garito.
Allenatore: Manno 6
ARBITRO: Pranno di Cosenza

NUOVA CURINGA:

Michienzi 7, Gullo 6, Riga 6, Ferrane 7,
Trovato Francesco 7, Cerra 7, Molinaro 6 (10' st
Trovato Cristian 6), Neri 6 (30' st Trovato
Francesco n sv), Olivo 6, Trovato Giovanni 7
(30' st Trovato Giovanni sv), Pascu 6.
La panchina: Curcio, Frijia, Malvaso.
Allenatore: Perri 7
MARCATORE: 43' pt Trovato Giovanni
NOTE: espulso all'8' st Olivo

 

Il Curinga trova il secondo posto sul campo di Petrizzi
 
PETRIZZI - Grave stop interno del Petrizzi ad opera del Curinga, più che mai proiettato nei Play off. La rete della vittoria degli ospiti è stata siglata da Trovato Giovanni, alla fine del primo tempo, su una colpevole distrazione difensiva dei locali. Eppure il Petrizzi, specie nel primo tempo, aveva giocato bene dimostrando di avere voglia di fare risultato. Succede però che nel secondo tempo si è visto che le gambe dei giocatori locali non reggevano alla distanza, a dimostrazione che il periodo pasquale non ha visto quella partecipazione agli allenamenti necessaria per reggere questo finale di campionato. Comunque la partita è stata combattuta, con tre reti annullate (due delle quali al Petrizzi) e belle parate da ambedue i portieri. Pessima la gara dell'arbitro che ha commesso un errore tecnico, allorché sulla rete del Curinga, non ha ammonito Trovato, reo di essersi tolta la maglietta.
di RENATO DE FILIPPIS
Il Quotidiano
 

11a GIORNATA

and.2 Dicembre rit.30 marzo
BADOLATO REAL CROPANI 3 4
CESSANITI DILET MARINA DI C.ZARO 0 1
CHIARAVALLE TROPEA 1 2
FILOGASO S.PIETRO A MAIDA 1 3
MONASTERACE SAN CALOGERO 1 2
NUOVA CURINGA PETRIZZI 1 0
REAL CATANZARO MONTEPAONE CALCIO 1 1
SERSALE SAN GREGORIO 0 0

 

A Palle Ferme (Rubrica Settimanale):
Il Punto sul Campionato di Prima Categoria 26a Giornata
(E. Gaudino)
Il Big match tra S. Gregorio e Sersale, si è concluso con un nulla di fatto. (Voluto?, Programmato? Cercato?) Il dubbio ci assale anche perché, il Sersale, è una “macchina da gol”, avendo segnato ben 58 reti (attacco più prolifico del campionato) e, in tutte le occasioni, tranne a Badolato, dove ha perso 1_0 e contro il Real Catanzaro, avendo pareggiato 0-0 in casa. In ogni caso, si è verificato quanto previsto, con il S. Gregorio che non ha avuto vita facile contro il Sersale. Anche il Real Catanzaro che pareggia a Montepaone solo al 43’ del secondo tempo, segno che non ha più forze da investire nella conquista di un posto di classifica che conta. Il Chiaravalle, dopo le difficoltà dimostrate domenica 15-03 c. a. a superare il S. Pietro a Maida, ha trovato domenica, pane per i suoi denti, con un Tropea tutt’altro che rassegnato ai Play Out e che riesce per questo a vincere la partita per 2-1. Anche il Badolato ha ceduto l’onore delle armi contro il Real Cropani, perdendo una partita solo a due minuti dalla fine. La Nuova Curinga è l’unica squadra di alta classifica che, in questa occasione ha tratto maggiori vantaggi andando a vincere a Petrizzi, fuori casa, con una rete di Giovanni Trovato e, conquistando così il secondo posto in classifica pari merito col S. Gregorio.
Ha dato ancora una volta dimostrazione di forza e di carattere pur avendo concesso, per l’intero secondo tempo, l’uomo in più alla squadra locale, per l’ennesima espulsione di un suo giocatore.
Bel risultato ottenuto dal San Pietro a Maida sul Filogaso, frutto di una partita affrontata con grinta e determinazione e che si è conclusa già nei primi 45’ minuti quando conduceva già per 3-0.
Vittoria anche del S. Calogero sul Monasterace che, sta costruendo passo passo, la sua salvezza, in casa, aggiungendo punti pesanti per la sua classifica. Il Monasterace, dal canto suo, non ha più nulla da chiedere a questo campionato; con i suoi 39 punti, può permettersi di perdere anche se, sportivamente, cerca sempre di vincere o, di fare , almeno, la sua parte.
Er. Ga.

 

CURINGA 6-04-2008

NUOVA CURINGA 2 - 1 SAN PIETRO A MAIDA

NUOVA CURINGA:

Michienzi 6, Gullo 6 ( I ' st Molinaro 7), Riga 6,
Perrone 6,S, Trovato R II 6, Cerna 6, Pascu 6,5
(43' st Frijia sv), Vitale 6, Trovato C. 6, Trovato
G. 7 (37' s.t Trovato F. I sv), Gigliotti 7.S.
A disp.: Curcio, Perugino, Malvaso.
All. Perri 6,5
MARCATORI: Tarzia 8' pt (SP), Trovato G.4'
st su rig. (C), Molinaro 32'st(C)
NOTE: Spettatori 500 circa- Amm.: Gigliotti,
Cerra, Vitale per i locali; Rocca M., Procopio,
Bonsignore G. per gli ospiti.

S. PIETRO A M.:

Buccafurni 6, Casalinuovo 6, Azzarito A.5,5,Tarzia 6,5, Rocca M. 5 ( 39' s.t Lorenzo
sv), Dominianni 5,5, Mercurio 5,5 (20' st Costantino sv), Nosdeo 5,5 ( 41 ' st Bonsignore
G.sv), RoccaA.5,5, Bonsignore A. 5, Procopio
5,5. A disp.: Ciliberto, Condoleo.
All. Sestito 6,5.
ARBITRO: Cosso di Reggio C. 6,5
 
  1. Curinga, che rimonta
 
CURINGA - La formazione di Perri ottiene nel derby col San Pietro una meritata vittoria. La partita sin dall'inizio, nonostante il campo pesante, è stata vivace e già al 4' su una conclusione di Gigliotti, col portiere battuto, Azzarito ha evitato la segnatura respingendo sulla linea di porta. Il San Pietro a sorpresa in vantaggio al 8' con un forte tiro di Tarzia. Al 25' un calcio di punizione di Perrone si spegne sul palo e al 46' altro salvataggio sulla linea di porta, questa volta di Tarzia. Nella ripresa la rimonta del Curinga: i padroni di casa pareggiano al 4' con un calcio di rigore segnato da Trovato G. e giungono al gol vittoria al 32' con Molinaro che mette in gol di testa.
Giuseppe Corallini
Calabria Ora.
 

12a GIORNATA

and.9 Dicembre rit.6 Aprile
MARINA DI C.ZARO BADOLATO 0 4
MONTEPAONE CALCIO SERSALE 0 1
PETRIZZI CESSANITI DILET. 0 3
REAL CROPANI MONASTERACE 2 3
S.PIETRO A MAIDA NUOVA CURINGA 1 2
SAN CALOGERO REAL CATANZARO 0 0
SAN GREGORIO CHIARAVALLE 0 0
TROPEA* FILOGASO 1 0
 
A Palle Ferme (Rubrica Settimanale):
Il Punto sul Campionato di Prima Categoria 27a Giornata
(E. Gaudino)
Domenica scorsa, dopo aver superato il Montepaone di stretta misura (1-0), per il Sersale, si è realizzato il sogno della Promozione in categoria superiore, con ben tre giornate di anticipo sulla fine del Campionato. E’ stato per loro un campionato esaltante, pieno di soddisfazioni e pieno di trionfi ottenuti dentro e fuori casa , attraverso grandi prestazioni sportive.
Complimenti. Dagli scontri proposti dal calendario, la Nuova Curinga è stata la squadra che ha saputo trarre maggiori vantaggi , avendo battuto per 2-1, in un Derby combattuto, il San Pietro a Maida. C’è voluto un secondo tempo super della Nuova Curinga per avere ragione di un coriaceo San Pietro assetato di punti salvezza.
La partita Chiaravalle - San Gregorio si è conclusa senza nulla di fatto. Non hanno voluto o potuto farsi male visto che, a questo punto del campionato, l’importante è smuovere la propria classifica, anche se di poco.
Ha avuto la peggio il Real Catanzaro, che è stato bloccato sullo 0-0 in casa, dal San Calogero, che ha lottato fino in fondo col “coltello fra i denti” per ottenere quel punto utile ad evitare gli imprevedibili Play-Out.
Bene ha fatto il Badolato che, surclassando per 4-0 il Marina di Catanzaro, ha raggiunto, con i tre punti conquistati, proprio il Real Catanzaro nella quarta posizione di classifica generale. E’ la posizione ultima che conta per il raggiungimento dei Play Off, e, il Badolato ha dimostrato di esserci anche lui.
Il Monasterace, ha avuto ragione, con fatica, su un forte Real Cropani per 3-2, dopo una partita combattuta nella quale, Valente da una parte e Trapasso dall’altra hanno avuto modo di dare spettacolo con le loro personali doppiette.
Il Cessaniti, nonostante i quindici punti di penalizzazione che lo condannano inesorabilmente alla retrocessione diretta, batte con un perentorio 3-0 in modo indiscutibile, a dimostrazione di una apprezzabile sportività , il Petrizzi che, aveva pur bisogno di punti salvezza.
L’exploit lo ha avuto il Tropea che è andato a conquistarsi i tre punti a Sant’Onofrio contro il Filogaso raggiungendo così il San Pietro a Maida in classifica generale.
E’ lotta aperta per i Play Out dove risultano minacciate anche le posizioni del San Calogero e del Real Cropani che si trovano a 29 punti.
Anche i Play Off non sono ancora ben definiti, visto il rientro a pieno titolo del Badolato che ha raggiunto a quota 46 il Real Catanzaro. Per la Nuova Curinga, il San Gregorio e il Chiaravalle, i giochi sembrano fatti a condizione che, nei prossimi scontri diretti, non succedano cose eclatanti.
Er.Ga.

 

Palla al Centro, si riprende (13 aprile 2008 28a Giornata)
Prima Categoria Girone C
(di: E. Gaudino)
 
A tre giornate dalla fine del Campionato di Prima Categoria Girone C, il Calendario propone, ancora una volta, scontri decisivi, sia in fase di qualificazione Play Off che in quella dei Play Out.
In questa giornata, a rischiare di più, è ancora una volta, il Real Catanzaro (46) che ospita l’ormai promosso Sersale (67). Si spera in un incontro giocato all’insegna della sportività, visto che, sia Chiaravalle che Monasterace e Badolato, depongono in questo incontro le loro speranze per inserirsi nei “Magnifici Quattro”.
Abbordabile, la partita del Monasterace (42) che si reca a Catanzaro per affrontare il Marina di Cz (16), rassegnato ormai alla disputa dei Play Out.
Più complicata la situazione del Badolato (46) che deve recarsi a Petrizzi (28), dove, i tre punti, per i locali, potrebbero significare salvezza senza Play Out.
Il derby Montepaone (33) Chiaravalle (53), dovrebbe chiudersi con un risultato positivo a favore del Chiaravalle, visto che, il Montepaone, ha già dimostrato ciò che doveva dimostrare e, la sua posizione di classifica, non ammette ulteriori aspirazioni.
Lo scontro San Gregorio (54) - Filogaso (32), non dovrebbe produrre sorprese, visto che il Filogaso,
visto di questi tempi, sembra una squadra che ha perso gran parte della sua brillantezza dimostrata in altri periodi.
La Nuova Curinga (56), si reca a Tropea (24) col solo scopo di difendere la sua seconda posizione di classifica ma, non sottovalutando la squadra di casa che, di recente, ha dimostrato segni di ripresa.
Il San Pietro a Maida (24) affronta il Cessaniti (8) consapevole di dovere disputare ormai la fase dei Play_Out. In ogni caso, è suo interesse proporsi con una buona prestazione per guadagnare quella fiducia che costituisce la forza base su cui costruire la definitiva salvezza.
Infine il Real Cropani (29) e il San Calogero (29), entrambe al limite della zona Play Out, si affrontano consapevoli che una probabile sconfitta potrebbe compromettere quanto di buono si è fatto fino a questo punto del campionato.
11-04-2008

CURINGA 20-04-2008

TROPEA 1 - 2 NUOVA CURINGA

TROPEA:

Lorenzo 6,5, La Torre 5, Botticelli 6,
Santacroce 6,5, Seva 6, La Torre 6 (dal 10' st
Marchese 6), Mannacio 6, Sambiase 6, Ferro 6,
Ruffa 6,5, Gallisto.
Allenatore:Vasinton.
MARCATORE:36' st Ruffa (T, rig.)

NUOVA CURINGA:

Michienzi 6 (dal I' st Curcio), Cullo 6, Riga 6
(dal 30' st Malvaso sv), Perrone 6,5, Frijia 6,5,
Cerra 6, Pascu 7, Trovato C. 6, Neri 6, Trovato
G. 6,5, Gigliotti 6,5 (33' st Trovato F. sv).
Allenatore: Perri
ARBITRO: Vigile di Cosenza 6.
MARCATORI: 25' pt Trovato G. (NC, rig.),
15' st Pascu (NC),
NOTE: Ammoniti: La Torre A., Botticelli, Pascu e Trovato G. Espulso: Botticelli (T) al 26' st per
gioco scorretto. Angoli: 4-3 per il Tropea

 

Il Curinga è corsaro a Tropea

Trovato e Pascu regalano tre punti pesantissimi
 
TROPEA - II Tropea esce sconfitto nella sfida contro il Curinga e perde l'ultimo treno per la salvezza diretta. Il futuro della squadra di Vasinton dipenderà dagli scontri playout, mentre il Curinga, grazie a questa vittoria, mantiene la seconda piazza. La sfida, equilibrata nei primi venti minuti, si sblocca con un rigore decretato dall'arbitro per un presunto fallo da tergo di Mannacio sul talentuoso Pascu, realizzato poi da Trovato G. Nella ripresa il Tropea cerca il pareggio ma è ancora il Curinga ad insidiare la porta di Lorenzo. L'estremo difensore si fa valere in diverse occasioni salvando il risultato, ma nulla può sul sinistro di Pascu che, al 15', chiude il match. Al 26' per il Tropea piove sul bagnato perché prima rimane in dieci dopo l'espulsione di Botticelli pochi minuti dopo addirittura in nove a causa dell'infortunio occorso a Seva. A nulla serve la rete di Ruffa che, al 36', si procura e realizza il gol del definitivo 1-2.
Francesco Marmorato
Tratto da Calabria Ora.
 

13a GIORNATA

and.16 Dicembre rit. 13 Aprile
BADOLATO PETRIZZI 5 4
CESSANITI DILET. S.PIETRO A MAIDA 2 0
CHIARAVALLE MONTEPAONE CALCIO 0 2
FILOGASO SAN CALOGERO 0 3
MONASTERACE MARINA DI C.ZARO 2 1
NUOVA CURINGA TROPEA 2 1
REAL CROPANI SAN GREGORIO 2 2
SERSALE REAL CATANZARO 1 4

 

Palla al Centro, si riprende
(27 aprile 2008 29a Giornata)
Prima Categoria Girone C
(di: E. Gaudino)
 
La 29a Giornata di Campionato di Prima Categoria Girone C, ha confermato quanto già si sapeva, sia per le posizioni alte di Classifica che per le posizioni di coda. Sersale già promosso con Nuova Curinga e San Gregorio certi della partecipazione ai Play Off con il Chiaravalle, anch’esso sicuro al 99%. E’ il Badolato che se la deve ancora vedere, a distanza, con il Real Catanzaro per definire le posizioni e gli scontri dei Play Off.
In coda, retrocesso il Cessaniti e sicuri di partecipare ai Play Out Marina di Catanzaro e Tropea, mancano ancora due squadre per definire anche qui, gli accoppiamenti tra i partecipanti.
Sono ancora in lotta San Pietro a Maida, Petrizzi, San Calogero e Real Cropani e, tra queste squadre, potrebbe arrivare qualche inaspettata sorpresa.
La 29a propone scontri di un certo livello come ad esempio Nuova Curinga San Gregorio, entrambe in lotta per la seconda piazza. Si gioca anche Chiaravalle Real Catanzaro, squadre coinvolte nella conquista dell’ultima piazza utile ai Play Off.
Per il Badolato si prospetta sulla carta una facile partita contro l’ormai quasi spacciato, San Pietro a Maida ma, di questi tempi, e con le squadre che si ritrovano col l’acqua alla gola, è bene stare attenti per prevenire qualsiasi sorpresa.
Tra Cessaniti e Tropea, si gioca il “Derby dei poveri”, con poche pretese di risultato da parte di entrambe le squadre che, si affrontano quindi per solo agonismo e leale sportività nella partecipazione.
Filogaso Montepaone, è l’unica partita che non coinvolge direttamente squadre interessate ai Play Off o ai Play Out per cui, qualsiasi risultato può stare bene ad entrambe le squadre.
Difficile la trasferta del Petrizzi a Monasterace, anche se, con la squadra di casa tranquilla perché vede preclusa ogni possibilità di rientro nei Play Off, può sperare in qualcosa di buono.
Il Real Cropani, ha possibilità di tirarsi fuori definitivamente dalla bagarre Play Out perché affronta un Marina di Catanzaro ormai rassegnato.
L’unica squadra a temere questa giornata è il San Calogero che affronta il fortissimo Sersale e che, con I suoi 30 punti, non è ancora sicuro di avere evitato I Play Out. Se il Sersale ne ha voglia e se si reca a San Calogero per fare la sua partita, siamo certi che per I locali, non c’è assolutamente niente da fare.
Er. Ga.

 

CURINGA 27-04-2008

NUOVA CURINGA 4 - 0 SAN GREGORIO

NUOVA CURÌNGA:

De Gaetano, Trovato C., Riga, Perrone, Trovato
F., Cerra, Pascu (Gullo) , Vitale, Olivo, Trovato
G.(Gigliotti), Molinaro.
In Panchina: Curcio, Frjia, Neri, Gigliotti,
Trovato F., Malvaso, Gullo
Allenatore: Perri
MARCATORI: 20' e 23' s. t. Trovato G. , 30' s.
t. Pascu , 40' s. t. Molinaro

SAN GREGORIO:

Scarcia, Calzone, Simonetti F., Curello, Raffa
F., Scidà, Simonetti Gr., Schiavello, Russo,
Franzè, Ruffa Gr.,
In Panchina: Simonetti Fr., Curello, Simonetti
F., Scibilla, Panetta.
Allenatore: Barone
ARBITRO: Maiorano da Paola.

 

Curinga 27-04-2008

Esaltante vittoria della Nuova Curinga sulla corazzata San Gregorio. Con quattro reti, tutti nel secondo tempo, i ragazzi di Mister Perri, umiliano la quotata squadra del San Gregorio conquistando definitivamente, e senza ombra di dubbi, la seconda piazza in classifica generale.
Pubblico delle grandi occasioni al Comunale "Carlo Piro" di Curinga con oltre duemila spettatori presenti, per assistere all'incontro clou della 29° giornata che mette di fronte due , tra le migliori squadre del campionato per la conquista del secondo posto in classifica generale. I tifosi locali hanno, per l'occasione organizzato un tifo degno delle migliori occasioni, con striscioni, cori, fumogeni giallo-verdi e fuochi d'artificio. La partita ha meritato tutto questo, non solo per il risultato maturato sul terreno di gioco ma, anche e soprattutto per la conquista di una posizione di classifica in prima categoria mai raggiunta finora. Speriamo non finisca qui. Le squadre si presentano al meglio delle loro possibilità e si schierano in campo disponendo il meglio dell'organico disponibile per ogni squadra.
Nella Nuova Curinga rientra, dopo lunga squalifica il portiere De Gaetano e, al centro dell'attacco Olivo, bomber e uomo guida per l'intero reparto offensivo della sua squadra. Mister Perri schiera Trovato Cristian e Riga come esterni difensivi, Trovato F. centrale con Cerra ultimo uomo e Perrone regista davanti alla difesa. A centrocampo il solito Vitale con Olivo a tutto campo e Pascu pronto a sfruttare tutta la sua potenza fisica. Trovato Giovanni e Molinaro chiudono lo schieramento offensivo sulle due fasce laterali. Gigliotti, propulsore offensivo, è tenuto in panchina perchè risente dei postumi di un infortunio e Mister Perri, non vuole rischiarlo fin dall'inizio della gara.
Il San Gregorio schiera quattro uomini in linea difensiva, con una valida coppia centrale Raffa - Scidà, un centrocampo a quattro con Franzè e Schiavello con il compito di assist-mane e, Russo e Ruffa a finalizzare come punte più avanzate.
La partita comincia in sordina per entrambe le squadre che, si temono, si rispettano ma che si affrontano nell'intento di conquistare i tre punti in palio. Nei primi dieci minuti, è il San Gregorio ad assumere l'iniziativa e a conquistare terreno di gioco. Colpisce un palo su deviazione fortuita, dopo un calcio di punizione battuto dalla destra di De Gaetano ma, superato questo breve lasso di tempo, è la Nuova Curinga a fare la partita e a insidiare più volte la porta difesa da Scarcia. Dal decimo minuto del primo tempo in avanti, è solo un crescendo di azioni di attacco per i padroni di casa che, clamorosamente, sbagliano bersaglio in almeno tre occasioni. Pascu, mattatore e solito trascinatore, sbaglia tirando debolmente sul portiere una prima volta, spedisce alto sulla traversa la seconda, mentre nella terza colpisce il palo esterno con pallone che si perde poi sul fondo. In questa fase è Olivo a costruire e a lottare su ogni pallone, offrendo ai suoi compagni di reparto palloni su palloni.
Scidà si rivela ottimo tempista e Raffa ottimo incontrista, sui cui piedi si spegne spesso l'azione offensiva degli attaccanti locali. La squadra si muove nel complesso bene ma, non riesce a concretizzare quanto costruisce; in effetti, qualche sbavatura in attacco c'è.
Gli ospiti si fanno notare per gli ottimi scambi in velocità a centrocampo e per i lanci precisi in profondità su Ruffa o Russo ben controllati dai difensori di turno.
Nonostante i vari tentativi, il primo tempo si chiude sullo zero a zero ma, per il secondo, promette sempre di più. La squadra è in palla, i giocatori cercano e vogliono la vittoria, il pubblico li incita con tutte le sue forze e, nel secondo tempo mettono subito alla frusta gli ospiti costringendoli a giocare nella propria metà campo. Si comincia con un violento tiro da fuori area di Cristian Trovato (uno dei migliori in campo) che si stampa sulla traversa e, sulla palla che, rientra in campo, Pascu spedisce altissimo sulla traversa. La rete è nell'area ed arriva con una splendida esecuzione di Trovato Giovanni che irrompe su un cross di Pascu al centro dell' area dove, in velocità insacca imparabilmente con un tiro al volo. Tempo due minuti e Trovato si ripete, realizzando un'altra rete delle sue, incredibilmente bella per esecuzione e per precisione. Avanza da centrocampo e, raggiunto il limite dell'area avversaria sferra un tiro sul quale nulla può il pur bravo portiere Scarcia se non raccattare il pallone da dentro la sua rete perchè il pallone si è insaccato proprio sotto il sette.
La qualità di gioco della Nuova Curinga rispetto a quella del San Gregorio è oggi nettamente superiore e ciò la porta a segnare la terza rete, mettendo definitivamente il San Gregorio al tappeto.
Pascu vince un contrasto a centrocampo, si invola solitario verso la porta avversaria, supera il portiere, sostituto di Scarcia, uscito per infortunio, e segna la terza rete irridendo la squadra ospite.
Il gesto ritenuto antisportivo,non è stato gradito dai giocatori del San Calogero , che reagiscono in modo vivace costringendo l'ottimo arbitro Sig. Maiorano da Paola, ad espellere il capitano Curello.
Mister Perri sostituisce Pascu con Gigliotti temendo reazioni spropositate da parte degli ospiti sul suo giocatore. In dieci, diventa poca cosa la resistenza agli attacchi della Nuova Curinga che segna la quarta rete con Molinaro, che sfrutta un cross di Olivo proveniente dalla sinistra. Il quattro a zero lascia pochi dubbi sulla qualità della partita giocata oggi dalla Nuova Curinga. Vittoria meritata, conquistata lealmente sul terreno di gioco, giocando e non intimorendo l'avversario, mettendo cuore, tecnica, agonismo e voglia di conquistare un obiettivo che sembra alla sua portata.
Eccezionale la partita di Trovato Giovanni che ha avuto il merito di sbloccare il risultato e di rafforzarlo nel momento migliore della partita; Ottima la partita giocata da Trovato Cristian insostituibile nel suo ruolo sia per qualità che per duttilità di gioco, Perrone e Vitale sono stati la chiave del centrocampo mentre Olivo, sia tatticamente che agonisticamente, è ancora una volta risultato il migliore. Pascu, pur sbagliando troppo nel primo tempo, si è rifatto, con gli interessi, nel secondo anche se, da giocatore esperto, poteva evitare quanto di plateale ha fatto in occasione della sua rete. Una parola di riconoscimento anche per la coppia Cerra e Trovato F. che, in accoppiata, sembrano in alcuni momenti insuperabili.
Er.Ga.

 

14a GIORNATA

and.23 Dicembre rit. 20 Aprile
MARINA DI C. ZARO REAL CROPANI 0 2
MONTEPAONE CALCIO FILOGASO 0 1
PETRIZZI MONASTERACE 4 3
REAL CATANZARO CHIARAVALLE 1 2
S. PIETRO A MAIDA BADOLATO 2 4
SAN GREGORIO NUOVA CURINGA 0 4
SERSALE SAN CALOGERO 0 1
TROPEA CESSANITI DILET. 5 1

 

A Palle Ferme:

Campionato di Prima Categoria 29a Giornata

(E. Gaudino)

 

Curinga 29-04-2008.
La 29a giornata di campionato ha delineato definitivamente le posizioni alte di classifica stabilendo le gerarchie e i possibili scontri Play-Off.
Ha fornito delle piacevoli conferme, relative alla forza di determinate squadre, ha nel contempo fornito qualche risultato dubbio ed ha infine distribuito gloria e delusioni in egual misura.
La gloria maggiore spetta alla Nuova Curinga che strapazza, con quattro reti, il quotato San Gregorio, insediandosi definitivamente nella seconda posizione di classifica. Per la Nuova Curinga, vista l’impresa, sono da spendere due parole in più perché, questa squadra, entra di diritto nella Storia del Calcio Curinghese, alla pari della “Squadra delle Meraviglie” degli anni ’70 con gli ormai famosi Curcio, Farina, Gugliotta che ha lasciato una scia di successi indelebili, di bel gioco e di ottimi risultati conquistati sui campi che la hanno vista protagonista. Anche nei risultati negativi, si sono saputi contraddistinguere, per la sportività con cui hanno saputo accettare anche le cocenti sconfitte. Senza nulla togliere ai meriti della attuale squadra della Nuova Curinga, una differenza tra le due squadre comunque c’è, ed è sostanziale. La squadra anni ’70 era composta per i 9/11 e speso per intero, da giocatori nati e cresciuti, non solo calcisticamente, a Curinga, mentre quella attuale lo è solo per i 4-5/11. In ogni caso, visto il prolificarsi di squadre che si muovono sul territorio Curinghese, distribuite sui tre campionati dilettantistici di Prima, Seconda e Terza Categoria nonché di squadre di Allievi ed Esordienti, ciò diventa inevitabile.
Tornando al campionato, oltre alla esaltante vittoria della Nuova Curinga sul San Gregorio, da sottolineare la conferma del Chiaravalle che supera 2-1 il Real Catanzaro.
Una partita che ha il sapore della beffa per il Real perché passa in vantaggio per prima, conserva il vantaggio per quasi tutto il primo tempo prima di subire un rigore dubbio che consente al Chiaravalle di pareggiare la partita. La vince il Chiaravalle solo ad una manciata di minuti dalla fine della partita. Il Badolato, continua la sua marcia vincendo, nella sofferenza, contro il San Pietro a Maida per 4-2. Partita che sembrava chiusa verso metà del secondo tempo ma che il San Pietro ha messo in discussione portandosi ad una lunghezza dai padroni di casa e facendoli soffrire. Cede definitivamente a soli dieci minuti dalla fine. Vittoria della tranquillità per il Filogaso sul Montepaone , prossimo avversario della Nuova Curinga, maturata su rigore che, premia i locali e punisce il Montepaone che aveva pur giocato una buona partita. Facile per il Tropea che infligge ben cinque reti all’ormai rassegnato Cessaniti. Squadra di casa che dopo i quindici punti di penalizzazione in classifica generale, ha solo voluto onorare fino in fondo, con la sua presenza, il campionato. Il Real Cropani, vincendo per 2-0 contro il Marina di Catanzaro, si mette in una situazione di relativo vantaggio nei confronti del Petrizzi che, dovrà affrontare, nell’ultima di campionato, in una partita spareggio per i Play-Out. Al Real Cropani basterebbe un semplice
pareggio per evitare i Play-Out ma, il Petrizzi, non sarà d’accordo. Il colpaccio del giorno lo compie proprio il Petrizzi, andando a vincere sull’ormai tranquillo Monasterace per 4-3. Fortemente motivati dall’obiettivo salvezza, i giocatori del Petrizzi mettono in campo non solo il fisico ma, anche e soprattutto l’anima e, con questi ingredienti, riescono a conquistare i tre punti, vitali per la loro sopravvivenza. Per ultima la partita San Calogero Sersale, partita delle delusioni, partita nella quale il Sersale subisce una “dubbia” sconfitta per 1-0 che è la seconda consecutiva. E’ vero che il San Calogero è alla ricerca di punti di “sopravvivenza” ma, è vero anche che il Sersale, dopo la conquistata Promozione, non si è più dimostrata la squadra brillante, la migliore tra tutte per qualità di gioco ma, soprattutto per i risultati positivi ottenuti dentro e fuori casa.
Er. Ga.
 
Palla al Centro, si riprende
(4 Maggio 2008 30a Giornata)
Prima Categoria Girone C
(di: E. Gaudino)
 
Finisce domenica prossima il Campionato di Prima Categoria con molte cose già definite e, molte altre da definire. Sono ormai definiti gli scontri Play-Off perché, la seconda posizione di classifica conquistata dalla Nuova Curinga non potrà mai essere attaccata da parte del San Gregorio, ne’ tantomeno dal Chiaravalle, così come il Badolato, che occupa l’ultima posizione utile per i Play-Off, che non potrà mai essere scalzata dal Real Catanzaro, anche per l’effetto degli scontri diretti.
E’ in coda che ancora, si deve dipanare la matassa perché, il Petrizzi, vincendo in casa lo scontro diretto contro il Real Cropani, potrebbe tirarsi fuori definitivamente a discapito proprio dei suoi avversari.
In ogni caso, la Nuova Curinga affronta il Badolato col vantaggio della seconda di ritorno giocata in casa e, il San Gregorio, se la dovrà vedere con il Chiaravalle. Nei Play-Out, San Pietro e Tropea si affronteranno in un doppio scontro, il primo dei quali si giocherà a Tropea e, il Marina di Catanzaro che aspetta l’esito dello scontro Petrizzi e Real Cropani per conoscere il suo avversario. Gli scontri proposti dalla 30° giornata di campionato, a parte Petrizzi – Real Cropani, propone per il resto scontri piacevoli come Sersale – Chiaravalle e Montepaone – Nuova Curinga; partite testa – coda come San Gregorio – Cessaniti e Tropea Badolato nonché scontri di centro classifica come Real Catanzaro – Filogaso.
Scontri tra poveri risultano invece Marina di Catanzaro – San Calogero e San Pietro Maida – Monasterace, anche se, il Monasterace non lo è. Partite quindi di transizione che traghettano le migliori agli scontri Play-Off e le peggiori ai Play-Out Vinca il Migliore.
Er. Ga.
 

MONTEPAONE 04-05-2008

MONTEPAONE: 1 - 2 NUOVA CURINGA

MONTEPAONE:

Viscomi 6, Maiolo 6, Macrì,
Cortese 6 (dal' 12st Castano 6), Armocida 6
(dal' I st Rìitano 6), Meliti 6, Fiorentino 6,
Gallello 6, Viscomi F. 6, Squillace 6, Urzino 6
(dal'33st Loccisano 6).
In panchina: Audino, Loccisano, Schiavone,
Riitano, Filato, Castano.
All.: Daniele 6

CURINGA:

Curdo 7,Trovato 6, Malvaso 6,
Perrone 6 (dal' I ' st Trovato 6), Frijia 6, Neri 6,
Cullo 6, Vitale 6, Vasta 6, Pascu 6, Molinaro 6.
In panchina. Michienzi, Trovato g, Olivo, Riga,
Gigliotti.Trovato F.
Allenatore: Perri 6.
ARBITRO: Ditto di Reggio Calabria 6.
MARCATORI: '5 st Vasta,'6 st Vasta,' 12st
Viscomi.

 

Colpaccio del Curinga
 
MONTEPAONE - Chi si aspettava però una partita da considerare come poco più di un allenamento, è stato smentito da due compagini che hanno messo in campo un forte agonismo e che hanno cercato entrambe di concludere con una vittoria. Al 16 il primo scossone dell'incontro con il Montepaone che entra in area avversaria con Viscomi che controlla palla mettendo in difficoltà la difesa avversaria costretta al fallo che vale per i gialloverdi un calcio di rigore. Capitan Squillace si incarica del tiro contro il giovanissimo numero uno avversario che, però, neutralizza la massima punizione.
Nella ripresa ingenuità a centro campo del Montepaone che in un minuto incassa due reti da Vasta, autore di una doppietta in pratica con due azioni fotocopia.
Sabrina Amoroso
Calabria Ora

 15a GIORNATA

and. 6 Gennaio rit.04 Maggio
BADOLATO TROPEA 1 5
CESSANITI DILET. SAN GREGORIO 0 3
CHIARAVALLE SERSALE 0 1
FILOGASO REAL CATANZARO 2 5
MONASTERACE S. PIETRO A MAIDA 1 6
NUOVA CURINGA MONTEPAONE CALCIO 2 1
REAL CROPANI PETRIZZI 0 4
SAN CALOGERO MARINA DI C. ZARO 3 1