Campionati dal 1963 al 1965

CAMPIONATO CALCISTICO 1963/1964

 L’anno 1963 Curinga vuole ricostruire l’immagine Sportiva che negli ultimi tempi andava scemando.
Una assemblea di Soci Sostenitori e di accaniti appassionati di calcio, elegge alla Presidenza della nuova Società Sportiva, in mezzo a tanto entusiasmo, l'Avv. Sebastiano Sorrenti.
Entusiasta e contento della nuova carica, l'Avv. Sorrenti trasmette entusiasmo a tutti i soci e a tutti quelli che di calcio in quel periodo si interessano.
La piazza offre di per se elementi validi, ben  sperimentati negli anni precedenti; gente di buon valore sotto l'aspetto atletico e agonistico ma anche di buon esempio per i giovani emergenti del tempo.
Questa gente di riconosciuto valore morale e di buon comportamento sociale rappresentava la cosiddetta "Vecchia guardia".
Il Prof. Bretti Giuseppe, il Prof. Sgromo Vittorio, il Dott. Agazio Michienzi, il Prof. Diaco Nicola, i fratelli Lo Russo ecc. erano di certo persone fidate e affidabili sulle quali ogni genitore ciecamente fidava nel buon esempio.
Il Presidente poi, per migliorare l'educazione sportiva dei giovani, pensò di portare dalla vicina Nicastro un Allenatore il Sig. Pirelli, del quale ben si conoscevano le competenze calcistiche e le qualità morali.
L'idea  si è rivelata buona visto che, giovani di qualità che fino ad allora avevano solo giocato partite di sfida rionale, si ritrovano inseriti nella rosa dei Giocatori di prima squadra.
Adamo Giuseppe, De Dato Francesco, De Dato Pietro, Gaudino Ernesto, Gugliotta Antonio, Ielapi Pasquale, Lo Russo Mario e Novelliere Vittorio (vissuto per lungo tempo in Argentina), sono i giovani emergenti del momento tutti di età compresa tra i 15 e i 18 anni, dotati di buona tecnica, di eccellente rapidità di movimenti ma, di scarso senso di posizione in campo.
Fu l'allora Allenatore Sig. Pirelli a dare posizione e senso di gioco collettivo a questi giovani che, inseriti in prima squadra, si rivelarono per il Campionato in corso e per i Campionati successivi forza portante per l'intera squadra.
La squadra sembrava ben attrezzata ma, come ogni squadra che si rispetti e si vuol fare rispettare, anche Curinga ha voluto i suoi "Stranieri" e fu così che arrivarono Sollazzo, Perrotta, Condina e Vitale.
Buoni centrocampisti e ottimi rifinitori che, uniti all'entusiasmo  trascinatore degli sportivi Curinghesi da una parte e al valido contributo tecnico dei giocatori locali dall'altra ,facevano della squadra una vera e propria forza in campo.
Le  ambizioni erano tante e l'entusiasmo alle stelle  ,e  la realtà dei risultati positivi ottenuti sia in casa che fuori casa ci hanno fatto sperare per lungo tempo.
Siamo affiliati al Girone C di II Categoria, un girone costituito da 9 squadre tra le quali: Garibaldina di Soveria M., Brooklin Pizzo, Valery C-Z., Aquilotti di C-Z., Pro Pizzo, Tiriolo, S. Onofrio, Sambiase.
Ottimo  rendimento  della squadra nel girone di andata nel quale si era persa solo una partita fuori casa e lotta accanita con il Tiriolo nel tentativo di sopraffarsi in classifica.
Famosa in questo periodo rimane la prima vittoria in quel di Pizzo (di Fanello II fratello del più famoso Fanello I giocatore all'epoca del Napoli) con una squadra composta da soli elementi giovani locali.
Storicamente non era mai successo prima come non era nemmeno immaginabile l'esaltazione e lo spazio che "Curinga", attraverso la sua Squadra di Calcio, e per un avvenimento sportivo, si era guadagnato sui giornali locali.Formazione del Curinga:
Gugliotta A., DeDato P., LoRusso Mario, Bretti G, Calvieri G.B., Adamo G., Gaudino E., Ielapi P., Diaco N., Senese G., Sgromo Vittorio.
 
Il girone di ritorno si rivelò meno brillante:2  sconfitte consecutive fuori casa, seguiti da pareggi dentro e fuori. Fatto sta che, con il nostro andamento altalenante, altri sono riusciti meglio di noi e a conclusione ci siamo ritrovati con 21 Punti, insufficienti per la promozione.
Un  particolare: a stagione largamente inoltrata, si verifica all'ultimo momento, una delle rare defezioni di Calvieri G.B.E'  il  24-4-1964 e si gioca tra le mura amiche contro la Brooklin di Pizzo. Calvieri è da sostituire e, il nostro Allenatore ritiene De Dato Francesco il suo naturale sostituto.
Nulla di eccezionale se non fosse per il fatto che, nel momento di cambiarsi per entrare in campo, non si riesce più' a trovare un paio di scarpe di egual misura.
DeDato  F., travolto dall'entusiasmo del suo primo debutto e dalla tanta voglia di giocare ,indossa una scarpa 41 ed un'altra 42.Si può solo immaginare quanta fatica nel muoversi e nel coordinare i movimenti che diventavano sempre più buffi e il più delle volte ridicoli.
Solo a fine partita il giocatore confessa l'accaduto cercando  di giustificare la sua goffaggine e si può immaginare quanta ilarità ha suscitato in quel momento in tutti noi giocatori.
Nelle 16 partite giocate l'U.S. Curinga ha ottenuto:
8 vittorie complessive, 5 pareggi e solo 3 sconfitte.
Ha poi realizzato ben 42 Gol subendone solo 17.
Fanno parte della squadra i seguenti giocatori: Adamo Giuseppe (12), Bretti Giuseppe (15), Calvieri G. Battista (13), De Dato Francesco (3), De Dato Pietro (14), Diaco Nicola (13), Gaudino Ernesto (7), Gugliotta Antonio (15), Jelapi Pasquale (10), Lo Russo Mario (14), Lo Russo Michele (7), Lo Scerbo G. Battista (1), Michienzi Agazio (5), Novelliere Vittorio (3), Senese Gregorio (13), Sgromo Vittorio (13), Condina (1), Perrotta (2), Vitale (2).
Maggiori marcatori della squadra si rivelano: Diaco Nicola con 11 gol, Sgromo Vittorio con 8, Senese, Bretti e De Dato Pietro con 4, Gaudino e Jelapi con 2 gol ciascuno.
Riescono a segnare anche: Calvieri, DeDato Francesco, LoRusso Michele, Michienzi Agazio e Vitale.
Formazione tipo:
1) Gugliotta Antonio   2) De Dato Pietro (De Dato Fancesco) 3) Lo Russo Mario       4)  Bretti Giuseppe (Condina)       5)  Calvieri G. Battista
6)  Senese Gregorio      (Perrotta)     7)  Gaudino Ernesto      (Loscerbo G. Battista)       8)  Diaco Nicola               (Michienzi Agazio)    9)  Adamo Giuseppe, 10) Jelapi Pasquale  (Novellieri Vittorio) 11) Sgromo Vittorio.     (Lo Russo Michele)
RISULTATI ACQUISITI NELLA STAGIONE 1963/64
           ANDATA                                          RITORNO
              3-0   CURINGA   -   GARIBALDINA      0-2
              2-1   B. PIZZO     -   CURINGA            0-3
              5-0   CURINGA    -   VALERY C-Z        1-2
              3-1   CURINGA    -   AQUILOTTI C-Z   2-0
              1-2   PRO PIZZO  -    CURINGA          1-1
              2-2   CURINGA     -   TIRIOLO            2-2
              2-2   S.ONOFRIO  -   CURINGA           0-9
              1-1   SAMBIASE   -   CURINGA            1-5
RIEPILOGO       Squadra    Punti   Giocate          Dentro            Fuori           Reti
                                                                           V   N   P       V   N   P       F   S
                       CURINGA      21          16                 6   2   0         2   3   3       42  17
MARCATORI:
11 RETI DIACO NICOLA        8 RETI   SGROMO VITTORIO        4 RETI   BRETTI G.,DEDATO P, SENESE G.       2 RETI   GAUDINO E., JELAPI P.      1 RETE CALVIERI G.B., DEDATO F., LO RUSSO MICHELE, MICHIENZI AGAZIO, VITALE.
(UNA VITTORIA A TAVOLINO PER RINUNCIA DELL'AQUILOTTI C-Z )
 
 
 
CAMPIONATO CALCISTICO 1964/65
 
Il Campionato Calcistico 1964-65 vede inserito l'U.S. Curinga in II Categoria e in un Girone costituito da 10 squadre tra le quali, per la prima volta, la vicina S. Pietro a Maida.  Partecipano anche: Mileto, Sambiase, Garibaldina, Bivona, S.Onofrio, Serrese, Soverato e Tiriolo.  Ormai vige la tendenza a far giocare ragazzi del posto, guidati dalla vecchia guardia, perché si è capito che non è tanto il risultato Sportivo in se che conta quanto la fratellanza e l'amicizia che si riesce a stabilire tra i giovani calciatori nonché le sensazioni di entusiasmo che il pubblico si ritrova a vivere.
 Oltre al debutto in prima squadra di Jelapi Francesco e di Monteleone Giacomo, giocarono con la nostra squadra due giocatori venuti da fuori: Gramoglia e Benincasa, e questo, col solito intento di rendere più competitiva la squadra.
Benincasa è seguito da fama per il semplice fatto che ha giocato, anche se per breve tempo, con la squadra giovanile del Milan.  E' indubbiamente dotato di buona tecnica individuale e buona visione di gioco e i risultati che la squadra riesce ad ottenere con lui in campo, gli rendono atto di ciò. Si finisce terzi in Classifica finale con 20 Punti conquistati attraverso 9 vittorie delle quali 3 fuori casa, 2 pareggi e 7 sconfitte.
 Vince il Campionato il Soverato con 31 Punti seguito dal Sambiase con 29.
 Classifica confortante ma, niente di eccezionale.  Per l'U.S. Curinga è l'anno dei risultati clamorosi: 9-2 a nostro favore contro il S. Onofrio e 5-0 del Soverato ai nostri danni.  Quest'ultima partita è da ricordate per come è stata affrontata e per come è maturato questo risultato in un periodo in cui la squadra non temeva nessuno.
 Debutta in questa partita Monteleone Giacomo.
E' successo che gli 8/11 della nostra squadra, invitati ad un matrimonio, approfittano nel bere a dismisura.  Per di più, raggiunta la città di Soverato, trovandosi il Campo Sportivo a poche decine di metri dalla riva del mare ed essendo una giornata tipicamente estiva, per schiarirsi le idee si è pensato di tuffarsi in acqua.
 Non lo avessimo mai fatto perché in campo, da quel momento tutto si riusciva a fare tranne che muoversi e giocare come la squadra sapeva normalmente fare.
 Risultato: 5-0 per l'avversario cosa mai successa prima.
 Si registra anche in quest'anno un cattivo esempio di Cavalleria Sportiva.
 L'agonismo dei giocatori in campo è ormai tale da far sembrare ogni partita quella decisiva, si gioca semplicemente la seconda partita di Campionato e ci troviamo a Soveria Mannelli per affrontare la squadra locale "la Garibaldina".
 E' tutto imbiancato di neve e la temperatura è rigida così come il terreno di gioco che è ai limiti della sua praticabilità. L'entusiasmo è tanto come pure la rivalità che si sente più del dovuto, gli scontri in campo diventano sempre più duri fino a quando un nostro giocatore "Lo Russo Michele" non viene fallosamente steso ai limiti dell'area avversaria.  Proteste vibranti che l'Arbitro non accoglie non concedendo neanche la giusta punizione. Fu così che lo stesso Lo Russo, per vendicarsi dell'ingiustizia subita, afferra l'Arbitro dal petto e lo schiaffeggia sonoramente.
Conseguente espulsione ma, risultato finale di parità 2-2 acquisito con merito sul terreno di gioco.  E' questa una delle ultime apparizioni del nostro giocatore sui terreni di gioco perché, dopo aver dato tanto alla squadra, decide di appendere definitivamente le scarpe al chiodo.
 Di questa annata Calcistica va ricordato anche il fallimentare rendimento della squadra di S. Pietro a Maida, che giocava sul nostro terreno. Una sola vittoria in casa per 6-2 contro il Mileto e due pareggi per tutto il girone di andata e buona parte del girone di ritorno.  Alla seconda vittoria sul Tiriolo per 2-0, l'entusiasmo da parte dei tifosi fu tanto che, invasero anzitempo il terreno di gioco e l'Arbitro fu costretto a sospendere la partita. Conclusione: Ultimo posto in classifica con soli 6 Punti maturati attraverso 2 vittorie e 2 pareggi ottenuti tutti in casa.
Subì ben 56 reti riuscendo a farne solo 20.
Per L' U.S. Curinga partecipano a questo Campionato i seguenti Calciatori: Adamo Giuseppe (16 pres. Con 9 gol), Bretti Giuseppe (15 con 3 gol), Calvieri G. Battista (14), De Dato Pietro (18 con 1 gol), De Dato Francesco (9), Diaco Nicola (16 con 8 gol), Gaudino Ernesto (6), Gugliotta Antonio (18), Ielapi Francesco (6 con 2 gol), Ielapi Pasquale (13 con 2 gol), Lo Russo Paolo (2), Lo Russo Mario (12), Lo Russo Michele (5 con 1 gol), Monteleone Giacomo (2), Senese Gregorio (5), Sgromo Vittorio (18 con 4 gol), Benincasa (15 con 3 gol), Gramoglia (12).
 Formazione Tipo:
1) GUGLIOTTA ANTONIO
2) DEDATO PIETRO
3) LORUSSO MARIO (MONTELEONE GIACOMO.)
4) GRAMOGLIA
5) CALVIERI G.BATTISTA.
6) BRETTI GIUSEPPE. (SENESE GREGORIO.)
7) DIACO NICOLA (GAUDINO ERNESTO)
8) BENINCASA G.
9) ADAMO GIUSEPPE
10) JELAPI PASQUALE.
11) SGROMO VITTORIO.
 
RISULTATI ACQUISITI NELLA STAGIONE 1964/65
                4-2  CURINGA          -    TIRIOLO           0-3
                2-2  GARIBALDINA -   CURINGA             2-1
                0-2  S.ONOFRIO       -   CURINGA          2-9
                2-1  CURINGA          -   MILETO            1-2
                1-3  S.PIETRO           -   CURINGA         0-2
                1-0  SERRESE           -   CURINGA         1-4
                1-2  CURINGA          -   SAMBIASE        1-2
                0-0  CURINGA          -   SOVERATO       0-5
                0-1  BIVONA             -   CURINGA        2-4
RIEPILOGO
SQUADRA    PUNTI   GIOCATE     DENTRO       FUORI       RETI
                                                                      V  N  P               V  N  P             F  S
CURINGA         20                 18                     6     1     2            3   1   5           37  28
MARCATORI: 9  RETI  ADAMO G.;  8 RETI DIACO N.;  5 RETI BRETTI G.; 4 RETI SGROMO V.; 3 RETI BENINCASA G.;  2 RETI JELAPI F.,  JELAPI P.;  1 RETE DEDATO P., LORUSSO MICHELE.